Juventus-Olympiakos | Quelli che in Europa si complicano la vita

Juventus-Olympiakos: quelli che in Europa si complicano la vita da soli

Juventus-Olympiakos: quelli che in Europa si complicano la vita da soli

Juventus-Olympiakos. Bene la rimonta,  bene i tre punti, bene la voglia, bene la grinta, bene Pirlo (finalmente)e bene anche il cambio di modulo (era ora), ma ammazza che polli. Ma è normale soffrire tanto contro un avversario così?  Ma è normale prendere due gol in questo modo da questi che si sono presentati nella nostra …

allegri-primo-allenamento-juventusJuventus-Olympiakos. Bene la rimonta,  bene i tre punti, bene la voglia, bene la grinta, bene Pirlo (finalmente)e bene anche il cambio di modulo (era ora), ma ammazza che polli. Ma è normale soffrire tanto contro un avversario così?  Ma è normale prendere due gol in questo modo da questi che si sono presentati nella nostra area tre volte? Diciamolo chiaramente era una partita che si poteva e si doveva vincere 2-3 a zero in scioltezza. Abbiamo la squadra zeppa di nazionali con talenti come Pogba che tutto il mondo ci invidia e ci tocca sudare sette camice contro una squadra che da sempre fa la squadra arrabattando qua e la gli scarti di mezza Europa. E va bene (anche se non va bene) sbagliare centomila gol per farne tre, a questo siamo abituati, come va bene che la difesa schierata a 4 non abbia gli stessi automatismi di quella a tre ma cacchio marcare la gente a uomo sui calci d’angolo è chiedere troppo? Si prendono gol da fessi in Europa con una costanza disarmante. Abbiamo subito 4 gol in Champions subendo 5 tiri in porta ma vi pare normale?

Tutti oggi parlano di rimonta e di grande Juve va benissimo menomale s è vinto, godiamo alla faccia dei gufi che ci avevano preparato il funerale ma una Juve così con l’Atletico non basta e a Malmoe se non si migliora subito, farà grande fatica.

Viva Dio che ieri Allegri ha buttato nella mischia Llorente per tempo, il fin troppo bistrattato Llorente, e viva Dio che abbiamo trovato un gol del pari su un gollonzo che non ricordo neppure da quanto tempo non ci girava un episodio a favore in Europa, che forse giocava ancora Vignola, altrimenti chissà quale risultato staremmo commentando ora.

Questa Juve attuale ha una rosa (soprattutto nell’11 titolare) che è assolutamente da quarti di Champions League. Peccato che per mentalità e sfiga sia invece una squadra da Europa League. Io ricordo tempi in cui Greci e Svedesi ma anche Spagnoli, venivano a Torino a cercare di prenderne pochi. Non so cosa bisogna fare per tornare a quei tempi ma fatelo. E fatelo subito. Ne va delle nostre coronarie.

7 commenti

  1. oggi tutti parlano del rigore sbagliato come possibile decisivo ma i rigori si sbagliano capita. decisivo potrebbero essere i due gol presi da fessi qulli proprio non mi vanno giui

  2. Inutile girarci intorno in Europa questa squadra è complessata. Io resto convinto che escluse le tre /quattro squadre che ci sono nettamente superiori, con le altre siamo tecnicamente alla pari. Ieri sera finalmente ho visto una squadra che ha corso x tutta la partita come si dovrebbe fare in questa competizione, poi naturalmente bisogna metterla dentro e bisogna che al primo tiro gli altri non ci facciano gol ma in questo caso bisogna essere anche un po fortunati e noi in europa non lo siamo. A mio parere in ogni caso accanto alla corsa è necessario che ci sia maggiore consapevolezza dei propri mezzi e che tutti si assumono le proprie responsabilità rischiando anche giocate difficili. Per fare un esempio la stessa azione di ieri sera che ha visto vidal protagonista è capitata in campionato con il palermo. La differenza che con il palermo ha tirato in porta e segnato ieri sera no.

  3. iosonojuventino92

    Riposto qui quello che ho già scritto su IoJuventino.

    I ragazzi, ieri, si sono accorti che se spingono sull’acceleratore possono diventare pericolosi. Ma la sveglia l’ha dovuta suonare il gol di N’Dinga. Primo tempo regalato, Pogba tira fuori misura, temendo la scivolata del difensore. Roberto ha parato di tutto anche stavolta. Su Llorente viene preso in controtempo. Ma è fisiologico, dopo tutte le parate, importanti che ha fatto. Provocazione: un portiere così, lo voglio alla Juve per il dopo-Buffon. Anche Morata sbaglia un gol facile-facile (ma bella, l’apertura verso un Tevez che sparacchia alto, nel primo tempo). Tevez ubiquitario, il migliore in campo. Pogba cresce nel secondo tempo e toglie fuori un coniglio dal cilindro, che non ti aspetti.
    Abbiamo avuto fortuna sull’autogol del portiere e sul rimpallo che ha favorito Pogba. Per il resto, hanno avuto fortuna loro, con tutti i palloni che ha preso Roberto (ah, del pallonetto che ha smanacciato nel primo tempo, vogliamo parlarne?). Vidal va insicuro sul rigore. E il bello che la parata di Roberto poteva anche non bastare. Bravo ad averla intuita. Ma, non fosse stato per la traversa, era dentro. Avevo pure cominciato ad esultare. Peccato. Il 4-2 ci stava tutto. Per il resto, Arturo ha giocato un buon secondo tempo. Non ai suoi livelli, ma meglio delle ultime uscite. Asamoah ha messo pochi cross alti, ma si è deciso a cercare il passaggio filtrante rasoterra. Purtroppo è stato saltato nella seconda occasione più pericolosa dell’Olympiakos del secondo tempo. E potevano essere cavoli amari. Loro segnano su palle inattive, grandissime le pecche della difesa. Kasami e Botia erano da espulsione. Atkinson ha ammonito troppi pochi falli tattici, rispetto a tutti quelli che ha fischiato. Licht ha rischiato l’ammonizione (mi sembra, sul fallo che ha portato al loro secondo gol). In sostanza: giocare a mille tutti e i 90 minuti, contro il Malmoe. A dispetto del ritorno in casa con l’Atlético Madrid (a proposito: già qualificato), la trasferta svedese prossima ventura sarà la più difficile e rognosa del girone, e sarà la chiave dello stesso. Certo, risultato di Madrid favorevole permettendo. Vincere con almeno 2 gol di scarto sarà d’obbligo. In questo momento, in differenza reti, siamo in vantaggio sui greci* (anche se ne hanno fatte di più, ne hanno subite di più: loro -1, noi +1). Ma, alla fine, dovremo battere il Madrid. I conti si faranno al 9 dicembre.

    *Nota: siamo in vantaggio in differenza reti, ma loro sono secondi per i gol nello scontro diretto.

  4. Ad ogni modo ieri, con una nuova disposizione in campo e la difesa rimaneggiata, un pò di gioco diverso dal solito si è visto. Non possiamo non essere moderatamente compiaciuti di questo. Possiamo dire che è stata la prima partita di Allegri, sviluppata su delle sue idee. Certo è che se avesse perso……..chissà le conseguenze. Forse con una difesa diversa e un Lich in migliori condizioni (ieri non so cosa gli fosse preso) poteve andare sicuramente meglio. Probabilmente il rigore è meglio che non sia entrato così ci sediamo meno sugli allori e cerchiamo di essere più determinati nei prossimi incontri. Comunque ci è andata bene!!!!

  5. no, non è normale (per rispondere alla tua domanda)

  6. secondo me la squadra gioca bene ,ma il problema è solo buffon ,un giocaotre che ha vinto i mondiali è vero ,ma in champions non ha mai fatto nulla di stratosferico ,la juve seocndo me rispettam olto buffon ed non ha il coraggio di mettre in banvhina buffon ,un portiere che ieri sta l ia guardare un colpo di testa ,spostandosi a lato per guardare il pallone se entra, buffon in cmapionato sembra hulk ,ma in champions sembra una vecchia di 90 anni ,che non riesce am uversi bene, che perde palloni ,la JUVE DOVREBBE SI RINNOVARE IL CONTRATTO ,MA UN RINNOVA DA POTER USUFRUIRE PORTIERI PIU GIOVANI ,INFATTI ,AI MONDIALI CON CONTE HA FRATTO BENE PERIN ,CHE SECONDO ME QUEI GOAL ALL OLIMPIAKOS NON AVREBBE FATTO PRENDERE ALLA JUVE ,LA SQUADRA è ECCELLENTE, MA I GOAL PRESI M,E LA USCITA DELL ALTRANNO CON IL GALTASARAY è COLPA DI BUFFON ,PERCHE SE PER 40 MINUTI NON TOCCA PALLONE ,EP OI PER UN CALCIO PIAZZATO BENE ,MA NON MOLTO ,SI FA IMBAMBOLARE ,BE è ORA DI RITIRARSI E SUBITO ,SE AMI LA JUVE ,TI FAI DA PARTE ,ECCO LA VERITA QUAL’E

  7. Pienamente d’accordo con te Ale. Sbagliamo troppi gol. Ci manca un attaccante alla Inzaghi o alla Trezeguet uno che è al posto giusto al momento giusto e la butta dentro anche di stinco che fa anche golletti ma la butta dentro. Del Piero, Trezeguet e Inzaghi hanno fatto più di 30 gol in Champions. La Juve è da anni che non ha attaccanti così perché Tevez non ha quel killer istinct da attaccante d’area. Per la difesa manca Barzagli e ho detto tutto:uno dei migliori difensori d’Europa. Poi sulle fasce mai una volta che Asamoah provi a saltare l’uomo e anche Lich così così. Non parliamo di Vidal l’ombra di se stesso. Speriamo solo che una vittoria ottenuta così possa far scattare qualcosa a livello psicologico anche se sento tanti dare x scontata la vittoria in Svezia. Andiamoci piano.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi