Marchionni rinasce e la Juve si mangia le mani | JMania

Marchionni rinasce e la Juve si mangia le mani

Due reti al Catania, ieri nella partita che ha lanciato la Fiorentina all’inseguimento del secondo posto. Già, perché il senso del messaggio che Marco Marchionni pare aver lanciato al mondo viola è proprio questo: in un campionato senza padrone – ovviamente dal secondo posto in giu’ – perché non provarci? Settimana da incorniciare per il …

Marco-MarchionniDue reti al Catania, ieri nella partita che ha lanciato la Fiorentina all’inseguimento del secondo posto. Già, perché il senso del messaggio che Marco Marchionni pare aver lanciato al mondo viola è proprio questo: in un campionato senza padrone – ovviamente dal secondo posto in giu’ – perché non provarci? Settimana da incorniciare per il talento romano, mai preso in considerazione dagli osservatori di Roma e Lazio. Un gol al Genoa, mercoledi’ sera, una doppietta ieri, contro i rossoblu’. In mezzo il tradizionale repertorio di cambi di passo, accelerazioni, dribbling mai fini a sé stessi.
Nello schema offensivo plasmato da Prandelli (un centravanti fisso, tre incursori posizionati venti metri dietro le sue spalle), Marchionni si trova a proprio agio. Una esperienza sfortunata alla Juve: prima l’anno di B, poi la scorsa stagione, contraddistinta da infortuni a raffica. Ecco perché, forse, la dirigenza bianconera non ha faticato ad individuare in lui la parziale contropartita per il trasferimento a Torino di Melo. Il calcio pero’ è bizzarro: nel cambio, ad oggi, chi sembra averci guadagnato è proprio la Fiorentina.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi