Juventus - Shakhtar: Giovinco torna titolare | JMania

Juventus – Shakhtar: Giovinco torna titolare

Juventus – Shakhtar: Giovinco torna titolare

Vigilia di Champions League in casa bianconera: per Conte e soci non c’è tempo per godersi la netta vittoria sulla Roma, poiché domani allo Juventus Stadium arriva lo Shakhtar di Lucescu, imbattuto da ben 10 partite. Servono tre punti a tutti i costi alla Juve per poter rendere agevole il prosieguo del percorso nel girone, …

Vigilia di Champions League in casa bianconera: per Conte e soci non c’è tempo per godersi la netta vittoria sulla Roma, poiché domani allo Juventus Stadium arriva lo Shakhtar di Lucescu, imbattuto da ben 10 partite. Servono tre punti a tutti i costi alla Juve per poter rendere agevole il prosieguo del percorso nel girone, che prevede i seguito la doppia sfida con il Nordsjaelland. Quanto alla formazione che scenderà in campo domani, di fatto dieci undicesimi sembrano praticamente certi: l’unico dubbio riguarda l’attacco. Sicuro Buffon tra i pali, in difesa ci sarà il trio Barzagli, Bonucci e Chiellini; Lichtsteiner e Asamoah riprenderanno il posto sulle fasce; Pirlo confermato in regia; Vidal e Marchisio interni; Vucinic punta. Chi affiancherà il montenegrino? Al 90% Sebastian Giovinco, entrato negli ultimi 10 minuti di Juve-Roma.

La decisione, comunque, verrà presa oggi pomeriggio, ma Quagliarella ha grandi chance di entrare a gara in corso. Rimangono sotto osservazione Bonucci e Lichtsteiner: il primo è uscito affaticato dalla gara con la Roma, mentre lo svizzero è sin qui apparso un po’ appesantito sulle gambe. Oggi, a Vinovo, in conferenza stampa si presenteranno Massimo Carrera e Giorgio Chiellini.

Acquista gli ultimi biglietti disponibili per Juventus-Shakhtar Donetsk: CLICCA QUI

12 commenti

  1. Buon risultato, visto la partita; quello che mi fa arrabbiare è che sia con il Chelsea, sia con lo Shakhtar dobbiamo “regalare” almeno due giocatori, che praticamente non entrano nel gioco, vuoi un pò per l’emozione ma penso di + per la condizione fisica come stasera vucinic e vidal. Non si puo sperare di andare tanto avanti in CL,se concediamo così tanto e Conte /Carrera devono essere più svegli a fare cambi in corsa.Che senso ha cambiare vidal dopo l’80° quando era da 10 minuti che non giocava +???

  2. Male, molto male.
    Abbiamo una cazzo di paura che metà basta.
    O alziamo la difesa e la smettiamo di buttare palloni in curva (vero Chiello? 5-6 palle sprecate solo da lui!) o qui si mette male.

    E per carità di Dio, dentro Bendtner che non ha paura di stoppare una cazzo di palla o fare una sponda se ha attaccanti addosso.

  3. Solo 5/6 giornate in panca a guardare è imparare la juve può salvare Giovinco. Ti prego conte ti stimo tantissimo 6 il miglior regalo che ci potesse arrivare ma nn bruciare già dopo 1 mese seba, non fosse per altro che ormai è nostro e che lo abbiamo pagato caro e amaro.

  4. Avessimo jovetic al suo posto.. allora si ragionerebbe.Però abbiamo lui e dobbiamo inanzitutto sostenerlo,poi prenderci il buono e il cattivo di questo giocatore :/ ce poco da fare e piccolo troppo piccolo e viene spesso surclassato dagli avversari fisicamente,però e anche rapido nn tecnicissimo come ci si vuole far credere,ma pur troppo il suo più grande difetto e che è incostante.. contro il chelsea e scomparso ideam contro la fiorentina.. ad udine migliore in campo(seppur con la squadra avversaria in 10).

  5. Secondo me non si e’ ancora integrato bene con questa squadra….lo vedo indietro soprattutto dal punto di vista fisico e della corsa….poi anche psicologicamente sente la pressione di dover rispondere alle aspettative dell’ambiente, non gioca con la necessaria spensieratezza che gli permetterebbe di rendere al meglio, lo vedo sempre molto teso…..forza juve

  6. @Luke Sun Tzu
    è proprio il FACCIA ALLA PORTA il problema:basta una mezza spinta senza commettere fallo e il povero Sebastian o sbaglia stop o passaggio o peggio perde palla.Secondo me non è solo una questione di corsa,ma anche di posizione in campo anche rispetto ai suoi partner che spesso e volentieri indietreggiano o per difendere o per prendersi palla e permettere gli inserimenti dei centrocampisti.Io penso che un pò di essenzialità e semplicità nel gioco,senza incaponirsi nel dribbling e nel cercare di inventare la giocata a tutti i costi possa fargli bene per ritrovare anche la serenità di cui parli.Per il resto hai ragione:già ho sentito polemiche per la linguaccia di delpieriana memoria…bah come siamo combinati male se critichiamo un giocatore pure quando segna per un’esultanza.

  7. Dipende dall’avversario.
    Se è l’avversario che si chiude in difesa fin dall’inizio, Sebastian deve retrocedere il giusto per ricevere palla FACCIA ALLA PORTA e inventare qualcosa: tiro piazzato, assist, dribbling…sono nelle sue corde.
    Se è l’avversario che cerca di imporre il proprio gioco con dei difensori molto forti che si alzano fino a metà per seguire le punte, Sebastian deve cercare altri spazi correndo molto di più.

    Le situazioni possono variare in qualsiasi momento della partita e Giovinco deve migliorare nell’interpretazione delle varie fasi.
    Di fondo mi pare ci sia poca predisposizione, da parte sua, a correre.
    Col Chelsea avrebbe potuto fare molto meglio se avesse allargato il proprio raggio di azione.

    E riguardo gli errori banali, in particolare gli stop, li imputo tutti ad una situazione psicologica non serena. Io sono straconvinto che se giocasse con maggior tranquillità avrebbe risolto tutti i problemi.

    L’esultanza “smodata” dopo il quarto gol contro la Rometta…l’andare sotto la curva…l’essere sempre poco sorridente nelle interviste…io li interpreto come segnali di mancanza di serenità. Purtroppo guadagnarsi tale serenità è un lavoro che spetta solo a lui perché MAI avrà il pieno sostegno della tifoseria.
    Per fortuna Mister e gruppo credono in lui.

  8. abbiamo visto che goal sa fare Giovinco (servono anche quelli): ripartenze, velocità e contropiede!!!

    Peccato che il gioco della juve sia di manovra, di fraseggi e di intensità fisica.

    Secondo me Giovinco va benissimo a partita avviata quando bisogna sbloccare dei risultati e quando la tattica è saltata per la stanchezza o per altro.

    da Giovinco non possiamo pretendere altro.

  9. Vista l'”ostinazione” a voler riproporre lo stesso modulo,credo che Giovinco debba pensare di cambiare il suo gioco.Credo che il modo migliore che abbia per non sfigurare ad ogni partita o fare una fatica immane sia quello di giocare da prima punta vera,non indietreggiare mai a prendere il pallone e giocare sul filo del fuorigioco cercando sempre la profondità,come fa Di Natale per essere chiaro o faceva Inzaghi,di certo non dei sansoni,lasciando agli altri partner questa mansione.Così potrebbe evitare il confronto fisico e forse anche esaltarsi dal punto di vista realizzativo.Credo che fare l'”egoista” e pensare un pò a sè stesso è l’unico modo per salvarsi e uscire fuori da una situazione che può minare la sua carriera.Salvo ovviamente che non gli sia richiesto di fare il lavoro che fa di solito,a quel punto la stagione sarà un calvario per lui.

  10. é un male necessario?

  11. Lucescu non e’ uno sprovveduto come zeman….partita difficile perche’ davanti hanno velocita’ e qualita’, anche se credo gli manchera’ Costa sulla dx, che e’ fortissimo…..comunque hanno sempre adriano e mkitarayan, goleador del momento, ilsinho e’ pure molto bravo, poi srna….insomma la partita e’ forse piu’ difficile di quella contro il chelsea…….forza juve

  12. NOOOOOOOO GIOVINCO NOOOOOOOOOOOOOO

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi