Juventus-Verona 6-1, pagelle: tutti pazzi per Coman

Juventus-Verona 6-1, pagelle: tutti pazzi per Coman

Juventus-Verona 6-1, pagelle: tutti pazzi per Coman

Juventus-Verona 6-1, le pagelle: ottima prestazione delle “seconde linee”, Giovinco super, Coman si farà e Pepe ha ancora tanto da dare

Juventus-Verona 6-1, le pagelle. Serata da incorniciare per i bianconeri, che allo Juventus Stadium surclassano l’Hellas di Mandorlini con un punteggio tennistico. Una batosta senza replica per i veronesi, se si eccettua il gol di Nené: nonostante Allegri mandi in campo sette “riserve”, la squadra gira a mille e i vari Giovinco, Coman, Pereyra e lo stesso Pepe, sembra giochino ogni domenica. La stagione è lunga, ci sarà spazio per tutti.

Storari 6.5: Nonostante lo strapotere fisico dei suoi compagni ed il punteggio tennistico, due bordate, pericolose, contro la sua porta arrivano, ma lui si fa trovare prontissimo.

Lichtsteiner 6.5: A livello difensivo non viene mai messo in difficoltà, davanti spinge con costanza pericolosità.

Bonucci 6: D’accordo le 4 reti di vantaggio, ma concedere così tanto spazio a Marquez per fare la torre è eccessivo. Per arrivare in alto, mantenere alta concentrazione è fondamentale.

Ogbonna S.V: Partenza su buoni ritmi, ma la sfortuna lo costringe ad abbandonare poco dopo la mezz’ora.

Padoin 6+: Solito lavoro da soldatino. A livello offensivo non si da molto da fare, accompagna poco l’azione (i mezzi tecnici son quelli), ma dietro è impeccabile.

Pereyra 7.5: Presenza costante nelle più pericolose manovre bianconere e un raddoppio mostruoso costruito dal nulla. Da mezz’ala (o non-trequartista, per farsi intendere) rende decisamente meglio.

Marchisio 7: Perfetto metronomo del centrocampo, abilissimo ad impostare il gioco e contrastare al contempo le rare manovre veronesi.

Pogba 7.5: Giocate sul velluto, roveghe qua e là e la rete del 4-0 (anche lì, massima tranquillità nella finta) a suggellare l’ennesima prestazione sopra le righe.

Pepe 6.5: Non solo l’entusiasmo per il rientro in campo, ma anche qualcosa di più. Quella generosità in fase di recupero ed intelligenza nell’attaccare lo spazio che lo aveva reso grande due anni fa, per esempio. Bentornato Simone.

Giovinco 8+: Apre le marcature su calcio da fermo, raddoppia nel finale sfilando in area e procura un rigore all’ora di gioco. Da quando in qua le formiche sanno ruggire?

Morata 6: Impalpabile per tutta la gara, protagonista solo sul rigore del 5-1. Lo salva il punteggio tennistico.

Chiellini 6+: Subentra al posto di Ogbonna e disputa una buona ora di gioco in totale serenità.

Coman 7: 25 minuti per mettersi in mostra e una bordata da fuori che grida “Qui ci sono anch’io”. Pogba2 la vendetta?

Mattiello S.V.

Allegri 7: Aggressività e determinazione sono armi micidiali per partite di questo genere. Di qui la scelta delle seconde linee, di Giovinco e di Pepe, dell’orgoglio ferito e la voglia di riscatto. Il fondamentale era ghiacciare la qualificazione il prima possibile, ma andando ben oltre le più liete previsioni, è arrivata una vittoria oltre misura. Domenica toccherà nuovamente allo stesso avversario, nello stesso stadio, ma la valenza del successo sarà completamente diversa. Pensare di averla già vinta con le 6 reti di ieri sera sarebbe follia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi