Juventus-Udinese | Conferenza stampa Allegri | Video

Juventus-Udinese, conferenza stampa Allegri: “Basta bugie sugli infortuni” [Video]

Juventus-Udinese, conferenza stampa Allegri: “Basta bugie sugli infortuni” [Video]

Juventus-Udinese, conferenza stampa Allegri, 12 settembre 2014: il tecnico replica duro ai giornalisti che lo accusano per gli infortuni

intervista-massimiliano-allegriJuventus-Udinese, conferenza stampa Allegri: il tecnico bianconero carico contro i giornalisti. “Si è costruito un castello che non ha senso”: Massimiliano Allegri non le manda a dire ai giornalisti nella conferenza stampa alla vigilia di Juve-Udinese. Il tecnico toscano sta capendo pian piano cosa significhi allenare la Vecchia Signora, ossia avere tutti contro, anche la stampa che cerca di far leva sugli infortuni per alimentare polemiche:

In mezzo a questi infortunati – prosegue – ci sono 2-3 giocatori che da qualche mese hanno dei problemi. Come Barzagli e Vidal, mentre Chiellini nelle prime giornate era squalificato e adesso è rientrato in gruppo. Barzagli domani potrebbe venire in panchina, Morata rientrerà, Pirlo è sulla via del rientro e settimana prossima proverà a a calciare. I tempi di recupero potrebbero accorciarsi. L’allarme Tevez è rientrato. L’unico quindi è Marrone.

Massimo rispetto per l’Udinese, dunque, ma fiducia estrema nel gruppo, che anche contro i friulani sabato sera daranno il massimo per conquistare la prima vittoria casalinga:

Ho fiducia nei giocatori che ho a disposizione. Ci sono giocatori che diventano determinanti anche giocando meno degli altri. La stagione è lunga – continua Allegri – , per cercare di tenere una buona condizione tutti devono dare il loro contributo. L’Udinese è una squadra difficile, hanno Di Natale, Thereau, Kone. E’ una buona struttura di squadra che Stramaccioni ha ereditato da Guidolin. Giochiamo per la prima volta in casa, dobbiamo iniziare bene questo ciclo di partite tra campionato e Champions.

Soffermandosi sui singoli, Allegri fa le seguenti considerazioni:

Pogba? Ha qualità straordinarie. Credo abbia margini di miglioramento importanti da fare. La sua struttura fisica è già cambiata, credo diventerà uno dei tre centrocampisti più forti al mondo anche se in questo momento ci è già vicino. Evra? È un acquisto importante. Deve capire ancora il calcio italiano, che è diverso da quello inglese. Può giocare sia in una difesa a 4 che nel centrocampo a 5. Chiellini? Oggi si è allenato con la squadra perché è pronto per giocare. Mancano ancora 4 giorni a martedì e avrà il tempo di recuperare ancora meglio. Non ho problemi con la Nazionale, anzi sono contento quando i ragazzi vanno a giocare in Nazionale. I giocatori devono andare in Nazionale e giocare, chi è infortunato deve tornare a casa e curarsi. Problemi con la nazionale cilena? Nemmeno. Morata? E’ convocabile ma non ha i 90 minuti nelle gambe. Ci aspettiamo molto, adesso sta discretamente bene. Oltre a essere veloce ha grandi qualità tecniche. Coman? E’ un ragazzo giovane, non diamogli troppe responsabilità. Avrà spazio per giocare, quando hai giocatori di qualità è più facile gestirli e gestire le loro forze durante la stagione.

All’esordio allo Juventus Stadium potrebbero esserci cori per Conte e fischi per Allegri, ma il tecnico bianconero chiama a raccolta il pubblico:

Domani sarà una serata particolare perché sarà la prima di campionato in casa e per me sarà la prima volta allo Stadium da allenatore della Juve. Ci sarà bisogno dell’aiuto del pubblico e lo Stadium ti dà molto sotto quell’aspetto.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi