Marchisio a Filo Diretto: "Bisogna reagire" | JMania

Marchisio a Filo Diretto: “Bisogna reagire”

Per tre giorni è stato il simbolo del riscatto bianconero. Claudio Marchisio è stato travolto da ancora più affetto dopo la prodezza di sabato che ha dato il successo nel big match contro l’Inter. A rovinare tutto ci ha pensato il match con il Bayern. La brutta prova con i tedeschi è costata l’eliminazione dalla …

marchisioPer tre giorni è stato il simbolo del riscatto bianconero. Claudio Marchisio è stato travolto da ancora più affetto dopo la prodezza di sabato che ha dato il successo nel big match contro l’Inter. A rovinare tutto ci ha pensato il match con il Bayern. La brutta prova con i tedeschi è costata l’eliminazione dalla Champions e una delusione difficile da cancellare.
Come tutti i suoi compagni, il centrocampista torinese fa ancora fatica a digerire il ko. Lo ha confessato anche a Juventus Channel, dove è stato ospite dell’appuntamento settimanale con Filo Diretto: «Dopo la vittoria con l’Inter, potevamo passare una settimana perfetta e invece c’è il rammarico per questi quattro gol subiti. Certamente ci aspettavamo un risultato diverso e siamo tutti dispiaciuti. Personalmente, baratterei volentieri il mio gol di sabato se potessi rigiocare la partita con il Bayern».
Due Juventus molto diverse tra loro, quelle viste contro i nerazzurri sabato e con i bavaresi martedì. Anche Marchisio fa fatica a trovare una spiegazione: «Dopo il grande sforzo per vincere contro l’Inter, c’è stato un rilassamento, anche dovuto alla stanchezza. Inoltre il Bayern ha fatto una grande partita, dimostrando di avere più voglia di noi di passare. Secondo me, la qualificazione ce la siamo giocata prima, non dovevamo arrivare all’ultima partita con il passaggio del turno ancora da conquistare».
La delusione resta ma bisogna guardare avanti. Intanto chiudere al meglio il 2009 e poi dare il tutto per tutto con l’anno nuovo. «In questo momento siamo tutti arrabbiati – conclude Marchisio – ma anche consapevoli che si può reagire solo in un modo, cioè sul campo. Dobbiamo pensare a vincere le due partite contro Bari e Catania e arrivare al meglio a Natale, poi sfrutteremo la sosta per ricaricarci. Da febbraio penseremo anche all’Europa League sapendo che non sarà facile perché ci sono tante ottime squadre. Ogni gara come una finale? Per noi è già da tempo così. La finale contro l’Inter l’abbiamo vinta, quella contro il Bayern purtroppo è andata male. Dobbiamo solo reagire e trovare quella continuità che ancora ci manca».
(Credits: Juventus.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi