Manchester City-Juventus: good morning Gobbi! | JMania

Manchester City-Juventus: good morning Gobbi!

Manchester City-Juventus: good morning Gobbi!

Manchester City-Juventus. Devo dire che il bello del gioco del calcio è che è sempre in grado di stupire. Può sempre accadere tutto e il contrario di tutto. Ed è così che è accade che la Juventus si ritrova proprio nella partita più difficile. Accade che si va sotto immeritatamente e clamorosamente irregolarmente e si …

Manchester City-Juventus. Devo dire che il bello del gioco del calcio è che è sempre in grado di stupire. Può sempre accadere tutto e il contrario di tutto. Ed è così che è accade che la Juventus si ritrova proprio nella partita più difficile. Accade che si va sotto immeritatamente e clamorosamente irregolarmente e si trova la forza di pareggiare e di vincere. Accade, ad esempio, che un inguardabile (parzialmente giustificato dal giocare in un ruolo non suo) Morata, firmi il gol vittoria con un colpo da cineteca e oggi prenda tutti 8 in pagella quando ha giocato onestamente una partita da 5, 5,5. Ok va benissimo l’impegno, ma perdere tutti ma proprio tutti i palloni toccati è quasi un record e oltretutto riesce fra l’altro nella non facile impresa di mettersi “nanz o cax” e far annullare un gol buono a Pogba, partecipando a un azione in cui parte in clamoroso fuorigioco. Ma questo è il bello del calcio dicevo, dove la componente fortuna e la componente classe del singolo, possono sempre fare la differenza e Morata di essere provvisto di classe lo ha fatto vedere ampiamente l’anno scorso.

Così in questa partita bella e stramba senza un copione e senza una logica, succede pure che Mandzukic alla stregua di un Trezeguet caracolla per un’ora per il campo con poco costrutto e poi piazza la zampata giusta con quel tocco alla ” quel tanto che basta” che non fai in tempo a dire “ma non puoi lisciare una palla così?” che ti accorgi che quella palla l’ha toccata ed è entrata e nemmeno Hart ha capito come è accaduto. Succede che uno definito un mezzo brocco uno scarto dell’Inter si mette a tagliare e cucire davanti alla difesa con una sagacia tattica degna dei migliori e mi fan scassare gli interisti che godono per avercelo dato e aver preso Melo. Hernanes-Melo uno scambio che io non farei nemmeno nei miei peggiori incubi e se ne accorgeranno presto. E poi succede ancora che Allegri prova finalmente il 433 e funziona alla grande, ma lo prova giusto nella partita dove non si dovrebbero fare prove; dove bisognerebbe andare collaudati. E mette dentro Evra escludendo Alex Sandro (il migliore col Chievo) dando a noi e al City quel segnale che sa tanto di caghetta ma poi vinci e da difensivista passi per grande stratega. Ma chi vince ha ragione e i fatti danno ragione a lui.

E poi succede ancora che questo 433 funzioni alla grandissima perché Cuadrado e il migliore in campo con Buffon. A proposito clonate Buffon. Da ancora pastina al 95% dei portieri del mondo. Dicevo Cuadrado che fa il diavolo a quattro (o se volete al quadrato), che si conquista innumerevoli punizioni che è capace di mettere dei cross precisi e tesi come i capezzoli delle giovani donne. Oh mamma mia mi sembra di rinascere dopo tanto Lichtsteiner vedere uno finalmente che sa crossare come si deve. Era dai tempi di Camoranesi che non vedevo un’ala cosi vivace e abile tecnicamente. Che poi oltre questo te lo trovi a difendere come un Tevez “qualunque”. Faccio ammenda me lo ricordavo più anarchico e non ci sbavavo dietro. Invece Cuadrado ha già cambiato fisionomia a questa Juve.

Che sia lui l’erede dell’Apache per carisma e incisività? Lo scopriremo solo vivendo. Intanto ve lo rammento. Fa proprio godere tifare la Juve.

5 commenti

  1. Alessandro Magno

    Grazie raga. Ora se allegri cambia modulo lo uccido. Ahahahah

  2. Ciao Magno, ripeto quelle che sono state le mie sensazioni dopo il Chievo, come già avevo scritto Cuadrado è l’unico imprescindibile in questo momento per allegri. Speravo lo capisse, forse c’è riuscito davvero. Avere uno che salta l’uomo con facilità in momenti difficili come questo è un vantaggio cui non devi mai rinunciare.
    Di pari passo ripeto pure che se si allarga il gioco sulle fasce la manovra risulta più semplice e togliendo il trequartista si crea meno confusione lì in mezzo e poi puoi sfruttare Hernanes davanti alla difesa come giocava nel Brasile.
    Le ali buone le abbiamo, un ottimo volano davanti alla difesa da alternare a Marchisio ce l’abbiamo, io vedo tutto già ben definito, non so perché si debba insistere sul trequartista che non abbiamo, per me è tutto lampante. Non si capiscono i 3-5-2 sperimentali con Padoin o altre prove, hai già il tuo modulo migliore che è già lì pronto.
    Sono solo curioso di capire se Lemina è in grado di fare il lavoro che fa’ ora Sturaro ma meglio e se mai si proverà l’eclettico Pereyra nel ruolo di recuperatore di palloni che fu di Vidal a suo tempo. Le qualità le ha già tutte, la testa non lo so.
    Speriamo si vada avanti così, la strada secondo me è questa. Poi di moduli ne puoi cambiare quanti ne vuoi ma in questo non devi adattare nessuno fuori dal suo ruolo, persino Dybala è in grado di giocare nei 3 davanti senza pestare i piedi a nessuno.
    Dai ragazzi,

  3. Grande soddisfazione e goduria caro Magno e quando ci vuole ci vuole! Come dicevamo tutti (almeno tutti quelli rimasti sul carro) con gli uomini giusti e lo schema adatto i risultati erano destinati ad arrivare. Mi piace però, dopo aver goduto, pensare come il nostro capitano e considerare tutto questo solo il primo mattoncino posato. Ieri su mediaset gli elogi si sprecavano, ma forse erano anche in estasi mistica per l’esclusiva delle immagini. Non oso pensare se…..meglio non pensarci.
    “Nanz o caxx” : sei grande Magno!
    Un abbraccio a tutti e sempre FORZA MAGICA JUVE!

    • Ci tenevo ad aggiungere ancora un paio di cose.

      Sturaro ieri è stato molto beccato, ma per me ha giocato una buona partita. È giovane e l’emozione avrà avuto la sua parte, ma credo che sia un ragazzo su cui poter contare.
      Una delle immagini più emozionanti è stata la scivolata dei nostri quattro ragazzi dopo il gol di Morata. Spero che ne facciano un poster o che elaborino l’immagine per farne uno screen saver, sarebbe magnifica!

  4. grande magno! finalmente una vittoria che dà ragione al tecnico e anche a Marotta anche se c’è da lavorare parecchio…una cosa che ho notato ascoltando e soffrendo e accelerando mentre ascoltavo la radio in macchina è che la tanto desiderata libertà che dà Allegri alla fantasia sta rischiando di essere un pochino controproducente almeno dal punto di vista di gioco collettivo. Godo come un matto della vittoria ma non nascondiamo i problemi…è un buon punto di partenza, ma questo l’hanno detto tutti i giocatori e ne sono felice…

    “Costringere” i vari Hernanes, morata, dybala, cuadrado ad essere più corali mi sembra d’obbligo in quanto una cosa che ho notati fino ad ora è che magari si intestardiscono nel cercare la giocata singola quando accanto hanno un compagno libero che potrebbe fare meglio…ecco, magari è solo una cosa momentanea visto che si conoscono poco, ma spero che presto si torni ad essere + squadra…

    corsa, tattica, imprevedibilità, cross, squadra corta e aggressiva, ieri ho avuto la sensazione di una grande partita dei nostri nonostante abbiamo sofferto (e ci mancasse che non si soffrisse nemmeno un po’, staremmo giocando contro il Lugano – non lo cito casualmente xD ). Ci sta di soffrire e segnare 4 gol al city, o perlomeno 3 al city di cui uno annullato e 1 nella nostra porta anche se irregolare…

    ma che goduria essere tornati! spero si continui spesso sul 4-3-3, sul coraggio, sull’orgoglio, sulla corsa…quest’anno siamo maturati in CL…due anni fa sul gol subito avremmo avuto paura e non avremmo più giocato…ieri abbiamo iniziato a macinare gioco e km e abbiamo vinto…

    Piccolo appunto, nella scivolata dei fantastici 4 in risposta al gol di Morata, avevamo Cuadrado (1988), Dybala (1993) Pogba (1992) Morata (1993). abbiamo una squadra giovane, se non vinciamo ma arriviamo secondi e continuiamo a costruire mi sta bene, perchè oltre quei quattro c’è una squadra del futuro roseo…anzi bianconere, di vittorie senza colori…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi