Juventus su Miguel Veloso per il 2010 | JMania

Juventus su Miguel Veloso per il 2010

Dal Portogallo garantiscono che la Juventus, da un po’ di tempo a questa parte, stia seguendo Miguel Veloso, 23 anni, centrocampista dello Sporting Lisbona e della nazionale portoghese. Secondo il giornale Record emissari bianconeri lo avrebbero visionato con molta attenzione mercoledì sera a Firenze dove il giocatore ha disputato una discreta partita. Naturalmente l’operazione sarebbe …

5762839Dal Portogallo garantiscono che la Juventus, da un po’ di tempo a questa parte, stia seguendo Miguel Veloso, 23 anni, centrocampista dello Sporting Lisbona e della nazionale portoghese. Secondo il giornale Record emissari bianconeri lo avrebbero visionato con molta attenzione mercoledì sera a Firenze dove il giocatore ha disputato una discreta partita. Naturalmente l’operazione sarebbe per la prossima stagione. Miguel Veloso è un centrocampista vecchio stampo: si posiziona davanti alla difesa, cattura palloni e costruisce gioco. E’ lento ma, chissà per quale misterioso motivo, riesce sempre ad arrivare sul pallone prima degli altri. Il direttore sportivo dei bianconeri Alessio Secco continuerà a far monitorare le sue prestazioni e tra qualche mese deciderà se se approfondire il discorso con una trattativa vera e propria oppure se lasciare perdere. Di sicuro Miguel Veloso piace (abbastanza).

Comincia con i giovani del Club Atletico e Cultural, una piccola società di lisbona nota per la predisposizione a sfornare campioncini. Nel 2000, appena quattordicenne, si trasferisce allo Sporting Club de Portugal; con la formazione di ragazzini guidata dall’ex giocatore Paulo Bento vince il campionato di categoria. Nel 2005 diventa professionista. Infatti viene girato in prestito all’Olivais e moscavide, squadra di terza serie, per maturare esperienza. Gioca un buon campionato e la stagione successiva viene richiamato dallo Sporting dallo stesso Paulo Bento che nel frattempo è diventato il tecnico della prima squadra. per la cronaca lo è ancora oggi. Così, nonostante la giovanissima età, è spesso titolare. L’anno dopo va a formare la coppia del centrocampo bianco verde insieme a Joao Moutinho: i due sono stati grandi ( e un po’ sfortunati) protagonisti nel preliminare di Champions a Firenze dell’altro sera dove sono usciti con due pareggi: 2- 2 a Lisbona, 1- 1 a Firenze.

In qualità di capitano della Nazionale portoghese Under 17 nel 2003 ha vinto il campionato d’Europa di categoria disputato davanti ai propri tifosi. Successivamente è passato all’under 19 e 21. L’esordio nella squadra maggiore si concretizza il 13 ottobre 2007 contro l’Azerbaigian. Nel 2008 è stato convocato per la fase finale del campionato d’Europa che si è disputato in austria- Svizzera.

Leggi l’articolo completo nell’edizione odierna di Tuttosport

3 commenti

  1. Sono d’accordo con brigadiere, una volta che hai preso Melo, Veloso non ti serve più a niente.
    Comunque questo è un giocatore che mi piace, e già prima di Melo avevo fatto il suo nome, il fatto che molta gente è rimasta scottata da Tiago e non vuole più portoghesi.
    Ma in realtà sia Veloso che Moutinho sono due grandi giocatori.

  2. Sono d’accordo con te sul mercato del prossim’anno

  3. Prendere Veloso x far sedere in panca Melo??Mi sembra una pista di mercato assurda,in quel ruolo abbiamo Tiago,che è sicuramente piu’ forte di Veloso.
    Per me il prox anno il mercato sara’ concentrato su terzini ed attaccanti…un attaccante in grado di rendere meno pesante l’assenza di DelPiero

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi