Le "parole sante" di Ingroia | JMania

Le “parole sante” di Ingroia

Le “parole sante” di Ingroia

(Di Gaver) Sono parole destinate a fare scalpore quelle pronunciate dal PM Antonio Ingroia, procuratore aggiunto Antimafia. Negli ultimi anni lo sport e la giustizia si sono troppo spesso trovati faccia a faccia e il PM esprime le sue considerazioni sul processo che ha visto condannare Moggi e la Juventus. Parole forti perchè definiscono l’Inter “la squadra …

(Di Gaver) Sono parole destinate a fare scalpore quelle pronunciate dal PM Antonio Ingroia, procuratore aggiunto Antimafia. Negli ultimi anni lo sport e la giustizia si sono troppo spesso trovati faccia a faccia e il PM esprime le sue considerazioni sul processo che ha visto condannare Moggi e la Juventus. Parole forti perchè definiscono l’Inter “la squadra della legalità” mentre è ancor più secca la definizione sulla Juve, una squadra che “parla di terza stella, quando quello scudetto è stato giustamente cancellato”.
Le dichiarazioni rilasciate a Radio 2, non si sono però fermate qui, perchè secondo Ingroia gli scudetti della Juve dovrebbero essere ancora meno, visto che anche negli anni precedenti al 2006 ci sono stati degli illeciti. Parole che potrebbero assomigliare a quelle di Zeman che parlava di 22-23 scudetti realmente vinti dalla Juve. Un’affermazione che viene appoggiata in modo tagliente dal procuratore Antimafia “Zeman esagera anche con gli schemi e la tattica in campo. Ma spesso ci azzecca!”.

Forse è questo che sta deteriorando il nostro paese; il continuo sconfinamento verso reltà e contesti che ci sono lontani. E mentre un tribunale, Napoli, asserisce tutt’altro, ecco il PM Ingroia che tenta di partecipare anch’egli alla gogna mediatica che tanto è di moda, rendendo una sentenza superficiale e sbrigativa senza, probabilmente, neanche aver visionato un documento concernente la vicenda.
Il Dott. Ingroia è di certo un Ottimo professionista nel suo campo ma, in questa occasione, ha forse dimostrato poca attitudine alla moderazione proferendo giudizi e sentenze a distanza; ma consolatevi, l’on-line va tanto di moda.
Però, d’altro canto, questo ci consola; tale velocità di giudizio è forse un metodo sperimentale, al fine di risolvere il problema annoso della lentezza dei processi del bel paese.
Se cosi fosse, ci sentiremmo davvero grati di aver preso parte a quest’ennesimo esame in laboratorio!

32 commenti

  1. Dopo la deposizione di ieri di Tavaroli sul caso telecom, in cui afferma senza tanti giri di parole che il famoso dossier “Ladroni” fu commissionato da MORATTI, e tutto l’iter fu pedissequamente seguito da quel sant’uomo di FACCHETTI nel 2003, caro dott. Ingroia ha per caso qualche dichiarazione da rilasciare in merito? Siamo sempre convinti che l’Inter sia la squadra della legalità?

  2. maurettogobbo

    Caro Gaver, Tu sei una persona perbene ma la Tua posizione è senza speranza, qua si combatte contro tutto e contro tutti, non importano nè fatti nè ragioni, da una parte c’è il bene e da un’altra il male, cosa vuoi scambiare opinioni,con chi. Io ho provato via email con Gianni Mura ma, aldilà del garbo e dell’ironia mostrate, è rimasto sulle sue posizioni senza commentare e contestare mai i fatti da me addotti, per lui la Juve era la squadra più forte, Moggi era l’uomo calcisticamente più competente, ma ci avrebbe mandato lo stesso in C, senza mai rispondere sui miei circostanziati riferimenti processuali. Basta questo, proclamare la verità come scontata, ed oggi Bedy Moratti può impunemente dire che Facchetti, che telefonava per chiedere ai designatori di non effettuare il sorteggio o di truccarlo, commettendo perciò lapalissiano illecito sportivo (tentata frode), era onesto. Basta questo. Basta che una sentenza, con motivazioni logicamente risibili e patetiche, contrariamente ad ogni evidenza processuale, condanni Moggi per associazione a delinquere perchè la verità sia quella e basta. La apprezzo molto, ma io ho perso le speranze nel confronto e nel dialogo.

  3. maurettogobbo

    Per fortuna, ancora una volta, avevo una pessima stima di Ingroia prima che pronunciasse queste deliranti affermazioni. Uno dei problemi del nostro paese è la presenza di gente inadeguata e presuntuosa in posti di rilievo della società e che, fatto ancora più grave, questi soggetti vengono ritenuti oracoli di giustizia e verità, vedi Travaglio. Orrore !!

  4. La Juventus la smettesse di fare orecchie da mercante, iniziando a rispondere nelle sedi competenti a certi attacchi a mezzo stampa. L’essere apparentemente passivi sulla questione appare ai più come una ingiustificabile inerzia che legittima la diffamazione stessa. La misura è ormai colma da un bel pezzo, continuare a far finta di niente è autolesionismo spinto.

    (di Ju29ro)

  5. Pensate un po…….. che giustizia c’e’ in ITALIA!!!!!!!!!! Questo e’ sicuramente un’altro elemento, che fa parte della grande famiglia dei prescritti cartonati……….MERDATTARI!!!!!!!!!!

  6. propongo a tutti i tifosi juventini,(siamo tanti)di togliere qualsiasi abbonamento e tessera delle tv sky-mediaset-rai,qualsiasi e se si vuol vedere la juve,andare direttamente dove gioca.
    vedrete che danno economico che gli facciamo a questa gentucola che ci da sempre addossa.
    io penso che da parte nostra sia veramente l’unica cosa concreta e seria che possiamo fare per protestare.
    Proporrei anche a tutti i tifosi juventini di non guardare nessuna partita dell’italia agli europei,cambiare canale prego
    piuttosto guardo i puffi!

  7. Ingroia ha smesso di fare il magistrato tout court da tempo. E’ uno che partecipa ai comizi della politica, naturalmente quelli della sua parte, e ha messo bocca in tutte le faccende della giustizia affrontate dal parlamento negli ultimi dieci anni. La più classica delle cd toghe rosse che a breve ci ritroveremo alla camera. Pronto a passare da, come tanti suoi colleghi, da una casta all’altra. Pertanto non c’è proprio niente di cui stupirsi. L’unica cosa veramente grave è che un uomo della sua presunta competenza non abbia neanche dato uno sguardo alle motivazioni della sentenza di Napoli, prima di dire certe cazz..e. Ma del resto, quando si nasce cartonati non si può mica diventare onesti e coerenti da un giorno all’altro.

  8. Secondo me quello che sta uscendo fuori adesso è solo ed esclusivamente per abbattere la Juve, e faranno qualsiasi cosa pur di cancellarla dalla faccia della terra.
    Ora spero che la società Juve prenda dei seri provvedimenti nei confronti di chi ci attacca gioralisti compresi e ora di fargliela pagare cara forza grandissima Juve.

  9. TRIADE_FOREVER

    E’ anche grazie a personaggi del genere se in Italia abbiamo 4 organizzazioni criminali: VERGOGNA.

    Si occupi del suo “amico” benzinaio….RIDICOLI!!!!
    Da dieci anni (almeno) viola TUTTE le regole e pontifica sugli altri

  10. Io denuncerei Conte ed Andrea Agnelli e tutti i giocatori che quest’anno ci hanno fatto questo inaspettato regalo di vincere un meritato ed insperato scudetto (TRENTESIMO). Se stavamo tranquilli sempre tra il terzo/quarto posto e il settimo /ottavo posto nessuno si permetteva di dire niente. Strano paese l’italia, strana magistratura e molta invidia. In un paese dove i magistrati spesso fanno piu’ politica che il loro mestiere (per il quale li paghiamo), il dott. Ingroia ha perso una buona occasione per stare zitto.

  11. leggete l’editoriale di travaglio sul fatto quotidiano, siamo davvero alla frutta!! Sempre e solo Forza Juve

  12. Se questo è il migliore proc. antimafia d’Italia , per come parla la mafia può dormire sonni tranquilli. FORZA JUVEEEEEE

  13. Egregio SIg.Ienzo, mi permetta di dissentire da quello che scrive; seppur le riconosco una accorata e sincera difesa della causa.
    Vede, io non sono abituato a giudicare querl che non conosco, e vivendo in uno stato garantista per definizione e per giurisprudenza, colgo nel Dott. Ingroia un ottimo profesionidsta del suo campo; che, però, pecca nel momento in cui tenta di dare una lettura frettolosa e giustizialista di una vicenda che, evidentemente, non conosce.
    Ma, come gia detto, il confronto aiuta a crescere, sempre e comunque. E seppur Sig. Ienzo tendiamo a diverse connotazioni espressive, sono sinceramente lieto dello scambio di idee.
    Per chi invece invoca il Presidente….be, spero che questo sito, magari piu di altri, possa da qui a breve assumener una veste differente dall’usuale, tendendo serenamente una mano alla società Juventus in una difesa mediatica della propria immagine che non deve essere di parte,dispotica e poco incline al confronto come altre siti “tifosi” “avversi” spesso si popongono, ma deve essere un contenitore di notizie e di fatti acclarati che possano dar voce esclusivamente alla verità, al di la di ogni passione che ci spinge.

  14. Evidentemente qualcuno si sta preparando ad ben più remunerante carriera politica…

    FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
    Karl

  15. Evidentemente qualcuno si sta preparando ad ben più remunerante una carriera politica…

    FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
    Karl

  16. Vorrei capire se il Dott. Ingroia,affaccendato come dovrebbe essere a svolgere il proprio lavoro, tra una comparsata al congresso dei comunisti italiani e un intervista rilasciata sul tema tanto caro agli ITAGLIANI sul mondo della pedata pallonara, queste dichiarazioni le abbia rilasciata come il semplice tifoso “dell’Atalanta prescritta di Milano” Antonio, o come il Dott. Ingroia e pertanto si dovrebbe sperare con relativa competenza in materia.
    Nel primo caso, tutto lecito e consentito, si sa il tifo nella sua veste più carnale e umorale, obnubila anche le menti più belle.
    Se invece queste dichiarazioni vengono rilasciate da magistrato, il tutto consentitemi è frustrante e preocuupante.
    Significa farsi beffe delle sentenze, proprio lui che dovrebbe esserne un paladino super-partes delle stesse.Significa non dare credito alla relazione del Dott. Palazzi che è buono e giusto solo quando attacca gli Juventini, mentre i suoi comportamenti sono esecrabili e da condannare quando nelle sue relazioni accusa i “prescritti” addirittura di aver violato l’art.6 del Cd g.s. (unica società in italia ad essere accusata di ciò).
    Significa implicitamente di essere d’accordo e di avallare l’obbrobrio giuridico dell”illecito strutturato”.In poche parole quando la prova per incriminare qualcuno non c’è è giusto crearcela.
    Significa sbeffeggiare la sentenza di Napoli che ha assolto la juventus f.c dalle accuse che l’hanno trascinata in b.Nessun campionato è stato falsato, nessun sorteggio manomesso ad arte.
    Le sue dichiarazioni mi spiace dirlo, sono pesanti come macigni, significano tante cose, e consentitemi ci fanno sentire ancor più soli e intimiditi, dinanzi ad un paese che in evidente sbando non è più capace di infondere sicurezza nei suoi cittadini con la GIUSTIZIA.E un paese dove latita la giustizia non v’è posto per la democrazia….un saluto

  17. Sarà anche un ottimo professionista come dite voi, ma per come la vedo io, lui la mafia non l’ha neanche scalfita, quello che ha fatto Ingroia contro la mafia è pari ad una multa (fatta da un vigile) per divieto di sosta in confronto alle migliaia di infrazioni gravi che provocano oltre 4000 morti l’anno, per quanto riguarda le sue affermazioni sul calcio mi sembrano più un modo per avere visibilità e risonanza che effettiva convinzione.

  18. Sarà, un ottimo professionista, come dice qualcuno. Personalmente, non conosco le sue doti professionali e, comunque, non sono in grado di giudicare. Sentire il suo giudizio sul calcio, mi sembra di ascoltare un “ultrà interista”, o un qualunque antijuventino. E’ per questo che, in questo caso, del suo giudizio non me ne frega ……. niente. Spero che sia più sereno e imparziale quando è chiamato a dare giudizi nei panni di “procuratore aggiunto antimafia”.

  19. Francesco Ienzi

    L’editorialista tra l’altro scrive: Il Dott. Ingroia è di certo un Ottimo professionista nel suo campo….
    Mi sia concesso, questa poteva risparmiarsela. A me che egli non sia al corrente della professione del dottor ingroia.
    Le faccio notare che il sudetto, ha dato un “giudizio”…Ha giudicato. Ed il giudizio di un magistrato, la cui professione, soesso, se non sempre e’ basata sul giudizio-giudicare. Mi sbaglio? Ebbene, come puo’ essere credibile “un magistrato” che giudica nel modo in cui ha giudicato il verdetto della giustzia sportiva, dopo le motivazione della stessa, e’ dopo il risultato del dibattito al processo penale di Napoli e’, le motivazioni del verdetto del colleggio giudicante?!!!No, questo non puo’ essere il giudizio di un magistrato…E’ se nessuno gli ha messo una bomba sotto il culo, vuol dire che cosa nostra sa, che il “veterinario” (con tutto il rispetto per i veterinari!)ingroia, ha la stessa credibilita’ di un carlo taormina, un ignazio la russa ecc. ecc. Mi dica, se questo individuo passa d’avanti a casa sua, e’ le chiede di farlo entrare perche’ e’ inseguito da un branco di sciacalli, o da una banda di delinquenti, lei che fa: lo fa entrare? Sa cosa farei io? Glielo lascio immaginare

    http://www.youtube.com/watch?v=A5BMgvSCsa4
    le si fida di un magistrato cosi’ sfacciatamente partigiano?

  20. ok.
    Mettiamola così.
    Quello che la giustizia sportiva, unitamente alla magistratura, sta mostrando è solo un’altra faccia del marciume italiota.
    Giornali che sanno in anticipo le mosse della magistratura, ripicche belle e buone nei confronti di chi SI AZZARDA a criticare il modus operandi dei media stessi e, in parte, della “giustizia”…accanimento contro chi è solo stato nominato da personaggi la cui attendibilità è tutta da verificare…
    …tutto questo, ripeto, fa parte dello stesso marciume che tutti sono così pronti a condannare nel nostro paese.
    Eppure quando questo marciume è impegnato ad attaccare il nemico pubblico (nel senso del popolo) numero 1, la Juve, allora diventa sacro, giusto, celestiale, inattaccabile.

    Che maleducato Conte che dà del mafioso a Galliani! Attacchi multipli dei giornali…
    Che ridere, Buffon dà la carne al sistema intero e il giorno dopo vanno a spulciare nelle sue carte…
    Che rabbia, Bonucci come, anzi, PEGGIO di Criscito (il perchè forse un giorno lo spiegheranno) resta in nazionale…toh che arriva pure a lui l’avviso di garanzia…

    ecco, tutto ciò che risulta intollerante a molti “cittadini rispettosi e dai sani principi” diventa all’improvviso orgasmo multiplo. Va bene così, scateniamo la caccia alle streghe, mettiamo a nanna la ragione: c’è di mezzo la Juve! Che scherziamo? Ubi major…

    Che io senta UNO SOLO di questa manica di stronzi ipocriti sputasentenze lamentarsi, d’ora in avanti, di come va il LORO paesucolo. Che li senta una volta e augurerò loro di ritrovarsi nel mezzo di questa “ingiustizia italiana”, con notti perse, danni d’immagine, esaurimenti nervosi, stress…

    nel momento esatto in cui hanno accettato come dei somari queste supposte generatrici di orgasmi, ma pur sempre SUPPOSTE, hanno perduto ogni diritto di critica, diritto di indignarsi di fronte all’ennesimo manifestarsi della “malavita italiana”.
    Così va l’italia, evviva l’italia, forza italia agli europei…tutti sul carro, di corsa. Quando la merda, poi, continuerà il suo corso infangando di nuovo la Juve, allora VIVA L’ITALIA ANCORA DI PIU’, giusto così, “dagli all’untore”!

    Dejavu datato 2006? Eccerto. Ovvio. Ma tanto gli italiani sono un popolo di mentecatti, incapaci o di una critica seria o di una critica che getti le basi di una sana, a questo punto utopistica, coerenza.
    Non dimentichiamoci che ciò che ci circonda è solo lo specchio della società in cui viviamo. Hai voglia di “fermare il calcio 2-3 anni”, hai voglia criticare i politici che abbiamo, tutto è il risultato della mediocrità, della “morale”, della cultura che risiedono in questo paese.

    Le soluzioni sono due.
    Una è andarsene da questo paese. Sarebbe sì una parziale sconfitta perché OBBLIGATI ad emigrare (ed estendo il concetto di “emigrare” a tutti gli ambiti, non solo quello calcistico) ma allo stesso tempo una gran liberazione. E se poi arriveranno anche i successi, allora la sconfitta diverrebbe vittoria schiacciante, per molti italiani insostenibile.

    Un’altra soluzione è smantellare il paese, ma non è il luogo adatto per parlarne.

    Io posso fare solo una cosa: augurarmi che dai e dai si risveglino le nostre coscienze. Qualche segnale c’è (ad esempio i fischi all’inno a Napoli! Fino a qualche anno fa inimmaginabile), spero sia solo il preludio a qualcosa di più grosso.

  21. Secondo me è interista come Narducci!!!

  22. albertosanguebianconero

    Un consiglio anche per Ingroia,prima di parlare di innominabile, si ricordi che LA SUA SOCIETA E STATA CONDANNATA PER ILLECITO SPORTIVO,FORSE DOVREBBE SAPERE DI COSA SI TRATTA,POI PRESCRITTA,SONO TUTTE COSE CHE DOVREBBE CONOSCERE MOLTO BENE,ALTRIMENTI DEVO PENSARE CHE LA MATTINA FA COLAZIONE NEL BICCHIERE E NON NELLA TAZZA,POI SI RICORDI COLLEGARE CERVELLO E LINGUA,PERCHE SENTIRE QUESTE PAROLE DOPO CHE QUELLA SOCIETA E STATA CONDANNATA PER ILLECITO SPORTIVO,MI FA PENSARE MALE SUL SUO MODO DI LAVORARE.

  23. ormai tra i pm c’è la corsa chi deve apparire di piu in tv e sui giornali

  24. Cosa dovrebbe fare il presidentissimo, prendere a calci in culo il mondo che ci sbeffeggia dopo la farsa del 2006?
    Cerca di fare il possibile per tutelare la squadra, ma se alla società non frega nulla di uno dei suoi asset , che può farci?Si dimette?

  25. Evvai!! Un altro che starnazza!! …che fa il presidentissimo, vigila??

  26. Ci fosse ancora l’Avvocato il dott. Ingroia avrebbe avuto la risposta che merita.Pensasse a fare il suo lavoro, piuttosto che concedersi queste divagazioni che non sono per lui.

  27. Ottimo professionista? A me pare un ottimo politico e questi giudizi non fanno che sottolineare ancora una volta che nelle procure ci sono dei seri problemi di dispotismo.E che forse prima che dalla politica bisognerebbe cominciare dalla magistratura.

  28. Capitan Haddock

    Quello che sta deteriorando il nostro paese sono i comportamenti di magistrati come il dott. Ingroia, che si sentono eticamente ed antropologicamente superiori (un po’ alla Moratti, per dire). Se ci tocca parlare giustizia ed ingiustizia invece che di calcio, è colpa loro. Indi per cui, non accetto nemmeno il solito inciso ipocrita per cui costoro sono ottimi magistati, professionisti nel loro campo, ecc. Invece sono il peggio dell’Italia.

  29. meglio che ingroia si occupi di quello che deve fare, dove magari sarà anche bravo, ma se deve aprire bocca per farneticare come un qualsiasi guitto da osteria allora “shut up please”. Sentire uno come ingroia mi fa pensare a quelle cime che nel loro campo sono bravissimi ma se poi devono allacciarsi le scarpe o comprare un bilgietto del bus non sanno cosa fare. E, comunque, caro ingroia, tanto perchè tu non lo dimentichi ricordati sempre che sono TRENTA, TRENTA, TRENTA, TRENTA, TRENTA, TRENTA, TRENTa………………………………………………

  30. A mio avviso la questione gravissima di questi giorni non è il calcioscommesse e tutti i suoi risvolti, bensì la giustizia ad orologeria che una volta affrontata a viso aperto esprimendo solo un giudizio pubblico si è vendicata immediatamente, andando a ripescare un vecchio fascicolo di due anni prima per mettere sull’attenti gianluigi Buffon reo di aver espresso solo un’opinione pubblicamente, opinione poi condivisa da gran parte del popolo italiano. Questa forma mafiosa di fare giustizia è più pericolosa dei poteri massoni che spingono i giornali a demolire tizio o caio in base ai loro interessi.

    Cosa vorrà mai dire? Puniamo di nuovo il reato di opinione con il carcere o con un gesto ricattatorio e d’avviso in pieno stile mafioso?

    Slavagurdiamo i cavalli non tagliandogli più la testa utilizzando il più ecologico strumento di informazione televisivo?

    Ma siamo così sicuri che questa nostra italia così frastornata e messa allo sbando da 20 anni di noncuranza governativa sia davvero una repubblica così come ci ricorda al costituzione?

  31. In effetti il problema è racchiuso nella frase “Forse è questo che sta deteriorando il nostro paese; il continuo sconfinamento verso realtà e contesti che ci sono lontani.”. Ingroia, che avete giustamente ricordato essere un ottimo professionista, in prima linea nella lotta alla mafia e ai rapporti che questa intrattiene con apparati dello Stato, avrebbe potuto evitare di esporre il proprio giudizio su tale vicenda oppure darne una valutazione più neutra.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi