Livorno - Juventus: si ferma anche Giovinco | JMania

Livorno – Juventus: si ferma anche Giovinco

Livorno – Juventus: si ferma anche Giovinco

Antonio Conte e il suo staff hanno deciso di non rischiare Giovinco a Livorno: soffre da settimane per un fastidio al piede sinistro

Parma FC v Juventus - Serie ANeanche Sebastian Giovinco prenderà parte alla trasferta di Livorno della Juventus: no si tratta di un vero e proprio infortunio, ma della decisione di Antonio Conte di lasciare la Formica Atomica a riposo: nei prossimi giorni si allenerà a parte per recuperare appieno del fastidio al piede sinistro che lo attanaglia da diverse settimane. Fin qui avev stretto i denti, ma visto che ora in attacco c’è abbondanza, lo staff medico bianconero ha deciso di fermarlo precauzionalmente.

Contro il Livorno, di fianco a Carlos Tevez, si giocheranno un posto Fernando Llorente, Fabio Quagliarella e Mirko Vucinic, con lo spagnolo in vantaggio su tutti nonostante una botta rimediata in nazionale.

Intanto, oggi, ha parlato ai microfoni di JTV, il difensore Federico Peluso, fin qui poco utilizzato da Antonio Conte:

“Abbiamo molte assenze e in classifica siamo ancora dietro – ha detto l’eclettico difensore -. Una cosa è certa: abbiamo la stessa fame di vittoria degli anni scorsi. Qui alla Juve l’unico obiettivo è vincere, se arrivi secondo è come aver fatto una stagione fallimentare”.

Ormai persa la nazionale e il treno per i Mondiali, Peluso pensa al campionato:

“Per chi non va via con le Nazionali, la pausa è costruttiva perché permette di lavorare sodo. Certo il tempo per preparare la partita successiva si restringe. Quella di domenica a Livorno sarà difficile, da affrontare con il giusto impegno, viste anche le tante assenze. Noi ora siamo dietro e dobbiamo rincorrere. Roma e Napoli sono rivali insidiose ma questo gruppo ha sempre fame e vuole vincere ancora. Qui alla Juve un secondo posto è da considerarsi fallimentare”.

Obiettivo numero uno della Juventus è quello di conquistare il terzo sucdetto consecutivo, ma il sogno rimane la Champions League:

“Tutti ci teniamo a superare il turno in Champions. All’andata siamo stati davvero sfortunati prendendo gol su calcio piazzato – prosegue –  e sfiorando tante volte il raddoppio. Purtroppo quel pareggio e quello successivo contro il Galatasaray hanno reso il cammino in salita, ma le due ottime prestazioni con il Real ci hanno fatto capire di potercela giocare con tutti. Sappiamo che dipende tutto da noi e mercoledì dobbiamo solo pensare a vincere”.

Si parla sempre di mercato e Peluso è dato partente a gennaio:

“Arrivare alla Juve è stato l’esaudirsi di un sogno, il massimo a cui potessi aspirare e per questo sono orgoglioso. La maglia bianconera me la sono sudata con tutto quello che ho fatto nella mia carriera, è uno stimolo a fare sempre meglio e vorrei indossarla più a lungo possibile. Lo scudetto vinto a maggio è stato il mio primo trofeo, un’emozione che auguro a tutti. Ovviamente giocare in una squadra con tanti campioni non è facile trovare spazio e bisognare dare il massimo e aspettare il momento giusto”, conclude.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi