Juventus-Torino 2-1: interviste Allegri, Pirlo e Vidal

Juventus-Torino 2-1: interviste Allegri, Pirlo e Vidal

Juventus-Torino 2-1: interviste Allegri, Pirlo e Vidal

Juventus-Torino 2-1: le interviste rilasciate a Sky Sport da Allegri, Pirlo e Vidal, protagonisti della vittoria bianconera

Allegri-juventus-torinoSoddisfatto per il risultato, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, non può non riconoscere che il Torino abbia messo in difficoltà i bianconeri più di chiunque altro negli ultimi tempi. Ai campioni d’Italia va dato comunque atto di averci creduto fino alla fine, nonostante l’inferiorità numerica: “Abbiamo fatto un primo tempo, prendendo un gol da polli. Nel secondo tempo – evidenzia a Sky – siamo andati in difficoltà sulle loro ripartenze, non eravamo brillanti come al solito. Dopo il pari era dura, ma la vittoria di stasera ci ha restituito la sconfitta di Genova. Nella rincorsa e difesa siamo andati bene, era più giusto il pari ma il calcio a volte toglie a volte dà”.

Nel finale il ritorno alla difesa a tre e l’ingresso di Ogbonna. Ecco come spiega la scelta il tecnico della Juve:

Siamo stati disorientati dopo il loro gol, se non chiudi bene rischi di correre di più con i loro cambi. Però diamo merito ai ragazzi che ci hanno creduto fino alla fine. Ogbonna è entrato perché soffrivamo in quella zona. Dovevamo mettere parità numerica. A volte puoi avere maggiori difficoltà senza punte da affrontare, perché non hai punti di riferimento”.

Marchisio oggi ha un po’ patito gli impegni ravvicinati, anche se l’emergenza è più in difesa: Evra oggi non è parso all’altezza.

Marchisio ha giocato con grande intensità, da manicomio quasi, ininterrottamente ultimamente. Pogba è reduce da un’ottima prova con la Lazio, ma oggi si è schiacciato troppo. Le mezzali devono dare intensità e inserirsi nel vivo del gioco. Abbiamo alcuni uomini fuori, vedi Asamoah, Barzagli, Romulo e Marrone. A centrocampo e davanti c’è abbondanza, Evra crescerà ma deve ritrovare ritmi e posizioni di campo. A Manchester aveva un uomo davanti, migliorerà. Vidal trequartista? Ha fatto una buona partita. Ha segnato, si è inserito bene, un altro gol in fuorigioco. Giocando così le due mezzali si devono alternare. Ha fatto bene, aiutando Pirlo in costruzione. Poi ci vuole maggiore velocità davanti.

Protagonista assoluto della partita, Andrea Pirlo ha tolto le castagne dal fuoco con il gol del 2-1 nel recupero:

Una liberazione. Vidal mi ha visto all’ultimo – dice il regista – , ho provato il tiro della disperazione. Vincere il derby all’ultimo in 10 è sempre bello. Quanto pesa un successo così? Tantissimo, perché ci dà punti importanti e continuità.

Contento per il gol e per la vittoria Arturo Vidal, tornato alla rete su rigore:

Un aggettivo per Pirlo? E’ difficile, un giocatore incredibile. Una fuoriserie. Il mio assist? Sì, era una palla veloce, ma poi ha fatto tutto Andrea. Alla fine un derby con il Toro è sempre difficile. Dove preferisco giocare? Davanti, davanti (ride ndr). Il Torino? Hanno messo una gran densità dietro, dieci dietro la linea della palla e pronti a ripartire. Era dura.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi