La Juve alza l'offerta: 22 milioni per Pazzini | JMania

La Juve alza l’offerta: 22 milioni per Pazzini

La rifondazio­ne progettata in corso Galileo Ferraris coinvolge tre volti nuovi di Marcello Lip­pi, campioni che a Berlino non c’erano e adesso scalpitano al Sestriere. Prima l’ir­ruzione su Leonardo Bonucci, “gemello” designato di Giorgio Chiellini in difesa; poi il sondaggio per Simone Pepe, ester­no ideale nel 4-4-2 di Gigi Del Neri; ades­so il rilancio su …

La rifondazio­ne progettata in corso Galileo Ferraris coinvolge tre volti nuovi di Marcello Lip­pi, campioni che a Berlino non c’erano e adesso scalpitano al Sestriere. Prima l’ir­ruzione su Leonardo Bonucci, “gemello” designato di Giorgio Chiellini in difesa; poi il sondaggio per Simone Pepe, ester­no ideale nel 4-4-2 di Gigi Del Neri; ades­so il rilancio su Giampaolo Pazzini, il centravanti giusto per finalizzare un gio­co sviluppato in prevalenza sulle fasce.
I vertici biancone­ri erano piombati da tempo sull’attaccan­te, ancor prima del “ tra­pianto” tecnico-dirigenzia­le blucerchiato, conceden­dosi tuttavia una pausa di riflessione a fronte degli argini innalzati. Un po’ per l’amarezza provocata dalla fuga dei fautori del mira­colo doriano, un po’ per la volontà di non smobilitare e affrontare a testa alta la Champions, il presidente Riccardo Garrone ha pro­messo a se stesso e ai tifo­si di privarsi al massimo di un unico gioiello, e di valu­tare l’eventuale cessione solo all’indomani del preli­minare. Come dire: se l’av­ventura europea procederà, buonanotte a corteggiatori di qualsiasi lignaggio, in caso contrario un affare potrà combinar­si.
La Juventus, che non può permettersi di aspettare – l’Europa League incombe a fine luglio, ma soprat­tutto non intende perder tempo nel mo­dellare la squadra del rilancio – ha così allargato il giro d’orizzonte, vagliando al­ternative d’identico spessore salvo ritro­varsi al punto di partenza: nessuno, tra i bomber disponibili, garantisce il rappor­to qualità- prezzo di Pazzini. Così, dopo un briefing torinese, la triade venuta da Genova – Giuseppe Marotta, Fabio Para­tici, Del Neri – ha scelto di tornare alla carica. Con trasparenza, ma anche con decisione: non ignorando dunque la blin­datura di Garrone, ma cercando di muo­vere le corde giuste per incrinarla. I bianconeri avrebbero messo sul piatto 22 milioni di euro. Beppe Marotta è convinto di riuscire a convincere Garrone con questa nuova offerta e di accontentare così Delneri. In alternativa, si potrebbe inserire nella trattativa l’esterno sinistro De Ceglie.

(Credits: Corriere dello Sport)

Un commento

  1. Gago ripetom 22 milioni per pazini sono troppi ce ne metti altri 10 prendi ibrahimovich

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi