Juventus rivoluzionata in attacco: via sia Quagliarella sia Matri? | JMania

Juventus rivoluzionata in attacco: via sia Quagliarella sia Matri?

Juventus rivoluzionata in attacco: via sia Quagliarella sia Matri?

Chi sacrificherà in attacco la Juventus, Alessandro Matri o Fabio Quagliarella? Entrambi! A riportare l’indiscrezione è oggi il quotidiano torinese ‘La Stampa’, secondo cui il dg Marotta sarebbe pronto a sacrificare entrambi gli attaccanti per effettuare due operazioni in ingresso, vista anche la ferma volontà di Vincenzo Iaquinta di non essere ceduto.  Per quel che …

Chi sacrificherà in attacco la Juventus, Alessandro Matri o Fabio Quagliarella? Entrambi! A riportare l’indiscrezione è oggi il quotidiano torinese ‘La Stampa’, secondo cui il dg Marotta sarebbe pronto a sacrificare entrambi gli attaccanti per effettuare due operazioni in ingresso, vista anche la ferma volontà di Vincenzo Iaquinta di non essere ceduto.  Per quel che riguarda l’ex Cagliari, rimane favorito il Milan anche se le parti al momento sono distanti: 12 milioni l’offerta rossonera, 15 la controproposta della Juve, che a suo tempo lo pagò circa 18 milioni. Quagliarella, invece, piace all’Inter ma non dovrebbe entrare nell’affare Pazzini, piuttosto potrebbe finire alla Fiorentina per Jovetic o allo Zenit di Spalletti che continua a corteggiarlo ormai da mesi. Effettivamente, nonostante non lo faccia trasparire praticamente mai, Fabio Quagliarella vorrebbe tanto giocare con più continuità. Certo la stagione che sta per cominciare prevede un numero di gare di gran lunga superiore a quelle dello scorso anno e ci sarà più spazio per tutti, e lo stesso Conte si priverebbe a malincuore di un elemento duttile in grado di occupare più ruoli nei suoi dettami offensivi. Precisiamo, dunque, non c’è alcun caso Quagliarella, ma la valutazione di un suo sacrificio per l’arrivo di un doppio colpo.

Uno dei due attaccanti ingresso sarà quasi certamente Giampaolo Pazzini, anche se la trattativa non si chiuderà di certo domani. Tra il calciatore e il suo ex ad ai tempi della Sampdoria, Beppe Marotta, ci sarebbe già un’intesa sulla parola. Il problema è trattare con l’Inter, poco disposta a fare affari con i bianconeri soprattutto dopo la storia di Lucio. La Juve non ha fretta, conscia che con il passare dei giorni l’Inter dovrà ammorbidirsi: a Stramaccioni piace Quagliarella, Conte preferirebbe dargli Krasic. Ad agosto inoltrato, con qualche acquazzone estivo sul groppone e le menti più fresche l’affare si farà. Lo vuole la Juventus, lo vuole Pazzini, e in fondo in fondo anche l’Inter poiché – anche se indispettita dal rifiuto delle offerte tedesche – è intenzionata a ridurre il monte ingaggi.

11 commenti

  1. Arriverà il solo Pazini cme si dice da mesi.

    Chissà perchè Marotta ha quest’allergia a comprare all estero?

  2. 1) Quagliarella + Poli + 10 milioni per Jovetic;
    2) Pazzini per 10 milioni;
    3) Pepe allo Zenit per 10 milioni;
    ……………e vissero tutti felici e contenti.

  3. realista e concreto magno. ormai lo sanno anche i bambini che la juve cerca il top e che ,se lo vorra’, dovra svenarsi.beati i tempi in cui moggi faceva seguire per mesi KURANJ per poi prendersi IBRA senza che nessuno sospettasse nulla.

  4. Alessandro Magno

    Follia allo stato puro. Avevamo quagliarella matri vucinic boriello delpiero, sono gia andati ia due in quel reparto. farne andare via 4 su 5 significa perdere 4 mesi di tempo ad insegnare ai nuovi a giocare insieme fra di loro. abbiamo visto il psg dell’anno scorso che non è riuscito neppure a vincer il campionato. credo che se restano giovinco vucinic quagliarella matri e arriva un altro centravanti che prende il posto di borriello siamo a posto senza fare stravolgimenti

  5. Se Matri e Quagliarella (o solo uno dei due) devono andare via, vadano pure, ma il sacrificio deve tornare utile alla Juve. Non sarà così, se pensiamo di colmare il vuoto con Pazzini. Uno scambio del genere, non serve a nulla e a nessuno. Marotta e Conte conoscono bene questi giocatori e se dovesse avvenire questo scambio, vuol dire che c’è sotto qualcosa che io sconosco.
    Inoltre, ripeto, alle società milanesi non cederei nemmeno l’ultimo dei magazziniere della Juve.

  6. “vista anche la ferma volontà di Vincenzo Iaquinta di non essere ceduto”
    e allora???? allora vendiamo sia Matri sia Quagliarella, perchè il signor “passopiùtempoininfermeriacheincampo” non vuole essere ceduto???
    mah?

  7. @Gaver
    Mi pare ancora troppo acerbo Boakye, sembra che di pagnotta ne debba mangiare ancora molta.
    Dzeko mi sembra che si sia dimostrato un po’ lento già nella PremierLeague e non abbia segnato granchè. In Italia farebbe ancora più fatica con le difese e non vorrei che alla fine ci arriva che vale quanto Borriello, per dire, ma costi 10 volte tanto. Secondo me, si rischia tantissimo con Dzeko a livello di flop.
    Non sono nemmeno sicuro di VanPersie, che alla fine non faccia la figura che ha fatto all’Europeo. Ricordiamoci che in Italia il livello delle difese e dei tatticismi è molto più elevato e se uno non viene qua con le giuste motivazioni e la giusta grinta, viene risucchiato sia che prenda 200.000 euro sia 6 milioni annui.

  8. Quotone gaver. Anche se a me piacerebe un Suarez o un Cavani a posto di Dzeko.

  9. Sarò un romantico, ma spero sempre nella ripresa dei due. Sono parte di una rinascita che porteremo sempre nel cuore.
    Ma volendo essere piu realista, auspico un blocco attaccanti del genere:
    Vucinic, Giovinco, Jovetic, Dzeko, Boakye.
    Fantasia, contropiede, tecnica, forza fisica.
    4 titolari piu un giovane di belle speranze.

  10. Via i mediocri dalla Juve. Si e visto anche nel trofeo TIM il loro scarso feeling con il goal

  11. 2 tra dzeko, cavani, suarez e van persie se questi 2 vanno via.. ragazzi abbiamo la champions..ci serve un campione in attacco..

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi