Juventus-Real Madrid 2-2, Conte: "Ce la giochiamo con chiunque"

Juventus-Real Madrid 2-2, Conte: “Se passiamo il turno alla pari con chiunque”

Juventus-Real Madrid 2-2, Conte: “Se passiamo il turno alla pari con chiunque”

Le parole di Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport al termine della partita di Champions League tra Juventus e Real Madrid

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-REAL-MADRIDIntervistato da Sky Sport al termine di Juventus – Real Madrid, Antonio Conte guarda il bicchiere mezzo pieno e dà un voto alto ai suoi: “Abbiamo fatto una grande partita – esordisce -, il primo tempo è stato perfetto sotto tutti i punti di vista, specie dell’intensità. Poi nella ripresa era inevitabile calasse qualcosa a livello di ritmo e intensità, e con elementi come quelli del Madrid paghi dazio. Hanno una lista di giocatori fortissimi in ripartenza. Casillas è stato il migliore per loro però, abbiamo fatto la gara con voglia”.

Il risultato di Copenhagen, nonostante il pareggio, dà nuove speranze di qualificazione agli ottavi di Champions League per la Juventus :

“Sì, però dobbiamo battere il Copenaghen. Finora abbiamo raccolto meno di quanto seminato, in ogni gara. Potevamo vincere, ma loro hanno giocatori davanti che danno in ogni momento la sensazione di risolvere la gara. Cosa mi è piaciuto stasera? La voglia e sfrontatezza di giocarci la gara, incuranti di chi avessimo di fronte. Il nostro è un percorso di crescita in Europa, si sono visti errori ma anche distanze economiche minori. E’ motivo d’orgoglio per me e la società, siamo al secondo anno in Europa non abbiamo ora iniziato benissimo ma siamo vivi. Dobbiamo giocare sempre con tale intensità, specie con avversari come il Real”, ha continuato Antonio Conte.

Insomma, nonostante tutto, Conte da stasera è ancora più ottimista per il futuro:

“Oggi, come a Madrid, la squadra ha dimostrato di potersela giocare. Io penso che se riuscissimo a passare il turno possiamo dire la nostra, in campo tramite organizzazione, voglia e qualità si può sopperire contro avversari come Bayern, Real e Barcellona. Altre sono avvantaggiate dall’esperienza, però stasera usciamo fortificati con convinzione. Al di la degli aspetti economici e di mercato poi parla sempre il campo”, conclude.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

7 commenti

  1. “partita dominata, occasioni sprecate, punteggio che va stretto, puniti al primo errore, gol regalato agli avversari, 5-10-15 minuti di buio..” penso ormai si possa usare il copia&incolla per commentare le nostre partite da 2 mesi a questa parte…sempre la stessa “storia”

  2. secondo me loro sono più forti, però ce la siamo giocata bene, al limite delle nostre possibilità. e non abbiamo giocato con paura, semplicemente ogni tanto devi tirare il fiato, e l’andamento della partita lo dimostra: prima loro, poi noi, ancora loro, e di nuovo noi ed un finale in equilibrio. tenuto conto che marchisio giocava esterno, penso che abbia fatto una buona partita: ha annullato praticamente marcelo, raddoppiava su cr7, ha sfiorato 2 goal che solo la sfortuna gli ha ha negato: per un esterno mi sembra molto. se poi si vuole che salti regolarmente l’uomo in dribling, vada via in velocità e crossi dal fondo, beh non penso che sia l’uomo giusto (ma chi lo è in questa juve?).

  3. Il Real ha fatto 3 tiri in porta e 2 gol, uno dei quali con un’errore da parte di Cáceres da mandare “in mona” qualsiasi squadra. Ma come, stai dominando la partita, e mi fai una CAZZATA COLOSSALE che cambia letteralmente la partita. Ti credo che il Real poi ha approfittato del tuo comprensibile sbandamento!Paradossalmente Cáceres è stato uno dei migliori, da 7, ma quell’errore inqualificabile, a mio avviso, lo porta a meritare esattamente ZERO. Partita da 3a2/4a2 per la Juve.

  4. Si continua a giocare bene e a creare palle gol su palle gol. Abbiamo però anche molta sfortuna che in questa competizione ci perseguita.
    Il clamoroso errore di Caceres. Le 0 vittorie su 4 partite (anche il Copenaghen ha fatto meglio…e si viene a giocare la qualificazione a Torino….).

    Agghiacciante 🙂

  5. Siamo una buona squadra e niente di più ma questo lo si sapeva. Loro hanno fatti due gol con ik minimo sforzo noi abbiamo dovuto sudare sette camicie per un pareggio buono ma che per noi rappresentava oggi il minimi risultato. A PROPOSITO ci si chiede perché cinte ha fatto il primo cambio all 80′. Risposta Ancelotti ha inserito di Maria oer Bale un cambio che avrebbe potuto farci ancora male. Conte ha potuto inserire quagliarella e giivinco che al massimo avrebbero potuto fare il solletico al Real. È poi rispetto agli altri anni al primo affondo di qualsiasi squadra prendiamo goal

  6. Ancora una volta il primo cambio all’80° (in contemporanea Ancelotti stava facendo il suo terzo) a risultato ormai acquisito (nonostante per i primi 15-20 minuti della ripresa abbiamo subito maledettamente)

  7. Ennesimo grande lavoro sprecato da errori nostri.
    Troppi i momenti di buio e di calo dell’intensità durante i quali abbiamo concesso moltissimo. Abbiamo giocato spesso con tutti gli uomini dietro alla linea della palla e nonostante ciò abbiamo preso altri 2 gol in casa.
    Ok che sono forti e tutto, ma bisogna giocare senza paura e soprattutto con coraggio (Marchisio cos’ha fatto? Spesso ha doti d’invisibilità assoluta). Non puoi giocare in Champions cagandoti addosso. Se contiamo, avremo fatto si e no 10 falli in tutta la partita, ci vuole grinta e, ripeto, coraggio. E ancora grinta e ancora coraggio. Vedi Vidal.
    Non colpevolizzo Caceres per l’errore, l’allenatore gli chiede di impostare e lui ci deve provare, ha poi doti difensive sull’uomo che i suoi compagni si sognano la notte.

    Ancora un portiere avversario poi che esce da migliore in campo per gli altri, certo che non abbiamo un gran culo tra gol salvati sulla linea e parate.

    Ora bisogna togliersi di dosso questa paura di sbagliare (che porta solo a nuovi errori a ogni match in champions), mettere fuori le palle e far vedere di giocare con coraggio, smettiamola di giocare sulle uova e tiriamo fuori la clava. Tanto la champions non la vinciamo con sta squadra, quindi o la va o la spacca, ma giocamocela con coraggio per favore.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi