Juventus, speranze e sogni di mercato | JMania

Juventus, speranze e sogni di mercato

Juventus, speranze e sogni di mercato

(Di Gaver) Gli Europei e, magari un po’ meno, le Olimpiadi saranno la giusta distrazione dalla bramosia di mercanteggiare nella quale cadono gli italiani ogni qualvolta il campionato volge al termine. Ma i pensieri per il calciomercato sono pressoché continui, in una scia di magia e sogni che avvolge tifosi e dirigenti sportivi del belpaese, …

(Di Gaver) Gli Europei e, magari un po’ meno, le Olimpiadi saranno la giusta distrazione dalla bramosia di mercanteggiare nella quale cadono gli italiani ogni qualvolta il campionato volge al termine.
Ma i pensieri per il calciomercato sono pressoché continui, in una scia di magia e sogni che avvolge tifosi e dirigenti sportivi del belpaese, con questi ultimi che accanto ai sogni calcistici accostano, legittimamente,anche l’idea di qualche assegno a più zeri!
Mettendo un po’ da parte le “paturnie” che il calcioscommesse ci sta gratutitamente e gentilmente offrendo, sempre più anche (ma non solo) nella direzione “similcalciopoli”, tentiamo di passare al setaccio quella parte del mercato che più ci interessa, ovvero quella che si riferisce ai campioni d’Italia in carica.
Sembra che la Juve sia partita col piglio giusto, ovvero cercando di sviluppare un’analisi accurata di quelle che sono esigenze reali, tecniche e tattiche nonché di bilancio, senza farsi troppo opprimere da “voglie matte” o desideri di rivalsa ad ogni costo.
Mentre un po’ tutti attendevano questo grande colpo in attacco, una sorta di messia del gol, ecco che ieri probabilmente è venuta fuori l’intenzione di chiudere per due di quei colpi che, nell’atto in cui vengono promossi ti fanno soltanto fare un sospiro di sollievo, ma che potrebbero, nell’arco di una stagione, rivelarsi come quei passaggi di intuito che non appartengono a tutti.
Il centrocampo è l’anima del gioco di Conte; Asamoah ed Isla sarebbero quanto di più completo possibile da acquistare… Polmoni, tecnica, tattica al servizio di un reparto di per se collaudato.
Il Cileno sarebbe anche una grande alternativa a Lichtsteiner sulla fascia nel momento in cui dovesse servire maggiore (ulteriore) spinta, mentre il ghanese completerebbe il reparto con doti atletiche fuori dal comune.
Il condizionale è d’obbligo, sia per rispetto nei confronti delle parti in causa,s ia per non venir meno a quella serietà di intenti che il nuovo corso societario juventino sembra aver inaugurato.
La speranza di tutti è che siano solo il crocevia di un mercato altamente qualitativo, incentrato su 5-6 nomi, non di più, ma capaci di completare una rosa che appare altamente competitiva già cosi com’è.
Sinceramente non siamo in grado di individuare due colpi in grado di cambiare meglio la fisionomia del reparto mediano in modo più completo di come potrebbero fare i due friulani, ragion per la quale ci va di sperare che accanto ai rumors convincenti delle ultime 24 ore, presto ci possa essere il tanto sperato annuncio ufficiale.

Detto questo il centrocampo, probabilmente, manca ancora di quell’interprete capace di far rifiatare il regista per eccellenza, Andrea Pirlo; la scelta qui è alquanto difficile e molto importante da ponderare, sia per non incorrere nel rischio di affidare a piedi inesperti il gioco della Juve, sia per non rischiare di perdere un futuro campione per un eccesso di zelo.
Verratti
è quanto di meglio ci possa essere ora in quel ruolo; a livello under 21 riesce davvero ad impressionare per tecnica e facilità di calarsi nelle situazioni di gioco… al pari direi comunque di Pogba, certamente meno tecnico ma molto bene messo in campo, tanto da apparire a tratti un giocatore navigato.
La Juve, per quanto mi riguarda, non dovrebbe farseli scappare entrambi, per quella semplice ragione che vuole il club torinese in corsa solo sui giocatori capaci di far fare un salto di categoria.
E i due ragazzi lo sono senz’altro!
La difesa è da puntellare, volendo dare fiducia ad un reparto capace di cose strabilianti quest’anno, e considerando anche che Caceres, in fondo, è un centrale, grandissimo con la maglia delle celeste; qui un ottimo difensore centrale (Astori? Bocchetti? Ogbonna?), più quel laterale sinistro tanto agognato, sarebbero il giusto completamento per un reparto che vuol farsi notare anche in Europa; a sinistra la scelta è difficile, se non  complicata, sia per la bellissima stagione di De Ceglie, che non va defraudata, sia per le alternative che vi sono in giro, spesso ad un prezzo fuori mercato.
Con una pretesa economica seria da affrontare, probabilmente Kolarov sarebbe la scelta più azzeccata… Voglia di rivalsa e conoscenza del campionato sono dalla sua parte, oltre alle qualità indiscutibili.

Si chiude con l’attacco, croce e delizia dei sogni di (ogni) mezza estate!
Qui mister Conte dovrà decidere su chi puntare e per quale schema di gioco; le ultime indicazioni, ad onor del vero, danno come unici superstiti della pattuglia attaccanti i soli Vucinic e Quagliarella, con Matri in forse, soprattutto per una natura tattica che non sempre lo sposa con le idee del mister, e con Borriello che difficilmente sarà riscattato, se non a prezzo di saldo.
La dirigenza deve innanzitutto decidere su Giovinco, che riprenderei di corsa; sia per quanto ha dimostrato, che per il semplice fatto che rappresenterebbe un investimento minimo rispetto alla grandezza tecnica garantita.
Il campionato appena trascorso lo ha consacrato come grande talento del nostro calcio; oltre a lui, che dovrà essere capace di accettare la nuova e concorrenziale realtà, serve almeno un campione da prima pagina, un attaccante-reparto capace di integrarsi al meglio ed in fretta, ma anche potenzialmente in grado di dare quella spinta in più individuale che solo certi calciatori sanno dare.
A voi per la fantasia dei nomi, che stanno comunque riempiendo giornali e blog; io mi permetto di farne uno soltanto, che reputo capace di coniugare le esigenze di tutti, società, tecnico, tifosi. Robin Van Persie, un atleta totale capace di essere sempre e comunque in prima fila, uno che insegue semplicemente il meglio.
La Juve che potrebbe trovare, dopo gli spifferi di ieri, potrebbe avvicinarsi molto all’eccellenza che l’olandese insegue!

11 commenti

  1. Per l’esterno sx Conte vede De Ceglie titolare quindi arriverà qualcuno che gli possa fare da riserva( mammamia) tipo Peluso… ahia.

  2. @ sanguebianconero : servirebbero 100 mln solo per gli ultimi tre che hai citato…e non li abbiamo 😀

  3. sanguebianconero

    Bocchetti e Astori per la difesa
    Kolarov per la fascia sinistra
    Verratti e Pogba per il centrocampo
    Cavani, Suarez e Jovetic per l’attacco; via Borriello, Quagliarella

  4. Rimango dell’avviso che il buon Giovinco non si integrerebbe negli schemi di Conte. Per un motivo semplicicissimo. Non è costitutivamente un giocatore che può fare pressing in attacco e tornare indietro alla bisogna. Mi sembra così chiaro il concetto. Tanto più che l’investimento per riscattarlo dal Parma non mi sembra così inconsistente. Certo, io lo terrei sempre uno così in squadra. Ma sono sicuro che con Conte rischierebbe di fare molta panca. E non credo che lui sia disposto a tornare, sapendo che dovrà sudarsi la maglia come tutti gli altri. Il che, tra l’altro, non mi sembra neanche giusto per un giocatore che alla Juve avrebbe solo da guadagnare.
    Il mio sogno in attacco rimane Cavani, anche se credo che non ci verrà mai dato per evitare una sommossa popolare. Però, dovesse arrivare VPR, le cose si farebbero veramente interessanti. Al di sotto di questi livelli, mi sembrerebbero soldi buttati. Dzeko, ad es., è da scartare in partenza. E’ un bomber classico, alla Matri e Borriello, per intenderci, che, se non in determinanti momenti, nell’idea di gioco di Conte non è contemplato.

  5. Astori in difesa
    Kolarov sulla sinistra
    Isla + Asamoah + Pogba al centro
    Lewandowski o Suarez o Huntelaar in attacco

    Con questi innesti ci sarebbe da divertirsi

  6. Tutto bene ma Cavani sarebbe l’unica sicurezza. RVP non conosce il calcio italiano e ha 29 anni!!!!! Come mai ci dimentichiamo sempre di questo piccolo particolare?????? 30m per lui sono come 50m per Cavani se si considera l’età e non parliamo di stipendio….. Cavani vorrebbe meno di RVP quindi per me la scelta è semplice. Poi vediamo marmotta che fa….. Verrati non è bianconero solo perché non ci hanno creduto prima…. Questo è il grande errore…. Aspetta aspetta e adesso lo paghiamo il doppio!!!! Peccato….alla fine andrà all’Inter che probabilmente lo brucerà visto che loro sono famosi per buttare via i nuovi talenti…..

  7. a me Ogbonna piace, solo che dovrebbe giocare con continuità e sappiamo che Conte si ‘fissa’ su 11 e non smette più…certo spero che capisca che con 3 competizioni sarà necessario far ruotare e rifiatare…

    detto questo per Ogbonna avevano sparato 20 mln l’anno scorso…e poi strapparlo al Toro sarebbe davvero difficile…ma io lo metterei in cima alle preferenze…

    Ranocchia lo ricordo bene, gli altri due non li ho seguiti molto…

  8. dnabianconero

    Cavani: prioritario e funzionale al gioco di Conte

    Van Persie: forte, ma delicato e poco rodato nel campionato italiano

    Giovinco è un capitale della Juve, ma non è un campionissimo e non può arrivare e pretendere il posto da titolare, al max se la giocherà come gli altri, ma senza fare il pretenzioso: se riprenderlo costa un sacrifico è meglio venderlo e fare cassa!!!

    Verratti non va perso!

    Astori, Ranocchia, Bocchetti, Ogbonna.. uno tra questi va preso!

    Kolarov è la spina nel fianco per gli avversari della prossima stagione (non vedo De Ceglie e Estigarribia pungenti quanto lui)

  9. in difesa per me arriverà uno tra Rolando,Zapata,Astori,Bocchetti
    a centrocampo credo che dopo asamoah,isla arriverà Pogba
    in attacco arriverano 2 tra Bomber Cavani,Van Persie,Lewandoski,Giroud Fantasista/seconda punta Jovetic,L.Suarez

    Di Marzio a sky ieri ha detto che Isla e Asamoah saranno entrambi a torino per le visitè mediche la prossima settimana

    Ragazzi inquesti 2 anni A.Agnelli sta facendo sul serio vuole la Vecchia Juve VINCENTE E AFFAMATA…

  10. finalmente qualcuno che su Giovinco la pensa come me…insieme a Vucinic sarebbe quello che dà maggiore qualità davanti, in questo momento…nel 3-5-2 sarebbe perfetta seconda punta e anche nel 4-3-3 non ce lo vedrei male…ovviamente deve venire con l’idea che il posto se lo deve guadagnare…sarebbe da usare nelle giornate no di Mirko! e poi un tridente con Vucinic RvP e Giovinco secondo me farebbe impazzire chiunque…

    Per il resto quoto tutto! Mi dispiace per Matri che ottimo giocatore ma non sempre riesce a calarsi negli schemi…è anche vero che oltre Cavani in Italia non ho visto molti attaccanti fare avanti e indietro come dei forsennati e poi arrivare lucidi sotto porta…Però se si deve tenerlo in panca secondo me è un peccato, tanto vale venderlo a 20 mln e usare quei soldi…

    Vucinic, Quagliarella, Giovinco, RvP e un altro giovane e di prospettiva (o anche borriello se ce lo regalano) secondo me avremmo un attacco da paura…tenendo conto che poi nel 4-3-3 alti a destra possono giocare anche Pepe ed eventualmente Isla

    Serve una panchina lunga e di qualità…e spero a fine mercato di poter gongolare! 😀

    Grande articolo! 😉

  11. D’accordo su tutto, anche se come centrale di scorta punterei su ranocchia che potrebbe essere preso a prezzo di saldo dato che all’inter è stato scartato per colpe non sue.
    Esterno (basso) sinistro anche io reputo che la scelta migliore sia kolarov anche se sono da valutare le pretese economiche. Sinceramente non vedo esterni sinistri (bassi) di spessore assoluto che possano agevolmente cambiare casacca come kolarov che sembra essere chiuso al City.
    Per il centrocampo se davvero Marotta riesce ad assicurarsi il poker delle meraviglie di cui si parla (2 friuliani + verratti + pogba) giuro che faccio ammenda e smetto per sempre di criticare il suo operato.
    Per l’attacco sinceramente nessun nome a parte Cavani mi fa girare la testa, sarà mia cura seguire tutte le partite dell’Olanda per aggiornarmi sui progressi fatti dall’Olandese rispetto al 2010 dove l’ho visto l’anello debole dell’Olanda (come ho gia’ scritto) con l’Arsenal l’ho visto giocare al massimo 2-3 volte e si l’ho visto bene ma non sono rimasto impressionato (come non mi impressione in realta’ nessun attaccante a parte Ibra,C.Ronaldo e Messi).
    Io credo che l’acquisto migliore sia Higuain ma temo che per l’argentino non ci siano possibilità.

    Suarez che come giocatore mi piace molto mi lascia alcune perplessità dal punto di vista della professionalità e della personalità visti i fatti accaduti.

    Ad ogni modo se il buon giorno si vede dal mattino buon lavoro Marotta se continui così vado a Poggiorusco al posto tuo cospargendomi il capo di cenere.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi