Juventus-Sassuolo: primo esame superato a pieni voti | JMania

Juventus-Sassuolo: primo esame superato a pieni voti

Juventus-Sassuolo: primo esame superato a pieni voti

Juventus-Sassuolo, l’editoriale “a freddo”: una Juve stellare per un ora, ha liquidato con grande facilità il Sassuolo…

Juventus-Sassuolo, l’editoriale. Una Juve stellare per un ora, ha liquidato con grande facilità il Sassuolo. Se giustamente c’era molta curiosità intorno alla coppia Higuian-Dybala, e all’esordio del centravanti dal primo minuto, così come di Pjanic, sicuramente miglior prova non poteva essere. La Juventus ha giostrato in scioltezza e alla fine il risultato è stato ampiamente stretto. Il gol del Sassuolo è scaturito da una mezza papera di Buffon evento piu’ unico che raro, e la Juventus ha rischiato qualcosina solo nel finale quando Allegri ha, secondo me, sbagliato i cambi facendo entrare un Mandzukic contrariato e un Hernanes pasticcione. Fino ad allora la Juventus, salvo episodio del 3-1, aveva tenuto benissimo il pallino del gioco e anzi avrebbe potuto allungare il divario se solo, lì davanti, fossero stati piu’ incisivi, invece di voler giocare a scambiarsi i favori. Nonostante queste piccolezze pero’ il gioco è stato veramente piacevole. Una delle migliori partite degli ultimi anni.

Juventus-Sassuolo e il 3° turno di A

La Roma ha vinto con un immenso regalo e con 4 rigori in tre partite sta avendo favori che gli hanno dato una classifica che non merita. Mi piacerebbe sapere dove è finito il Signor Liguori quello che si metteva il bavaglio alla bocca. L’Inter non mi ha convinto  e francamente meritava di perdere, e poteva succedere tranquillamente se il Pescara non fosse così autolesionista com’è. Il Milan è in mezzo a una strada. Resta il Napoli che si dice stia facendo un gran gioco. Sinceramente a giudicare dai risultati che ha, messi a confronto al calendario, resto scettico anche sui partenopei, anche se in questo mezzo disastro del calcio Italiano dovrebbero rimanere loro i nostri outsider.

Senza eccessi di presunzione mi pare di poter dire che i primi veri outsider della Juventus, in verità, siamo noi stessi. Il pericolo di prendere le partite alla leggera non tenendo la giusta concentrazione, così come avvenuto nei minuti finali contro il Sassuolo, è sempre dietro l’angolo. Il potenziale è enorme e Allegri deve tenere tutti sulla corda come ha fatto nelle dichiarazioni di fine partita.  La Juventus di quest’anno pare veramente la migliore degli ultimi anni e non abbiamo visto ancora la formazione migliore, quella con Marchisio al posto di Lemina e Alves o Cuadrado al posto di Lichtsteiner. Peccato per Pogba finito a fare il mediano di rottura al Manchester. Dentro una squadra così ci stava alla grande. Tanti soldi sprecati per far giocare quello che forse puo’ diventare il miglior trequartista del mondo, in difesa, solo Mourinho  e Deschamps potevano tanto. Peggio per loro peggio e per Pogba. I soldi non sono tutto nella vita. Specie se ne hai già tanti.

Un commento

  1. Ciao Magno.
    Effettivamente sarebbe piaciuto anche a me vedere Pogba in questa squadra. Sarebbe stata da paura, forse anche per noi stessi. A tratti la partita di sabato poteva comunque essere giocata meglio, ma sul tre a zero ci sta perdere un po’ in concentrazione. Dybala per me stellare, nonostante non abbia segnato. Alex Sandro impressionante sulla fascia sinistra, tanto veloce che nel primo tempo superava anche le inquadrature. Per Higuain non ci sono parole, alla faccia di chi lo chiamava panzone e diceva che si doveva ambientare. A proposito, ma non segnava solo per merito del gioco di Sarri?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi