Juventus-Sampdoria 5-0 | Interviste | Allegri | Bonucci | Dybala

Juventus-Sampdoria 5-0: interviste: parlano Allegri, Bonucci e Dybala

Juventus-Sampdoria 5-0: interviste: parlano Allegri, Bonucci e Dybala

Juventus-Sampdoria 5-0, le interviste post partita: parola al tecnico Massimiliano Allegri e a due protagonisti assoluti della stagione, Dybala e Bonucci

Juventus-Sampdoria 5-0, le interviste post partita. Massimiliano Allegri è soddisfatto ma al solito composto davanti alle telecamere di Mediaset Premium: “E’ stata una bellissima giornata – ammette il tecnico bianconero – , celebrativa del quinto scudetto. I ragazzi hanno anche fatto una bellissima partita, per preparaci al meglio in vista della finale. Il girone di ritorno è stato straordinario, in casa non abbiamo preso gol, è stata una cavalcata importante. I ragazzi hanno sempre creduto a questo trionfo, facendo dei numeri impressionanti. Ringrazio anche i tifosi che sono sempre stati splendidi. Nel Dna e nella tradizione della Juventus ci sono sempre stati uomini con dei valori morali importanti. Qui alla Juventus bisogna avere una forza mentale importante e non è facile ma è per questo motivo che la Juve vince”.

Inevitabile che ora si parli tanto di mercato: alla Juventus vengono accostati tanti nomi, da Pjanic ad André Gomes, passando per Cavani: “Come si può migliorare questa squadra? Vedremo il mercato – continua Allegri – , avremo fuori Marchisio per molto tempo quindi la società valuterà cosa fare. L’anno scorso tutti insieme abbiamo voluto cambiare e dare inizio al nuovo ciclo. Ci sono 8 giocatori che hanno vinto 5 Scudetti e credo che loro meritino un plauso particolare per quello che hanno fatto. Parlare di nomi di giocatori di altre squadre non mi piace, bisognerà prendere giocatori che alzino il livello tecnico della squadra ma non sarà facile perché la qualità della rosa è già molto alta ma la società farà il massimo per migliorare e io mi fido”.

Prima, però, c’è da conquistare la Coppa Italia, che dopo l’eliminazione dalla Champions avrà un sapore particolare: nessuno ne ha mai conquistate 11, nessuno ne ha mai vinte due di fila. Anche in questo caso sarebbe storia: “Dobbiamo finire al meglio cerando di vincere la Coppa Italia che non sarà facile perché il Milan ci ha messo in difficoltà in campionato quest’anno. I tanti gol dei difensori da palla inattiva? Non sono un caso, abbiamo sfruttato al meglio i grandi saltatori. Dybala calcia molto bene le punizioni e gli angoli e aggrediamo in un altro modo la palla: sono gol importanti. Se fai 75 gol e ne subisci 20, 9 volte su dieci vinci il campionato. Noi l’anno prossimo andremo a caccia del sesto titolo consecutivo e sarà uno stimolo in più per ripartire, ricordando l’inizio di quest’anno e cercando di non ripeterlo. Cosa serve per vincere la Champions? Al momento siamo ancora vice campioni d’Europa, quest’anno siamo usciti agli ottavi per un dettaglio. La squadra ha fatto una grande Champions, perdendo solo a Siviglia in malo modo ma per una squadra nata quest’anno è stato un bel percorso. Per vincere la Champions ci vogliono una buona condizione fisica, gli episodi devono girare e devi farti trovare pronto a livello tecnico e fisico”, conclude.

Juventus-Sampdoria 5-0: Bonucci

Intervistato da Sky Sport, Leonardo Bonucci incassa i complimenti di Billy Costacurta: “Ringrazio ancora Billy. Nelle difficoltà – dice il difensore bianconero – , con Gigi, Evra, Barzagli e Chiellini mi son messo a disposizione dei più giovani, grazie all’esperienza e alla personalità. Era un momento difficile, una Juventus troppo brutta per essere vera e siamo stati bravi e fortunati a capire in tempo che dovevamo invertire la rotta”.

Juventus-Sampdoria 5-0: Dybala

Alla prima stagione in bianconero, Paulo Dybala ha fatto meglio di un certo Carlos Tevez: “Nessuno poteva immaginarselo. Carlitos – dice la ‘Joya’ a Sky – fece un primo anno strepitoso, chi poteva pensarlo. Oggi alziamo anche un trofeo, che vogliamo di più? Se immaginavo un finale così? No, perché questa è una tifoseria abituata a vincere ed è bello. Ora abbiamo un’altra finale, vincere 3 trofei su 4 al primo anno non sarebbe male. Risposta al mister dopo i rimproveri? Sì, abbiamo sudato e corso in settimana. Questi siamo noi, non quelli di Verona. E’ stata una grande partita”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi