Juventus Quagliarella: "Conte ci fa ruotare ma io credo sempre in me stesso" | JMania

Juventus Quagliarella: “Conte ci fa ruotare ma io credo sempre in me stesso”

Juventus Quagliarella: “Conte ci fa ruotare ma io credo sempre in me stesso”

Fabio Quagliarella sta lavorando sodo in quel di Vinovo, consapevole che i due impegni ravvicinati della Juventus che nel giro di tre giorni se la vedrà con Inter e Bayern Monaco, richiederanno il suo prezioso apporto. Soprattutto in Champions League il campano è molto atteso, visto che fin qui ha fatto molto bene, mettendo a …

fabio-quagliarella-allenamento-juventusFabio Quagliarella sta lavorando sodo in quel di Vinovo, consapevole che i due impegni ravvicinati della Juventus che nel giro di tre giorni se la vedrà con Inter e Bayern Monaco, richiederanno il suo prezioso apporto. Soprattutto in Champions League il campano è molto atteso, visto che fin qui ha fatto molto bene, mettendo a segno gol pesantissimi. “La Champions l’ho sempre seguita in tv – ha detto oggi Quagliarella intervistato dal sito ‘Uefa.com’ – Era il mio sogno partecipare a questa competizione e quest’anno ho avuto la fortuna di prendervi parte. Finora è andata piuttosto bene”. L’esordio non poteva essere migliore con una doppietta al Chelsea nella sua tana: “Non dimenticherò mai l’esordio in Champions – ha detto ancora – Quello contro il Chelsea è stato un goal che occupa un posto speciale nel mio cuore”.

“Quella contro i Blues è stata una partita decisiva perché ci ha dato la consapevolezza di poterci misurare contro qualsiasi avversario – ha aggiunto ancora Quagliarella al portale dell’Uefa – Dovevamo giocare la prima partita sul campo della squadra che aveva vinto la coppa tre mesi prima e, nonostante fossimo sotto di due goal, abbiamo dimostrato carattere e non ci siamo arresi. Ci abbiamo creduto fino alla fine e siamo stati ripagati”.

Spesso si dice che Quagliarella non abbia realmente lo spazio che merita e che proprio per questo a fine stagione lascerà la Juventus. “Il mister ruota gli attaccanti da due anni – ha replicato il diretto interessato – Ormai conosciamo il suo modo di lavorare. Cambia gli attaccanti in base alla partita e all’avversario. Io ho sempre creduto in me stesso e quando vado in campo e si presenta una giocata difficile ci provo lo stesso. Spesso mi è andata bene ed è una grande soddisfazione quando succede”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi