Mandzukic - Dybala: suona bene | JMania

Mandzukic – Dybala: suona bene

Mandzukic – Dybala: suona bene

Partiamo col dire che questa coppa non andava assolutamente giocata in Cina e che spero sia veramente l’ultima volta. Se fosse stata gioca in Corea del Nord gli organizzatori tutti, in primis il regista e i cameramen, sarebbero stati tutti immediatamente fucilati. Se questo era uno spot per lanciare il calcio in Cina bene penso …

Partiamo col dire che questa coppa non andava assolutamente giocata in Cina e che spero sia veramente l’ultima volta. Se fosse stata gioca in Corea del Nord gli organizzatori tutti, in primis il regista e i cameramen, sarebbero stati tutti immediatamente fucilati. Se questo era uno spot per lanciare il calcio in Cina bene penso che i Cinesi continueranno a giocare a baseball per molti e molti altri anni ancora. Campo indegno, regia al di sotto dell’indegno, tempo impraticabile per una partita di pallone (credo che l’organizzazione potesse evitare di programmare la partita in un periodo di fine Estate notoriamente propizio di tifoni sulle coste Orientali). Replay smorzati, telecamere che si perdono le azioni, riprese a una distanza abissale che ho rimpianto le partite al Delle Alpi. Ho faticato immensamente a vedere tutta la partita e se non ci fosse stata la ”mia” Juve avrei spento o cambiato canale immediatamente, tanto che era impossibile seguire una partita così. Altro che spot pro calcio.\r\n\r\nBene, detto questo veniamo alla partita. La Juventus ha iniziato a ritrmo veramente blando e pure se penso che fosse strategico per ”durare” tutta la partita , ha lasciato un poco troppo iniziativa alla Lazio, specialmente a Felipe Anderson. Seppure Buffon è stato inoperoso io credo si potesse fare meglio magari con un possesso palla migliore. Nel primo tempo mi sono piaciuti solo Pogba e Bonucci. La mossa di Coman titolare si è rivelata sostanzialmente sbagliata. Eccetto qualche guizzo sterile a inizio partita, il francesino si è andato subito spegnendo risultando molto negativo per se e soprattutto per il suo compagno di reparto Mandzukic con cui l’intesa praticamente non c’è stata per niente.\r\n\r\nNel secondo tempo complice forse ”la cazziata” dell’intervallo il centrocampo ha incominciato a macinare chilometri con Marchisio e Sturaro estremamente positivi e propositivi, un Barzagli che ha preso le misure e messo la museruola a Felipe Anderson e soprattutto un Dybala vivace e carismatico. Il tutto ha spostato enormemente gli equilibri dalla parte nostra. Ne ha tratto giovamento in primis Mandzukic che ha segnato un gol da centravanti vero e poco prima aveva avuto un occasione d’oro sprecata un po’ stupidamente e poi Dybala che ha messo il sigillo alla partita. Bonucci e Pogba hanno mantenuto lo standard eccellente del primo tempo per cui la partita si è trasformata in un bel monologo bianconero con la Lazio sparring partner. Il polpo veramente notevole, lanciatissimo sempre piu’ verso quella leaderchip sul gruppo che pare gli altri gli concedano e riconoscano volentieri. La Lazio è rimasta fondamentalmente la stessa fra il primo e il secondo tempo non riuscendo in quel cambio di marcia che è riuscito invece alla Juve e che si è dimostrato fondamentale per la conquista del trofeo. Sono 50 trofei nazionali: 33 scudetti, 10 coppe Italia, 7 supercoppe, non male davvero.\r\n\r\nNon è stata una Juve eccezionale come è normale che sia in questo momento ma è stata una Juve caparbia e compatta, con un idea di vincere ben radicata dentro la testa di tutti e se qualcuno come Mandzukic ce l’ha di suo o l’ha imparata sui campi di mezza Europa, per qualcun altro tipo Dybala non era poi così scontata. I cazziatoni di Allegri per i due tunnel sbagliati gli faranno capire subito che la Juve non è una squadra dove si puo’ sbagliare a cuor leggero. Il ragazzo ha carisma e non ha paura di prendersi delle responsabilità. Ha già capito come funziona da noi e farà bene. Sono curioso di vedere chi batterà i rigori se lui o Manzukic o Pogba. In attesa che recuperi Morata dico che Manzukic Dybala suona bene. Lo vedremo molte volte nei tabellini delle partite alla voce marcatori. Magari non tante come Del Piero-Trezeguet , va be, ma questa è un altra storia.

LEGGI ANCHE  Khedira: "Dybala ci è mancato, ma dobbiamo fare meglio"

4 commenti

  1. Alessandro Magno

    Ciao ragazzi ovviamente la chiosa su del piero trezeguet non è un paragone ma un augurio di vedere tante e tante volte nei tabellini i nomi mandzukic dybala. Per le ferie ancora niente mi farò qualche giorno fra il 15 e il 22 capitano. Tutto qui ma megliodi niente. Il mercato Dna non mi appassiona non mi sto li a ppreoccupare per ogni voce buona o cattiva mi pare di poter dire che qualche errore s è fatto avendo 4 centravanti e neppure un ala o un trequartista. Siqueira non mi piace. Un de ceglie brasiliano tanto vale tenersi il nostro. Cuadrado non mi fa imoazzire anche se come ala ci servirebbe. Meno come attaccante.potessi scegliere prenderei uno fra reus e gotze ma chissa forse alla fine ci daranno draxler che va bene uguale. Non prenderei guarin e nemmeno saquiri al massimo dall inter prenderei hernanes. Anche anderson della lazio a un prezzo accettabile non sarebbe male.

  2. Abbiamo atteso una prova ufficiale per rivedere la Juve che avevamo lasciato a Berlino…\r\n… La coppia Del Piero-Trezeguet non è la coppia Mandzukic – Dybala come non è la coppia Vialli -Ravanelli, Tevez – Morata o Platini – Boniek. Credo che ognuna abbia avuto caratteristiche di forza e creatività importanti, poi ognuno può avete delle preferenze soggettive…\r\nSul mercato sono fiducioso: \r\nArriva Siquera e poi una mezz’ala o trequartista. Partono Isla, Llorente.\r\n\r\nCari Magno non ti esprimi molto sul mercato.\r\nChe voto daresti?\r\nChi pensi possa arrivare?: un play, un interno oppure un trequartista?\r\nSe si stesse pensando a \r\n\r\nIl mio preferito resta Reus!!!

  3. Ciao A.M.\r\nspero che le tue ferie siano andate bene; a dire il vero spero che ti aspettino ancora altri periodi di riposo. Si, perché dal 23 in poi avrai da lavorare. Condivido tutto; una sola nota: Del Piero – Trezeguet erano una coppia di attaccanti di un altro livello così come Moggi – Giraudo erano una coppia di dirigenti che non potrà essere eguagliata per decenni. E’ tutto vero, ma non possiamo dimenticare che farsopoli aveva lo scopo di annientarci; se non c’è riuscita lo dobbiamo ad Andrea Agnelli, ad Antonio Conte che ha riportato la mentalità Juve in un manipolo di sbandati in maglia bianconera e ha ridato orgoglio a milioni di sbandati con la sciarpa bianconera (spesso ormai relegata nel fondo di un cassetto). Ecco, non siamo più sbandati. Farei anche un ringraziamento a Marotta e Paratici, che stanno ricostruendo una squadra partendo dalle fondamenta: lasciamoli lavorare, sanno il fatto loro. Non siamo “quella” Juve, ma siamo di nuovo la Juve.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi