Juventus-Udinese: perso come dei fessacchiotti

Juventus-Udinese: perso come dei fessacchiotti

Juventus-Udinese: perso come dei fessacchiotti

Juventus-Udinese 0-1, l’editoriale. Con l’Udinese è andata in scena la più classica delle sconfitte. Da una parte una squadra che interpreta un catenaccio totale all’Italiana (Di Natale non toccherà alcun pallone). Dall’altra una squadra che spinge, prima con calma, poi man mano che la situazione non si sblocca, sempre più freneticamente e confusionariamente, fino al …

Juventus-Udinese 0-1, l’editoriale. Con l’Udinese è andata in scena la più classica delle sconfitte. Da una parte una squadra che interpreta un catenaccio totale all’Italiana (Di Natale non toccherà alcun pallone). Dall’altra una squadra che spinge, prima con calma, poi man mano che la situazione non si sblocca, sempre più freneticamente e confusionariamente, fino al gol che francamente ti aspetti, perché chiunque abbia giocato un minimo a pallone sa che questo è il copione di queste partite. Giusto appunto la stavamo guardando in famiglia con mio fratello, i miei figli e i miei nipoti e spiegavamo che queste partite poi se non le sblocchi a volte si perdono. Ed infatti da lì a poco è arrivato il gol dell’Udinese.

Sinceramente alla prima di campionato, anche se non accadeva da tempo (mi pare 1991) è una sconfitta che non fa troppo male. Giusto rompe un poco le palle perdere allo Juventus Stadium contro un avversario l’Udinese che non è che sia questo fulmine di guerra. Lo Juventus Stadium dovrebbe essere un fortino inviolabile e non è accettabile che una squadra come la nostra scenda nel proprio stadio con quella sufficienza. Troppo tiki taka, troppo gigioneggiare, troppi colpi di tacco e passi e doppi passi. Prima segnare poi cazzeggiare questa è la regola numero uno quando giochi alla Juve.

Questa sconfitta ha molti padri: Pogba impalpabile, Coman e Mandzukic imprecisi, Lichtsteiner che non azzecca un cross nemmeno a pagarlo e si fa scappare Thereau sul gol, Padoin palesemente fuori posizione, ma credo abbia un solo grande responsabile e lo dico senza dietrologia alcuna, ed è Allegri. Il Mister ieri ha sbagliato tutto lo sbagliabile dalla formazione iniziale con Padoin regista ai cambi finali.

Padoin è un giocatore bravo in tantissimi ruoli ma resta fondamentalmente un giocatore con caratteristiche difensive quindi atto a ”distruggere” piuttosto che a ”costruire” metterlo in regia significa fare un torto a lui e al calcio. Padoin è giocatore di corsa e di sacrificio non è giocatore di intelletto. C’è chi deve dirigere lui e lui da buon soldatino esegue. Non può, lui, dirigere nessuno. Né un reparto, né tanto meno una squadra.

La formazione è stata anche valutata male. Il 3-5-2 contro una squadra che non gioca è un modulo non consono e ne aveva avuto conferma spesso Conte che di queste partite specie il primo anno, ne aveva avute molte (anche se con Conte il piu’ delle volte si pareggiavano). Che senso ha schierare tre centrali di difesa due terzini e un mediano davanti alla difesa contro una squadra che gioca ad una sola punta?

Altro errore grave è schierare Coman titolare e Dybala in panchina. Ora non so se questa scelta è stata dettata dalla società per mettere in mostra Coman e venderlo al miglior offerente ma in primis bisognerebbe agevolare la vittoria, poi tutto il resto, e oggi Dybala ha fatto vedere numeri per cui non può restare assolutamente in panchina. Si parla tanto dell’assenza di Tevez e poi si tiene fuori quello che più di tutti somiglia all’Apache sia per caratteristiche tecniche che per carisma?

Dulcis in fundo l’entrata nel finale di Isla. Questo povero ragazzo è entrato in una fase involutiva direi ”juventina” che sarebbe stato giusto e corretto lasciarlo ad allenarsi a Vinovo e non convocarlo. E qui mi ripeto: chiunque ha giocato un minimo a calcio sa che non puoi giocare con la paura di sbagliare addosso. Isla è palese che questa paura ce l’ha (con noi perché in nazionale gioca sereno) e il fatto che il pubblico lo becca non solo non lo aiuta ma lo manda ancora di più in tilt. E’ capitato a Krasic e a Giovinco negli ultimi tempi tanto per far dei nomi di giocatori che hanno dovuto giocare sommersi dai fischi e si sono involuti a causa anche di questo. Un allenatore come Allegri, con la sua esperienza un errore così grossolano non avrebbe dovuto commetterlo. E’ stato giocatore di livello sa benissimo quanto conta l’aspetto psicologico ed Isla non sarebbe mai dovuto entrare in campo. A maggior ragione che c’era un certo Alex Sandro in panchina. Il brasiliano pagato un botto di soldi che aveva già fatto la preparazione col Porto e anche giocato un paio di partite ufficiali. Quindi non vedo il motivo per cui non avrebbe potuto giocare nel suo ruolo naturale una decina di minuti. Non è che fare l’esterno al Porto sia diametralmente opposto che farlo alla Juventus. E’ il suo ruolo cacchio.

Siamo ancora in fase di rodaggio ed abbiamo cambiato molto. Lo so pure io. Tuttavia quando perdi una partita che avresti al minimo dovuto vincere ti mancano da 3 a un punto in classifica e diciamolo non è che la sconfitta maturata così ti fa proprio piacere. Sa di beffa e beffa è. Poi magari sullo 0-0 entrava un gol in mischia e chissà si sarebbe vinto e tutti felici e contenti ma stavolta si è perso e pur senza fare nessun dramma è giusto sottolineare che abbiamo la necessaria esperienza e competenza per far sì che di queste sconfitte non ce ne siano più. Errare è umano. Vediamo di non perseverare.

5 commenti

  1. erix credo che ”signora partita” riguardo coman sia eccessivo. non ha preso un 7 in nessuna pagella. diciamo che ha iniziato male sbalgiando un gol facile ma poi è cresciuto ed ha creato delle situazioni di pericolo. bisogna esser onesti. nelle due uscite con l’udinese e con la lazio s’è visto che dybala è piu’ pronto. d’altronde uno ha una decina di partite in serie A con forse 4-5 da titolare l’altro vanta già almeno una 70ina di presenza in A anche se col palermo. per quanto riguarda l’aspettare nessuno men che meno io ha suonato le campane a morto semplicemnte con l’udinese s’è perso in casa in modo sciocco e lo sottolineamo. è una cosa normale . in genere io scrivo bravi quando siamo bravi e non bravi quando non lo siamo. spesso a dispetto del risultato. se si cerca una disamina col prosciutto sugli occhi stile i miei son sempre bravi forti e i migliori gli altri son tutti stronzi bisogna cercare qualche altra disamina che non è la mia. io dico cio’ che vedo e cio’ che penso. poi chiaramente si puo’ non esser d’accordo col sottoscritto ci mancherebbe altro. ma non siamo qui per incitare.quello lo facciamo quando guardiamo le partite. siamo qui per raccontare i fatti. anche se a volte non ci piacciono. 😉

  2. Sinceramente, Coman ha giocato una signora partita…fornito assists, cross, contropiedi velocissimi…abbiamo un potenziale crack e lo si critica…?! Dybala non ha giocato perché Allegri non vuole caricarlo di quelle pressioni negative di cui parlate per Isla, semplice.
    Gli unici errori son stati Padoin/Sturaro e l’ingresso di Isla, oramai, inviso ai tifosi e che nessuno vuole…purtroppo…quindi, 15 mln gettati via.
    Date tempo al tempo e si raccoglieranno i frutti.

  3. ciao ragazzi credo anche io che con un 4-4-2 o con un 4-3-3 si sarebbe potuto giocare meglio. zero regista . difesa a 4 . sturaro in campo. padoin in panca o terzino. dybala dal primo minuto. forse allegri ha peccato di presunzione pensando che in ogni caso si sarebbe vinto

  4. Ciao Magno
    Sono un pochino sconfortato. La tua disamina è perfetta, come al solito.
    In un momento come questo tra infortuni e rodaggi, l’allenatore dovrebbe fare la differenza. Allegri non l’ha fatta! Penso che un 4-3-3 sarebbe stato più opportuno e che Dybala in panchina sia un sacrilegio. Probabilmente c’è qualcosa che non sappiamo e che forse spiega il tutto. Le ragioni di mercato potrebbero essere un motivo come anche una presa di posizione di Allegri nei confronti della società che non gli acquista i giocatori che vuole. Ad ogni modo finalmente la Roma è avanti e il Napoli ha gli stessi nostri punti. Saranno contenti? Mah!
    Incrociamo le dita e sempre FORZA JUVE!

  5. Io non capisco come si possa tenere in campo EVRA che è lento nel recupero e non riesce a crossare alto per la torre di Mandzukic. Ogni volta che gioca è come se la Juve giocasse in 10.
    Ieri doveva giocare Padoin al post di EVRA , lasciando Mandzukic con Coman in attacco e con Dybala libero di spaziare dietro le punte mentre Pogba relegato al suo posto, perché ancora non è maturo di prendere la squadra per mano.
    Allegri non ha capito nulla di Dybala e temo che lo bruci se non gli da fiducia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi