Juventus vs Villareal: 1-4. Commento e highlights | JMania

Juventus vs Villareal: 1-4. Commento e highlights

La Juventus non ha i terzini. Mi basterebbe questa affermazione per attirarmi più di una simpatia. In realtà, sarebbe troppo semplicistico trarre questo tipo di conclusioni. Che la Juventus abbia subito molte azioni dalle fasce ieri sera (un po’ una costante in questo precampionato) è comunque un dato di fatto. A mio avviso l’equivoco sta …

juventus_villarreal_amichevole

La Juventus non ha i terzini. Mi basterebbe questa affermazione per attirarmi più di una simpatia. In realtà, sarebbe troppo semplicistico trarre questo tipo di conclusioni. Che la Juventus abbia subito molte azioni dalle fasce ieri sera (un po’ una costante in questo precampionato) è comunque un dato di fatto. A mio avviso l’equivoco sta nel modulo, poiché il calcio insegna che si attacca in 11 e si difende in 11 e se si va in affanno spesso e volentieri la colpa non la si può attribuire solo ai difensori.
Il modulo 4-3-1-2 tanto voluto a furor di popolo, ha delle implicazioni tattiche che se non soddisfatte, ovviamente, portano a risultati scadenti. In primis, giocare con 3 centrocampisti “centrali” implica la presenza in campo di due terzini fluidificanti di livello: Zebina anche ieri sera ha evidenziato i soliti limiti, portando palla, distraendosi in più di un’occasione e non “fluidificando”; Molinaro, sarà per i problemi fisici che ha avuto si è ulteriormente involuto, disimparando a fare quelle poche cose che gli riuscivano bene, cioè i ripieghi difensivi e le diagonali. A centrocampo non è vero (come ho già letto qua e là) che sia “tutta colpa di Melo”: è vero, se pressato il giocatore va in difficoltà, ma mi sembra altrettanto ovvio che appena il centrocampista centrale venga messo sotto pressione, debbano esserci almeno due compagni che si propongono per l’alleggerimento. Cosa che ieri sera non ho mai vista fare, anzi l’impressione che ho avuto è stata: “diamo la palla a Melo e poi cavoli suoi!”. Per giocare a 3 a centrocampo ci voglio, poi gli uomini giusti e dopo ieri sera posso dire ufficialmente che Marchisio incontra notevoli difficoltà nel giocare a 3, così come aveva già evidenziato nelle partite precedenti (mentre Tiago sembra adattarsi meglio al ruolo). Camoranesi, lo conosciamo, ha delle serate no ma mi sembra sia pure comprensibile. Il 4-3-1-2, inoltre, ha ragione di esistere se Diego è in campo: Giovinco è troppo discontinuo all’interno di un match e a certi livelli pause di gioco troppo lunghe non si possono permettere, altrimenti si rischia come ieri sera di creare occasioni gol solo tramite calci da fermo. Gli attaccanti possono essere Alex e David, Amauri e Iaquinta, ma qualunque sia l’accoppiata se non ci sono le premesse c’è poco da fare… Inutile dimenarsi in attacco se i palloni giocabili arrivano con il contagocce. Da questo punto di vista, infatti, ho visto ieri sera una Juve alla Ranieri, una Juve che certa a tutti i costi di tenere la linea in difesa (ma non ci riesce), una Juve che cerca disperatamente di far girare velocemente la palla (ma non ci riesce), una Juve involuta in tutte le fasi, quindi. Ferrara ha molto ancora da lavorare, è evidente e credo, al di là di qualsiasi frase fatta, che questa sconfitta sia salutare per tornare con i piedi per terra, evitare di fare tanti proclami e lavorare sodo. I risultati verranno da sé.
Numero7
IL TABELLINO
Marcatori: 43′ Cazorla (V), 51′ Nilmar (V), 78′ e 90′ Pires (V), 85′ Amauri (J)

Villarreal (4-4-2): Diego Lopez, Capdevila (46′ Javi Venta), Gonzalo Rodriguez (Marcano), Godin, Angel, Cani (61′ Escudero), Cazorla (46′ Pires), Eguren (74′ Bruno), Ibagaza (61′ Fuster), Nilmar, G. Rossi (46′ Pereira). All: Valverde

Juventus (4-3-1-2): Manninger, Molinaro (71′ Chiellini), Cannavaro, Legrottaglie (81′ Ariaudo), Zebina (46′ Caceres), Felipe Melo (71′ Tiago), Camoranesi (46′ Salihamidzic), Marchisio (65′ Zanetti), Giovinco (85′ Yago), Del Piero (46′ Amauri), Trezeguet (46′ Iaquinta). All: Ferrara

Arbitro: Damato di Barletta
Ammoniti: Eguren (V), Molinaro (J), Godin (V), Marchisio (J)

4 commenti

  1. Beh ragazzi nn è mica il momento di buttarsi a terra!!
    Ovvio che la sconfitta faccia male…ma ciro ha ragione..meglio ora che domani!!!
    e le sconfitte in qst momento della stagione sono + utili di vittorie, ottenute anche nn giocando bene!!!
    dai….ieri secondo me la principale ragione è stata una scarsa condizione….sembrava avessero il cemento nelle gambe!!!
    l’unico a salvarsi è stato sebastian!

  2. Il secondo tempo non era iniziato male, Amauri sembrava davvero “in palla”, poi il crack inspiegabile o quasi… nessun capro espiatorio ma Melo ieri ha davvero deluso, speriamo torni in se, il tempo non gli mancherà, visto le 4 giornate di squalifica ad inizio campionato…

  3. Qualche considerazione:
    1- Questione terzino sx, Molinaro sta chiaramente male,e la dote che lo aveva contraddistinto, cioè la corsa, non può essere messa in atto. De Ceglie ancora lavora a parte, per l’inizio del campionato siamo messi male in quella zona (a meno di non schierare Brazzo).
    2-Questione vice Diego, purtroppo sempre più convinto che Giovinco non può ricoprire quel ruolo, non da mai la sensazione di essere decisivo.
    3-Se Tiago era lento, Melo è un bradipo. E’ chiaramente dovuto alla preparazione, in quanto lui è più indietro degli altri, sembra anche ingrassato parecchio rispetto a quello visto con la Fiorentina.
    4-Per inizio campionato siamo senza Melo (squalificato), Sissoko (infortunato), Diego (speriamo che si riprenda), insomma incominciamo già in emergenza.
    5-Marchisio come detto nella scheda non convince in quel ruolo, molto meglio Tiago che da più geometrie,fantasia e ordine tattico.

  4. Ci stiamo giustificando troppo attraverso la parola terzini e Diego,capitera’ anche in campionato di non avere Diego x un raffreddore oppure Zebina al posto di Grygera…
    Il Villareal ci ha demolito con il gioco di SQUADRA!

    Ferrara svegliati! Ranieri sta’ gufando…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi