Juventus, Motta per Padoin? "Una provocazione di Conte alla società"

Juventus, Motta per Padoin? “Una provocazione di Conte alla società”

Juventus, Motta per Padoin? “Una provocazione di Conte alla società”

Secondo quanto sostiene il giornalista Roberto Beccantini, l’ingresso in campo di Motta durante Fiorentina-Juventus sarebbe una provocazione di Conte

Juventus FC v Catania Calcio  - Serie AFiorentina – Juventus si è conclusa nel peggiore dei modi per i bianconeri: gli uomini di Conte avevano in mano la gara, ma in poco più di 10 minuti l’hanno gettata alle ortiche. C’è un episodio, però, sul quale i più non si sono soffermati, ossia la sostituzione di Padoin con Motta. In realtà, dietro questo cambio si potrebbe celare una critica velata di Conte alla dirigenza per il mercato estivo. A sostenerlo è Roberto Beccantini, grande giornalista e tifoso della Juventus: “Credo che l’ingresso in campo del giocatore sia stato un atto di sfida da parte di Antonio Conte alla Società. Verso il mercato della Juve”, ha detto.

Beccantini, poi, analizzando la gara in sé afferma:

“La Juve non è più lei, Buffon non è più lui. Il 17 marzo 2012, proprio a Firenze, nasceva la Juve dei due scudetti: 5-0. Il 20 ottobre del 2013, sempre a Firenze, mi sa che ci abbia lasciato. Vinceva 2-0 e ha titillato a lungo il 3-0. Poi è scomparsa, letteralmente”.

A preoccupare, soprattutto, le sempre più numerose indecisioni di Gigi Buffon:

“Quattro gol non li aveva mai presi con Conte. Sul secondo, Gigi ha ribadito che gli indizi cominciano a essere troppi. E troppo pesanti. Senza barriera, la Juventus come il Franchi”, ha detto ancora Roberto Beccantini.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

14 commenti

  1. Caceres è ancora rotto? Quando rientra? Senza Lichtenstein siamo nulli anche sulla fascia destra

  2. C’era pure Caceres.

  3. Isla(fonte sito legaseriea) risulta regolarmente in panca, dunque il mister ha fatto la seguente considerazione: meglio Motta che Isla. Sembrano ovvie le conseguenze logiche di tale osservazione.
    Certo non ci vuole un cambio durante una partita per capire che la società Juventus FC non esiste.

  4. infortunati

  5. E’ successo solo perche’ Lichsteiner e Caceres sono i fortunati.

  6. Se fosse vero che Conte fa tutto questo per un mercato che ha lui non è piaciuto pur avendolo appoggiato allora sicuramente non sta facendo il bene della Juve, a questo non ci voglio credere. Forza Juve

  7. chi deve inventarsi casi per scrivere qualcosa vede provocazioni ovunque, anche dal panettiere…la realtà è che per sostituire Padoin sulla fascia c’era solo Motta. Punto.

  8. L’anno scorso ho visto per intero Inter-Bologna 3-2 coppa italia ….
    il Bologna che aveva eliminato prima il Napoli a Milano quasi riusciva a vincere,

    e vi dico che il sig.Motta aveva davvero fatto una gran partita facendo vedere cose migliori di quello che i nostri 2Isla e Padoin messi insieme hanno fatto vedere finora.

    Ma io sono io e giudico quello che vedo … il Mister saprà certamente meglio di mè chi deve giocare e chi deve stare fuori rosa,

  9. Beccantini a volte non sa cosa scrivere, e butta giu’ la prima cosa che gli viene in mente, e siccome ci stiamo avvicinando al natale avra’ pensato al panettone Motta che piace tanto a Conte …. sempre forza juve

  10. Beh non lo so se fosse una provocazione o meno… ma… a sentire le dichiarazioni odierne di Marotta… beh….NON ha funzionato.

  11. Bianconero dal 66

    Analizzando la partita di ieri, al di là dell’appannamento complessivo di 15 minuti che ha portato alla sconfitta, mi ronzano nella testa diversi dubbi riguardo alle capacità tecnico/tattiche di Conte. Senza voler tirare la croce addosso al mister, penso che qualche appunto gli si possa muovere senza incorrere nel reato di “lesa maesta”. Primo: decide i cambi con la stessa “velocità” di Ranieri, cioè dopo che la frittata è fatta. Posso capire che si fida solo dei titolari, ma perchè spremerli fino all’ultima goccia?
    Secondo: dice di non poter cambiare modulo per mancanza di giocatori idonei. Bene, ma se Asamoah gioca fuori ruolo ed è stato adattato da Conte, perché al posto di Pepe non ci piazza un Giovinco della situazione adattandolo ad esterno d’attacco?
    Terzo: un grande allenatore si vede anche quando sa leggere la partita e soprattutto quando capisce che ormai un modulo di gioco è conosciuto anche dall’ultima delle squadre dlettanti. Tutti sanno come giochiamo.
    Ultimo punto: se è in disaccordo con la società e medita di migrare in altri lidi, allora eviti di farlo capire e dirlo in pubblico e pensi a tirare fuori “gli occhi della tigre” di Lippiana memoria….almeno fino all’ultimo giorno in bianconero.
    Comunque e sempre forza Juve

  12. in realtà lo avevo pensato ieri e lo avevo scritto tra i commenti all’articolo di A.Magno:
    La provocazione è bella e buona.
    Il mister è stanco e stufo e sembra che lo voglia far capire.
    Quando dice che ha solo Pepe per poter cambiare modulo, noi tutti sappiamo che si potrebbe inventare qualcos’altro, ma il mister ha aperto una guerra verso la proprietà, verso la dirigenza e vorrà portarla fino in fondo…chissà!

  13. PROVOCAZIONE….questo signore si sta spendendo i punti ( tanti ) guadagnati con le sue vittorie. Io sono convinto che essendo un Pierino ha voluto , pensa lui , provocare….io penso invece che sia masochissmo e presunzione alla massima potenza….Spero Agnelli inytervenga ……a meno non voglia dargli carta bianca….ma con i soldi che ci sono , non con quelli dei sogni carissimo Conte…..

  14. Colpa della società Agnelli/Elkann e marmotta che non comprando almeno 2 esterni puri al mister un’attaccante da 20 gol a stagione (Llorente è un buona 4^punta) sulla sinistra (chiellini/pinocchio ha il piede di legno) non abbiamo alternative. NON C’E’ + NIENTE DA DIRE IL MISTER HA RAGIONE C’AVETE ROTTO I CONIGLI.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi