Juventus presi altri tre promettenti giovani, un francese e due slovacchi | JMania

Juventus presi altri tre promettenti giovani, un francese e due slovacchi

Juventus presi altri tre promettenti giovani, un francese e due slovacchi

La vittoria del torneo di Viareggio non può bastare. Così, la sconfitta nella finale di Coppa Italia per mano della Roma e l’eliminazione dalle final eightdel campionato Primavera hanno convinto la Juventus a potenziare il settore giovanile. Secondo quanto scrive oggi ‘La Gazzetta dello Sport’, Fabio Paratici e il d.s. del settore giovanile Giovanni Rossi …

La vittoria del torneo di Viareggio non può bastare. Così, la sconfitta nella finale di Coppa Italia per mano della Roma e l’eliminazione dalle final eightdel campionato Primavera hanno convinto la Juventus a potenziare il settore giovanile. Secondo quanto scrive oggi ‘La Gazzetta dello Sport’, Fabio Paratici e il d.s. del settore giovanile Giovanni Rossi sarebbero pronti ad adottare una strategia aggressiva per portare a casa i migliori talenti di 15-16 anni presenti sul mercato internazionale. Secondo il quotidiano sportivo milanese, la prossima estate la società bianconera potrebbe arrivare a investire una cifra vicina attorno ai 7-8 milioni per i cartellini di giovani promesse. Il primo acquisto in questo senso – visto che Pogba sarà aggregato alla prima squadra – sarà da considerarsi Gnaly Cornet (nella foto), centravanti della Francia Under 16, in grado di ricoprire sia il ruolo di prima che di seconda punta. Attualmente, il Metz chiede per il suo cartellino più di un milione. È praticamente fatta, intanto, per Jakub Hromada, centrocampista slovacco, e per Atila Varga, difensore centrale sempre slovacco del Michalovce. “La società ha studiato piani pluriennali, che ci consentono di programmare – spiega alla Gazzetta Giovanni Rossi -. Quando si parla di giovani di qualità, la Juve ci deve essere. Sempre”.

In uscita, invece, partirà per farsi le ossa il giovane centrocampista ghanese Yussif Raman Chibsah, pilastro della Primavera di quest’anno: andrà in prestito al Verona dove avrà la possibilità di giocare con continuità e di puntare alla A con la maglia degli scaligeri.

3 commenti

  1. @Fulvio: grazie, non sapevo A.A. fosse impegnato in questa disputa. Certo è che tutte le società avrebbero interesse affinché venisse accolta tale proposta.
    Poi stanno lì a riempirsi la bocca coi discorsi sul valore dei giovani…
    pagliacci in ogni campo.

  2. @Luke-Sun_tzu Purtroppo no. Difatti è una delle tante battaglie per le quali il ns Presidente si sta battendo. L’idea è geniale , permetterebbe ai nostri giovani (come giovani italiani) avrebbero la possibilità di misurarsi con le squadre cadette e nel frattempo fare esperienza che permetterebbe di poter sfondare nel calcio che conta. Il problema è che la federazione è contraria a questa “idea” …

  3. Intanto sono felicissimo di vedere partire Chibsah. Mi auguro che riesca a confermare quanto intravisto in primavera.

    Poi, gente, mi gasa troppo vedere questa attività incessante sul fronte giovani. SE sono davvero di qualità, partire da ottime basi per inserirli in un contesto ben rodato (stesso gioco tra primavera e prima squadra) non può non portare alla mente i blaugrana.
    Il punto è: si avrà mai il coraggio, in italia, di far fare il salto diretto dalla primavera senza dover per forza girarli in prestito, soluzione che spesso si traduce in comproprietà svantaggiose o in anni perduti per inutilizzo del giovane?

    Chiedo a chi sa: è possibile in italia iscrivere la propria primavera ad un campionato di categoria inferiore? C, B…quel che è…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi