Juventus-Pescara: Vucinic nel paese delle meraviglie | JMania

Juventus-Pescara: Vucinic nel paese delle meraviglie

Juventus-Pescara: Vucinic nel paese delle meraviglie

(Di Alessandro Magno) Il campionato italiano lo dovremmo fare decidere ai giornali e ai dirigenti delle squadre, tanto di tavolini ormai sono pratici. Ieri deliri assoluti dal Milan che si lamenta per l’arbitraggio (praticamente il primo piu’ o meno discutibile dall’inizio dell’anno dopo aver ricevuto favori a piene mani che di fatto li hanno aiutati …

mirko-vucinic-chelsea(Di Alessandro Magno) Il campionato italiano lo dovremmo fare decidere ai giornali e ai dirigenti delle squadre, tanto di tavolini ormai sono pratici. Ieri deliri assoluti dal Milan che si lamenta per l’arbitraggio (praticamente il primo piu’ o meno discutibile dall’inizio dell’anno dopo aver ricevuto favori a piene mani che di fatto li hanno aiutati nella rimonta fino al terzo posto) all’Inter che si lamenta del ”complotto” dopo esser stati in vantaggio per 3-1 contro la niente popodimeno che Atalanta, per finire a qualche giornale di Napoli pseudo-scarso-autorevole che addirittura scrive di rigore inventato per la Juve. Oramai siamo alla completa mistificazione della realtà, in mezzo a tutto ciò troviamo lo ”sportivissimo” e ”civilissimo” pubblico della Fiorentina che prende a insulti e lancio di monetina l’altro ”correttissimo” Galliani primo sguazzatore delle mistificazioni mediatiche italiane. Mi trovo davvero in grande difficoltà in questo frangente e non saprei per chi fare il tifo se per Galliani o i civilissimi tifosi viola in tribuna ( ricordiamolo che si era appunto in tribuna perché in Italia di tribune peggiori delle curve noi Juventini ne sappiamo modestamente qualcosa).

”Venghino signori venghino nel campionato più monnezza del mondo”. Mi viene in mente quella pubblicità delle scommesse sportive che spesso mi appare mentre navigo sul web ” Napoli- Genoa? Fiorentina-Milan? Inter – Atalanta? chi vincerà le prossime sfide?” e poi dice ”scommetti ecc..ecc….”. La risposta che mi viene sempre spontanea dallo stomaco e dal cuore è la seguente: ” Ma per me potete ammazzarvi tutti quanti (sportivamente parlando) che di voi non me ne frega assolutamente nulla (questo anche non sportivamente parlando)”. Vi lascio a tifare per il Bayern che tanto comunque vada noi l’anno prossimo saremo di nuovo in  Champions, molti di voi ancora a giocare alla Play Station. Noi siamo stranieri in Italia ormai e va bene così, amici di nessuno. Non mi dilungo sulla questiona lo sapete come la penso.

Due considerazioni veloci per concludere su Juventus-Pescara. Intanto Conte per la prima volta ha fatto un turn over feroce e gli è andata bene. Purtroppo la questione è che bisogna avere il coraggio di farlo specie se alleni alla Juve. Gli altri fanno campionati piuttosto semplici nelle loro nazioni con 3-4 partite difficili all’anno, noi nella mediocrità del nostro campionato purtroppo ogni partita per noi è una battaglia. Basti vedere che Samp e Parma ci hanno messo in seria difficoltà e contro gli altri fanno le squadre materasso, il Bologna lo stesso, il Genoa uguale. L’altra cosa che mi è piaciuta contro il Pescara è la presa di responsabilità di Vucinic di andare a battere il rigore. Fino a quel momento come ha giustamente considerato anche Conte era stato autore di una prova di m… Pero’ il calcio è questo e a volte un rigore da a volte un rigore toglie, basti ricordare Salas. Francamente pur nutrendo una stima smisurata per Vidal ero terrorizzato che sul dischetto ci andasse lui. I rigori sono una cosa strana. Ci vuole sicurezza ma anche follia. Ci vuole tanto tanto tanto coraggio specie quando sono decisivi per un campionato. Mirko quel coraggio l’ha avuto e gli batto le mani. Spesso lo critico perché non mi piace dovere aspettare le sue giocate per 5-6 partite e vederlo fare il fantasma nell’attesa. Mi fa rabbia tutto quel talento al cospetto di tanta sufficienza. Nella mia Juve ideale Vucinic non sarebbe mai titolare come nessuno degli attuali attaccanti. Tutti bravi in qualcosa ma carenti in qualcos’altro. Pero’ so dare a Cesare quello che è di Cesare e in questa Juve Vucinic serve. Servirebbe di piu’ se stesse sempre ”sul pezzo” ma questa è un altra storia. Vediamo se contro il Bayern sarà così. Lui ci crede, noi pure. Diamo tutto poi vada come vada. Senza rimpianti

5 commenti

  1. grazie ragazzi al solito, speriamo come detto che ci sia con la capa mercoledi perchè serve

  2. Purtroppo il Montenegrino è così,non ci possiamo fare niente. Era così alla Roma, è così alla Juve. Prendere o lasciare. Io lascerei, in tutta onestà. Su uno così inaffidabile, purtroppo, non puoi costruire nulla. In potenza potrebbe essere uno dei migliori in circolazione. Nella realtà, passa gran parte dell’anno in pantofole. L’anno scorso Conte ci aveva dato l’illusione di averlo messo sulla carreggiata giusta. Ranieri, addirittura, diceva di non averlo mai visto così volenteroso. Gli faceva addirittura rabbia. Tuttavia, quest’anno, onestamente, per almeno il 90% delle gare che ha disputato, è stato pressoché nullo. Potrebbe essere anche una questione tattica, se vogliamo stiracchiare il discorso. Il meglio, lo scorso anno, lo ha dato in un attacco a tre, largo a sinistra. Quest’anno, invece, in maniera a mio avviso assurda, si è ritrovato spesso a condividere il settore offensivo con altro ciabattaro di lusso, pagato, per altro, più di lui. Tant’è, discorsi che lasciano il tempo che trovano. Magari mercoledì farà tre pippi, e ce lo ricorderemo a vita…..ora fantastico, ovviamente.
    Fino alla fine forza Juventus….

  3. Certo è che un dominio così netto in campionato pur in assenza di “stoccatori” implacabili davanti, raramente si è visto. La Juve che confidasse oltre il lecito su uno di loro, sarebbe la stessa? Forse l’anno prossimo potremo verificarlo, qualora arrivasse.

  4. avrei preferito che la partita buona non fosse stata quella di sabato.
    A questo punto potremo tenerlo tranquillamente in panca, vivrà di rendita per un mese.
    questi mediocri dalla Juve foridai bàll !!

  5. dnabianconero

    Diamo a Vucinic quello che è di Vucinic:
    nella mediocrità e sterilità offensiva è quello più “attrezzato”.

    Dopodomani serve la sua capacità di stare tra le due linee a difendere palloni e a smistarli per il suo partner (meglio Quagliarella) oppure per gli accorrenti Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah

    Come Magno, per il prossimo anno, sono fiducioso in un attacco dove ci sono gli stoccatori alla Trezeguet/Inzaghi e le punte di fantasia e di estro tecnico.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi