La Juventus rassicura: Buffon non ha l'influenza A | JMania

La Juventus rassicura: Buffon non ha l’influenza A

Un attacco di febbre stagionale. Gianluigi Buffon non si è presentato al primo giorno di raduno della Nazionale perché il termometro è salito fino a 38 e lo staff medico della Juve gli ha consigliato di rimanere a Torino. «Gigi ha sette vite come i gatti, è un canarino scolpito nel marmo…», ha sorriso il …

buffon_tristeUn attacco di febbre stagionale. Gianluigi Buffon non si è presentato al primo giorno di raduno della Nazionale perché il termometro è salito fino a 38 e lo staff medico della Juve gli ha consigliato di rimanere a Torino. «Gigi ha sette vite come i gatti, è un canarino scolpito nel marmo…», ha sorriso il ct Lippi pronto ad abbracciare il portiere azzurro già nelle prossime ore.
La notizia sullo stato febbrile di Buffon ha immediatamente riacceso i riflettori sui possibili rischi di contagio dell’influenza A a cui possono andare incontro i giocatori. La Juve fa sapere di non aver sottoposto il portiere al tampone per l’H1N1 perché per lo staff medico bianconero i sintomi di cui soffre Buffon non fanno sospettare la presenza del virus.
«Se il suo stato febbrile si risolverà presto, potrebbe raggiungerci già nella giornata di oggi (ieri per chi legge, ndr)», ha precisato il responsabile medico della Nazionale, Enrico Castellacci, che nei giorni scorsi si era rivolto al vice ministro della Salute, Ferruccio Fazio, per chiedere il vaccino anche per i club di calcio. «Abbiamo fatto presente a Fazio – spiegava Castellacci – che il ministero metta a disposizione delle società, come per scuole ed ospedali, il vaccino che l’atleta può decidere di prendere o meno». Una richiesta, quella del medico azzurro, senza risposta vista la scala di priorità del ministero che non include il mondo del pallone.

Credits: La Stampa
Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi