La Juventus denuncia ufficialmente gli atti vandalici dei napoletani

La Juventus sporge denuncia: atti vandalici dei napoletani lo scorso 10 novembre

La Juventus sporge denuncia: atti vandalici dei napoletani lo scorso 10 novembre

La Juventus ha sporto denuncia presso la Procura della Repubblica di Torino per gli atti vandalici dei tifosi napoletani dello scorso 10 novembre

andrea-agnelli-intervistaLa presa di posizione che gli ultras si aspettavano adesso c’è: la Juventus ha sporto denuncia contro ignoti presso la Procura della Repubblica di Torino, per i fatti accaduti allo Juventus Stadium durante la partita disputata il 10 novembre scorso contro il Napoli. Mentre le curve della Juve sono state squalificare per cori discriminatori nei confronti dei napoletani, nessun provvedimento o quasi (solo una multa per il club partenopeo) è stato preso dal giudice sportivo nei confronti dei tifosi ospiti, protagonisti di atti di vandalismo, lancio di oggetti, urina ed escrementi verso i i sostenitori di casa.

Con un comunicato stampa apparso su Juventus.com, il club di corso Galileo Ferraris, conferma la denuncia e ricostruisce i fatti accaduti durante Juventus – Napoli:

“La Juventus comunica di aver sporto presso la Procura della Repubblica di Torino una denuncia contro ignoti sui fatti accaduti allo Juventus Stadium durante la partita contro il Napoli dello scorso 10 novembre.

Nel settore ospiti, durante lo svolgimento della gara, si sono infatti registrati gravi atti di vandalismo e ripetuti lanci di oggetti pericolosi verso le Tribune Est e Nord, occupate dai tifosi juventini.

In particolare, sono stati distrutti 74 seggiolini, che dovranno essere interamente sostituiti e, come hanno riportato anche i rappresentanti della Procura Federale della F.I.G.C. presenti in campo nel corso della gara, i supporter partenopei hanno più volte lanciato oggetti verso i due settori adiacenti, prima, durante e dopo la partita, oltre a cinque petardi di notevole potenza. Tutto ciò ha comportato gravi problemi di ordine pubblico e si è reso necessario lo spostamento di circa 300 tifosi per ogni settore, onde evitare che venissero colpiti dagli oggetti scagliati.

In seguito a tali condotte, quattro tifosi della Juventus sono stati feriti e hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Inoltre una ragazza è stata colpita alla testa da una maniglia, probabilmente divelta da una delle porte presenti nel settore ospiti”.

Nonostante questo comunicato (tardivo, è vero), però, sui social network alcuni ultras continuano a non essere d’accordo: oltre a questa denuncia, si attendevano un ricorso avverso la chiusura delle curve, ricorso che avrebbe avuto meno di zero possibilità di successo.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

7 commenti

  1. Eppure nessuno ha fatto nulla. Provate a pensare ad una situazione simile negli USA. Quanto dovrebbe pagare una società non in grado di proteggere i propri clienti? Inoltre, non dovrebbe esserci una sorta di assicurazione che tuteli i clienti? Insomma se lo stadio deve essere paragonato a tutti gli effetti ad un cinema o ad un ristorante, beh, devono esserci le stesse regole.

  2. @Pietro B. non c’è niente di estremo, la proprietà della struttura o comunque l’organizzatore dell’evento è il primo responsabile della sicurezza degli spettatori, queste situazioni, mi riferisco al lancio di oggetti, sono eventi che si devono assolutamente prendere in considerazione e di conseguenza attuare tutte le azioni per impedirle. Gli stadi devono essere chiusi quando accadono questi eventi e non per i cori, la prima cosa che deve essere difesa è l’incolumità fisica delle persone.

  3. Osservazione estrema, ma molto molto sensata

  4. Estremizzo. I tifosi juventini colpiti avrebbero dovuto fare causa alla Juventus stessa, in quanto non ha garantito la sicurezza per i propri clienti (questo è il termine corretto) all’interno di un locale privato.

  5. ottimo Jusep…, anch’io la penso come te, vogliamo gli stadi sicuri con stuard e telecamere che riprendano ogni mossa di qualsiasi teppista da poterlo così perseguire anche a livello penale, questa è l’unica soluzione per sradicare il marcio del tifo.

  6. io mi auguro che i 4 sfortunati feriti ed i tanti bersagliati dalle schifezze abbiano sporto regolare denuncia, e se non si riescono ad individuare gli effettivi colpevoli, sia la società Juventus a risarcirli per i danni fisici e morali. Aggiungo che è assurdo che sia previsto l’interruzione del match per i cori di discriminazione razziale, si chiudano settori e stadi per cori di “discriminazione territoriale” (ma quante ridicole sono queste due parole?!? e lo dico da terrone quale sono) e per gli atti violenti nulla…

  7. E ci voleva tanto??? Ma tanto adesso non ne parla più nessuno si sono tutti sfogati insultando gli ultrà per qualche sfottò… Il ricorso non avrà mai successo, ma bisogna farlo, e soprattutto d’ora in poi vorrei che qualcuno registrasse le curve avversarie quando siamo ospiti, così almeno ci sarà un po’ di equità.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi