La Juventus non si ferma: pronta a chiedere commissariamento Figc | Juvemania

La Juventus non si ferma: pronta a chiedere commissariamento Figc

La Juventus non si ferma: pronta a chiedere commissariamento Figc

Prossima tappa: commissariamento Figc. Non si ferma di certo al ricorso al Tar la guerra che la Juventus ha deciso di fare al sistema: secondo quanto riportano oggi ‘Tuttosport’ e il ‘Corrierie dello Sport’, la società bianconera ha già pronto il prossimo step. Si tratta di un esposto amministrativo da presentare al prefetto di Roma …

Prossima tappa: commissariamento Figc. Non si ferma di certo al ricorso al Tar la guerra che la Juventus ha deciso di fare al sistema: secondo quanto riportano oggi ‘Tuttosport’ e il ‘Corrierie dello Sport’, la società bianconera ha già pronto il prossimo step. Si tratta di un esposto amministrativo da presentare al prefetto di Roma per mettere in moto dei poteri di vigilanza nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, chiedendo nel contempo la sospensione immediata dell’assegnazione dello scudetto all’Inter.
All’interno dello stesso ricorso, è presente la richiesta che venga ordinato, dallo stesso prefetto, lo scioglimento del consiglio federale e la nomina di un commissario governativo, visto che la FIGC negli anni scorsi si è resa colpevole di molteplici infrazioni. Innanzitutto l’illegittimo esercizio dell’attività amministrativa (assegnazione dello scudetto all’Inter tramite comunicato stampa e senza alcun atto ufficiale, conduzione dell’inchiesta Calciopoli “con disparità di trattamento”); poi mancato esercizio dell’attività amministrativa di autotutela (revoca dello scudetto all’Inter); violazione dei principi di libera concorrenza e del mercato nel diritto comunitario, della salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, dello statuto del Coni e della stessa Figc; abuso di potere.
Vuole presentare un conto salatissimo, dunque, il club bianconero al palazzo, nonostante i legali della federazione si siano già messi in moto. “Al netto della lettura se l’azione si riferisce alle decisioni disciplinari del 2006 loro ai tempi rinunciarono al Tar quindi il ricorso è inammissibile – dichiara a ‘Tuttosport’ l’avvocato Medugno, legale della FIGC – Se puntano alla vacanza del titolo 2006 non hanno interesse diretto poichè lo scudetto non sarebbe finito a loro in caso di mancata assegnazione all’inter. E non si crogiolino troppo per la mancata responsabilità civile emersa a Napoli: danni a Bologna e Brescia in calciopoli non li hanno fatti. Se i danni sono della giustizia sportiva allora dovranno essere chiamati a risarcire tutti: anche il figlio di Napolitano che sedeva nella camera di consiglio 2006. In ogni caso chiederò che si fissi una data il prima possibile: richieste del genere impongono di accantonare somme di bilancio federale (180 milioni di fatturato) e già quello è un danno per noi”.

3 commenti

  1. Secondo me ci massacreranno: chi ha inventato farsopoli ha potuto contare sulla collaborazione di carabinieri, pubblici ministeri e giudici, figuratevi che paura possono fargli dei tribunali sportivi o amministrativi. Basti riflettere sul velo pietoso che il peggior giornalismo del mondo occidentale ha steso sul processo TELECOM, dove credo ci siano i nomi degli stessi che hanno gestito farsopoli…MALA TEMPORA CURRUNT!!!!

  2. Ai ai, ormai indietro non si torna più. Qui qualcuno si farà molto male. E per come sono coalizzati i poteri forti credo proprio che quel qualcuno saremo di nuovo noi.
    Del penale non so niente ma la butto lì : e costituirsi parte lesa nel processo Telecom? È fuori dal mondo o è una pista davvero percorribile?

  3. Mi spiace, ma i legali della Juve stanno prendendo un granchio!
    Confondono la sentenza SPORTIVA con quella ORDINARIA. Nel 2006 ci fu un regolare processo che, putroppo, non tenne conto (perché non ancora a conoscenza…) delle intercettazioni che riguardavano le altre squadre.
    Mentre nel Processo di Napoli non hanno potuto provare che la società sapesse dell’operato di Moggi, nel Processo Sportivo è scontato che la Società ha avuto dei vantaggi, pertanto è stata riconosciuta la responsabilità oggettiva con tanto di punizione sbagliata o giusta che sia.
    Quello che interessa a noi juventini non è il risarcimento danni!!!
    A noi interessa unicamente che sia riconosciuta la responsabilità degli altri club, Inter e Milan in particolare, ma affinché ciò avvenga, bisogna chiedere la revisione del Processo Sportivo.
    Noi abbiamo già pagato la nostra pena e la nostra unica soddisfazione, adesso, sarebbe quella di vedere punizioni SPORTIVE inflitte anche ad altre squadre ed un Moggi scagionato dall’associazione a delinquere che è completamente RIDICOLA.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi