Juventus – Roma 4-0 le interviste (Vidal, Marotta, Conte, Luis Enrique) | JMania

Juventus – Roma 4-0 le interviste (Vidal, Marotta, Conte, Luis Enrique)

Juventus – Roma 4-0 le interviste (Vidal, Marotta, Conte, Luis Enrique)

Sei gol in stagione tanta quantità ma anche tanta qualità. Arturo Vidal si sta rivelando uno dei migliori acquisti della stagione bianconera. “Quando gioco cerco di dare sempre il cuore, se la palla ce l’hanno gli avversari io devo andare a recuperarla. Oggi sono contento per i gol e per la vittoria. Era una partita …

Sei gol in stagione tanta quantità ma anche tanta qualità. Arturo Vidal si sta rivelando uno dei migliori acquisti della stagione bianconera. “Quando gioco cerco di dare sempre il cuore, se la palla ce l’hanno gli avversari io devo andare a recuperarla. Oggi sono contento per i gol e per la vittoria. Era una partita difficile, ma in Italia lo sono tutte. Ora dobbiamo giocare le prossime come abbiamo fatto stasera. Lo Scudetto? Non è vinto, ci sono ancora cinque partite e dobbiamo continuare così”, ha dichiarato il centrocampista cileno al termine di Juventus-Roma.\r\n\r\n[metacafe width=”540″ height=”370″]http://www.metacafe.com/watch/8401083/juventus_roma_4_0_intervista_a_arturo_vidal/[/metacafe]\r\n\r\nPrima della gara, intanto, l’ad e dg della Juve Marotta, ha voluto difendere Conte dai beceri attacchi mediatici ricevuti in questi giorni: “Conte preoccupato? Lo è perché è una persona per bene, ha una grande rettitudine morale e io l’ho capito molto bene in questi mesi di lavoro insieme. Il fatto di essere tirato in ballo in questo modo ma, soprattutto, di essere stato messo alla gogna mediatica in questi giorni, con addirittura titoli in prima pagina, è una cosa che poco ha a che fare con quello che è il suo modo di concepire questo mondo a cui appartenere da tantissimi anni. Credo sia proprio fuori luogo ogni indicazione come possibile imputato di quello che è il calcioscommesse, uno scandalo che sicuramente va debellato, combattuto, investigato in questa fase, ma ritengo proprio che il nome di Conte in questo momento sia stato strumentalizzato”, dichiara Marotta ai microfoni di ‘Sky Sport’. “Sono d’accordo che ci voglia garantismo,  ma mi sembra azzardato già parlare di squalifiche, quando ancora non è stato assolutamente chiamato in ballo da niente. Sono stati centinaia i nominativi emersi in questi mesi di indagini, ma lo spazio che è stato riservato a Conte è stato negativo e molto importante. Quindi credo sia assolutamente azzardato andare addirittura a sentenziare un anno o sei mesi di squalifica per omessa denuncia. Mi sembra soprattutto una mancanza di rispetto”.\r\n\r\n[metacafe width=”540″ height=”370″]http://www.metacafe.com/watch/8400130/juventus_roma_interviste_a_gigi_buffon_e_beppe_marotta/[/metacafe]\r\n\r\nNon può che essere soddisfatto a fine gara il tecnico bianconero Antonio Conte: “Siamo contenti il giusto, abbiamo fatto una bella partita. L’approccio è stato fondamentale, da grande squadra. Questi ragazzi continuano a stupirmi in maniera eccezionale, bene così, abbiamo fatto un altro piccolo passo verso il traguardo. Partita facile? Non c’è facile niente solo il dopo quando hai vinto è facile. La Roma è una squadra scorbutica che può far male a tutti, però contro questa Juve così affamata, organizzata e forte… dico che forse è ora di dare meriti anche a chi vince. Siamo davanti e padroni del nostro destino, è inutile guardare gli altri. Giochiamo queste cinque gare, oggi abbiamo ottenuto a cinque gare dal termine l’accesso diretto matematico diretto alla Champions League, che è un risultato straordinario per il nostro progetto con finale di Coppa Italia annessa. Possiamo migliorare ancora? C’è sempre da migliorare a livello fisico, tecnico e tattico, lo dico sempre ai ragazzi. Abbiamo fatto qualcosa di straordinario, c’è una voglia di prendere l’avversario al primo e mollarlo al novantacinquesimo che è impressionante. Non li smetto di ringraziare i miei giocatori dato che stiamo percorrendo qualcosa di fantastico grazie a loro e alla loro disponibilità che ci mettono ogni giorno. Le voci dei giornali? Sono da anni nel calcio e capisco certe dinamiche. A volte sono spropositate, gratuite e cattive ma lo accetto avendo scelto questo lavoro. Sono polemiche inutili che ci si deve aspettare quando sei in certi contesti…Traete voi le vostre conclusioni, io sono stato qui 13 anni da allenatore e ora da allenatore. Quando sei in alto fanno di tutto per farti cadere, certi giochi so come funzionano e a me non fanno paura. Anche in questo caso siamo padroni del nostro destino quindi…”, ha dichiarato Conte a ‘sky Sport’.\r\n\r\n[metacafe width=”540″ height=”370″]http://www.metacafe.com/watch/8400906/juventus_roma_4_0_intervista_a_antonio_conte/[/metacafe]\r\n\r\nSempre ai microfoni dell’emittente satellitare, ha parlato il tecnico dei giallorossi Luis Enrique, che ha evidenziato i meriti della Juve:\r\n\r\n “Non so cosa è successo però un giocatore come Lichtsteiner non può fare queste cose, ma anche Lamela doveva evitare, non è bello il contesto. Sulla gara dopo 8 minuti eravamo già sotto 2-0, loro avevano un ritmo e un livello che ci aveva già annientato. Sul 3-0 era finita, troppa differenza c’è poco da dire, la Juve merita i complimenti e non è prima per caso. Totti in panchina? Francesco ha giocato in Coppa Italia e abbiamo perso 3-0 qui, non è un discorso di personalità. Ho pensato a una gara fisica e loro stanno su livelli altissimi, ho dovuto pensare anche da oggi si gioca ogni 3 giorni e le energie vanno dosate. Ora abbiamo in casa Fiorentina e Napoli e vedremo a cosa ci porterà questa stagione, certo perdere così preoccupa. Anche la stanchezza era una componente da valutare però non ho stravolto la squadra, Pjanic d’altro canto è un trequartista. Ripeto, gli avversari hanno avuto un’efficacia incredibile. Non ho messo Perrotta su Pirlo, ha giocato da interno come al solito, ho giocato con Pjanic e Borini trequartisti dietro Osvaldo. Avendo giocato diverse gare so che l’intensità è la componente fondamentale. non riusciamo purtroppo sempre ad averla al pari dell’avversario, oggi eravamo lontanissimi da loro dato che subito ci hanno colpito. Terzo posto? C’è ancora la possibilità, abbiamo 50 punti e tante brutte sconfitte sul groppone ma siamo a lottare con squadre che vengono elogiate per il bel campionato. Siamo alla fine della stagione, è dura pronosticare cosa succederà dato che ora le squadre di bassa classifica daranno tutto per salvarsi. Dobbiamo migliorare fuori, abbiamo ancora Verona e Cesena dove vanno fatti punti. In casa stiamo facendo un buon lavoro, ora puntiamo alla Fiorentina”.\r\n\r\nIn aggiornamento…\r\n\r\n 

LEGGI ANCHE  Marchisio: "Nessun vantaggio sul Milan per la Supercoppa"

3 commenti

  1. @ Juventino DOC\r\nTi quoto in pieno! Mi hai tolto le parole di bocca.\r\nCaro Luis Enrique, attaccati a ben altro…

  2. Luis Enrique non ha ancora capito a sufficenza il calcio italiano…..mi piace la sua idea di gioco, ma tatticamente e’ uno sprovveduto, ed e’ un brutto difetto per un allenatore….se non impara velocemente il prossimo anno, se arriva a natale, sara’ un miracolo…..forza juve

  3. Luis Enrique: “Non so cosa è successo però un giocatore come Lichtsteiner non può fare queste cose”.\r\nPerchè uno come Totti le poteva fare?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi