Juventus: questi sono grandi numeri! | JMania

Juventus: questi sono grandi numeri!

È una Juve che torna a giocare con i numeri quella che arriva alla nuova sosta per le Nazionali. A Bergamo, la squadra di Ciro Ferrara ha centrato ancora la cinquina, per la seconda volta in appena dieci giorni dopo quella con la Sampdoria. Il computo delle reti segnate è salito così a 12 nelle …

camoranesiÈ una Juve che torna a giocare con i numeri quella che arriva alla nuova sosta per le Nazionali. A Bergamo, la squadra di Ciro Ferrara ha centrato ancora la cinquina, per la seconda volta in appena dieci giorni dopo quella con la Sampdoria. Il computo delle reti segnate è salito così a 12 nelle ultime tre partite di campionato.
Conto che sale a 13 se si considera anche la gara di Champions League con il Maccabi Haifa, metà delle quali realizzate in coppia da Mauro German Camoranesi (quattro) e David Trezeguet (tre).
Ma sono altri due i dati, molto più consistenti, che sono passati agli onori della cronaca dopo la sfida contro l’Atalanta: le 400 presenze in Serie A di Fabio Cannavaro e i 167 gol in maglia bianconera dello stesso Trezeguet.
Il capitano della Nazionale ha tagliato un altro traguardo della sua lunghissima carriera, iniziata il 7 marzo 1993 in un Juventus-Napoli 4-3, gara in cui erano in campo contemporaneamente Ciro Ferrara (con il Napoli) e Antonio Conte (con la Juventus), proprio i due tecnici che sedevano ieri sulle due panchine.
Fu quella la prima di 58 gare giocate con la maglia del Napoli, a cui seguirono le 212 con il Parma e le 50 con l’Inter. Con la gara di Bergamo, il conto con la Juventus è salito a 80, in poco più di due stagioni. Dato impressionante se si pensa che nelle prime due annate in bianconero (2004/05 e 2005/06), Cannavaro ha saltato appena due partite di campionato.
Per David Trezeguet non si è trattato di raggiungere una cifra tonda, ma un mito della storia bianconera. Con il suo 167° gol, Trezegol ha affiancato Omar Sivori al quarto posto nella speciale classifica dei marcatori di tutti i tempi. Davanti al bomber ci sono ora l’irraggiungibile Alessandro Del Piero, fermo a 262 ma pronto a riprendere il conto, Giampiero Boniperti a 179 e Roberto Bettega a 178.
La rete di Bergamo è stata la 121ª in Serie A a cui si aggiungono le 15 dell’anno di B, due in Coppa Italia, una in Supercoppa Italiana, 24 in Champions League e tre nei preliminari di Champions.
Il conto è iniziato il 19 settembre del 2000, quando segnò il gol partita nel 2-1 contro il Panathinaikos in Champions League. Il 21 ottobre, la prima gioia in campionato, al Meazza contro il Milan, fondamentale per aprire la rimonta chiusa poi dal 2-2 di Conte. Nove anni fa, di questi giorni (il 5 novembre), la prima doppietta nel 2-0 di Reggio Calabria.
(Credits: Juventus.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi