Juventus mercato news: saltato pure Ogbonna? | JMania

Juventus mercato news: saltato pure Ogbonna?

Juventus mercato news: saltato pure Ogbonna?

Sembrava dovesse essere l’incontro risolutore quello di ieri sera tra Torino e Juventus per Angelo Ogbonna, e invece… L’affare si è complicato. Beppe Marotta e Fabio Paratici da un lato, hanno incontrato Urbano Cairo e Gianluca Petrchi negli uffici dell’editore a Milano. I dirigenti bianconeri hanno messo sul piatto la metà di Ciro Immobile, il …

Italy Training Session And Press ConferenceSembrava dovesse essere l’incontro risolutore quello di ieri sera tra Torino e Juventus per Angelo Ogbonna, e invece… L’affare si è complicato. Beppe Marotta e Fabio Paratici da un lato, hanno incontrato Urbano Cairo e Gianluca Petrchi negli uffici dell’editore a Milano. I dirigenti bianconeri hanno messo sul piatto la metà di Ciro Immobile, il cartellino di Reto Ziegler e un conguaglio in denaro tra i 6 e gli 8 milioni di euro. L’offerta sembrava essere quella giusta, ma i granata che per meno di 20 milioni Ogbonna non si muove. Sparano tutti alto quando incontrano la Juve, dunque: per assicurarsi il difensore della nazionale italiana, Marotta dovrà non solo alzare la cifra del conguaglio (12 milioni la richiesta), ma anche mettere sul piatto uno tra Richmond Boakye o Manolo Gabbiadini. A quel punto le parti si sono salutate senza darsi ulteriori appuntamenti. Nonostante la Vecchia Signora abbia dunque già l’accordo con Ogbonna, per ora non se ne fa nulla.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

25 commenti

  1. @Bennuz
    “Marotta è il bravo ragazzino, che studia tanto ma che alla fine non è mai il primo e le prende ogni ricreazione”.. in effetti primo lo è diventato due volte su tre.. 😉

  2. CHE CULOOOOOOOOOOOOOOOOO

  3. Provo ad innalzare il tono della discussione, non certo per quelli che si danno pacche sulle spalle e si scompisciano per aver detto “Marmotta”, ma per chi vede in bacheca 2 scudi in 3 anni, il costo del lavoro (monte ingaggi) diminuito come da richiesta della proprietà e fior di campioni (Pirlo, Barzagli Pogba, Llorente quotatissimo all’estero e Vidal il cui valore è quadruplicato) acquistati per 2 spiccioli. La realtà nella quale operava la Triade era profondamente diversa in termini di fatturato rispetto ad oggi. Se nel 2006 la Juve stava in scia al Real, lo scenario attuale pone i bianconeri a fatturare meno della metà delle due corazzate spagnole rimanendo a grande distanza sia dagli squadroni inglesi che dai nuovi magnati, russi o sceicchi che siano. Questo significa che un Lo Monaco (cacciato da Catania dove si continua a vincere mentre lui non riesce neanche a conservare il posto a Genova o a Palermo) o un Corvino (mandato via dalla Fiorentina con grande beneficio dei viola) o perfino un Moggi avrebbero le stesse difficoltà di Marotta nel contrattare acquisti ed ingaggi dei famosi top player. L’assunto che al Milan si venda a prezzo di saldo in cambio di chissà quale protezione è smentito non solo dalle cessioni che il Milan ha dovuto operare per ripianare i debiti ma dai salti mortali che una vecchia volpe come Galliani deve fare ogni anno per allestire una squadra decente. I parametri zero (Mexes, Montolivo) si accompagnano tanto ai tentativi di infilarsi in largo anticipo nelle frizioni dei campioni da acquistare con i club di appartenenza (con Ibra e Balotelli è andata bene con Tevez no) quanto agli investimenti salati (Pato ed El Sharaawy non li hanno pagato noccioline). Invece di credere che piazzando Nedved (che sa di economia) o Paratici (legato a doppio filo con Marotta che lo ha strappato a Garrone) a fare il mercato si vince la Champion’s League non sarebbe meglio giudicare senza pregiudizi una dirigenza che ha fatto bene finora augurandosi inoltre che la proprietà decida di aprire i rubinetti?

  4. Non prendo posizione su Marotta. lo potrei fare se conoscessi tutte le carte. Certo é che qualche parametro zero e pogba a parte, la juve paga troppo e svende i propri giocatori. Inaccettabile. E quando dovrebbe spendere non lo fa, vedi ad esempio cavani dal palermo. Ed ora questa storia di jovetic, prima lo si illude, poi lo si lascia solo. Cosa farei io a questo punto? Masticherei amaro e d’accordo con il procuratore pagherei i 30 milioni senza fare una piega ma bloccherei il secondo assistito per portarlo nel 2014 gratis a casa. Trenta diviso due fa 15 per due giovani talenti…un affare…altro che Asamoah e isla che sono costati 36. E ogbonna a 20 milioni é un delirio improponibile, neanche a carnevale.

  5. maiellabianconera

    io penso che con gli ultimi due scudetti vinti dalla juve, ha cominciato a far tremare tutti quelli che la volevano morta.Ora intorno ad essa si è ricostituito una “omerta” tra tutte quelle squadre ad essa ostile.Ne è la prova che a ogni giocatore che piace alla juve aumenta il doppio del prezzo reale(vedi Ogbonna, Diamanti).Dietro tutto questo c’è un regista, non dico il nome per non essere querelato.Comunque penso che tutti i fratelli juventini abbiano capito chi sia, o chi siano.Credo che dovremmo cercare di rinforzarci guardando giocatori “stranieri” e comunque comunitari.Cercare di guardarci intorno è capire chi sono i veri “amici” e fare alleanza con loro in tutti i sensi ( calcistica e politica).Sono pessimista?La realta purtroppo è questa, speriamo che in società lo capiscono in fretta e cominciano a stare in campana, altrimenti questi ci fregano un’altra volta,(vedere conte).

  6. INIZIO A SPERARE CHE ANCHE QUESTO MERCATO FINISCA CON UN NULLA DI FATTO, O DUE TRE PIPPE INUTILI COME L’ANNO PASSATO…….FORSE QUALCUNO INIZIERà A CAPIRE CHE CHI NON E’ DA JUVE A TORINO E’ MARMOTTA.

  7. Vere tutte le attenanti per Marotta, date a Cesare ciò che è di Cesare, il valore della rosa in assemblata in due anni parla da solo, visti i risultati spesso le critiche sono più aspre di quanto il buon senso consiglierebbe,ma…
    C’è anche da dire che Isla e Asamoah a 18 milioni sembrano una forzatura non indifferente,cash dato ad una società che da anni marcia alla grande sulla Juve vendendoci mezzi giocatori al doppio del loro valore (!MOTTA!) e buoni giocatori a prezzi da argenteria di famiglia.Di solito ai clienti fidelizzati si va incontro non si cerca di strangolarli, ma per l’asse Juve Udinese questo non vale.
    Io non mi sono mai attaccato ai 12 di Martinez, ne ho evitato di ringraziare Beppe per i Pirlo,Barzagli,Pogba,Vidal.
    Non mi piace chi fa il paraculo e dice che i giocatori buoni li ha portati questo o quello e gli errori li ha fatti Marotta perchè è un discorso che non sta in piedi.
    Abbiamo poco peso politico ed in Italia si sente ogni volta che qualche club che campa con i nostri giovani fa la voce grossa,ma ti pare che il Bologna con tutte le situazioni che abbiamo in ballo si può permettere di prendere la Juve a muso duro e non venir preso per la gola?Gabbiadini, Sorensen dovrebbero immediatamente lasciare quella squadretta da serie b.
    Marotta non ha sbagliato tutto ma ha una gestione del peso che DOVREBBE di diritto esercitare una squadra come laJuve assolutamente inadeguato.
    Se Jovetic era un vero obbiettivo si doveva gestire meglio da un anno a questa parte, invece di lasciare che il giocatore facesse delle uscite suicide, adesso i DellaVale farebbero una figura da pagliacci a cedere anche solo di un millimetro con la Juve.
    Diciamo che se tornassimo alle medie Galliani sarebbe il bullo che fa quello che vuole perchè è coperto dal fratello grande e grosso e Marotta è il bravo ragazzino, che studia tanto ma che alla fine non è mai il primo e le prende ogni ricreazione.

  8. perez pur di togliersi dai piedi cassano, avrebbe pagato lui e comunqunque tutta la trattativa la fece il solito bozzo

  9. @ rem17
    marotta a perez gli ha sfilato cassano per due noccioline e un’anguria pagabili a rate, una fetta all’anno. magari è perez che non volòeva parlare da solo con marotta 🙂

  10. sei mesi prima llorente sarebbe costato 37 mln, era questa la sua clausola rescissoria.
    e per scatenare un autentico putiferio 🙂 aggiungo anche che bendtner ed anelka hanno più talento e fatto più goal in campo internazionale di tutti gli altri 4 attaccanti messi assieme, che nei pochi minuti che hanno giocato hanno tenuto più palloni senza cadere al minimo respiro dei difensori, di quanto matri quaglia e giovinco hanno tenuto per tutte le altre partite (vucinic è un discorso a parte). perchè condannarli se non li avete mai visti giocare con continuità? perchè non facevano la dieta a zona? perchè non parlavano italiano?

  11. Io comunque parlo di tutta la dirigenza, e non solo di Marotta.
    Tu immaginati solo di presentarti a trattare con il Real Madrid a casa loro con marotta. Ci pensi? Bene, è andato Agnelli a parlare con Perez.
    Se è stato così, un motivo ci sarà. Fosse stato Galliani o Branca, di sicuro non si presentavano là insieme a Berlusconi o Moratti.

    Per quanto concerne Ogbonna, sono d’accordo con voi, può richiederlo anche Conte, ma a me da’ l’impressione di uno che viene sopravvalutato. E anche di molto.

    Quello che contesto a Marotta è che non riesca a fare il paraculo e quindi a farsi tanti “amici”, come fanno (quasi) tutti gli altri. In questo modo, se vai a vendere ti offrono poco e se vai a comprare ti chiedono molto. Che poi è ciò che accade esattamente alla Juve.

    Il fatto poi che Conte abbia vinto lo scudetto il primo anno con quella gente lì, credo sia merito suo personale e dei giocatori. Marotta ha inciso in minima parte. Come nel settimo posto la responsabilità maggiore stava a DelNeri (tecnico che apprezzava i pareggi alla Juve….) e ai giocatori.
    Sta di fatto però che se vuoi crescere come squadra, devi farlo anche e soprattutto nei tuoi dirigenti, che per non sono all’altezza al momento.

  12. ha ragione manuel, il problema non è marotta, è il fatto che lavora per la juve, anche galliani sarebbe nelle sue stesse condizioni se lavorasse per noi. per fare terra bruciata attorno a sè, mi piacerebbe sapere che sgarbi ha fatto marotta al bologna, al torino, al parma, al cagliari, al palermo; anzi alcune di queste li ha aiutate nei loro bilanci dandogli nostri giocatori e cercare di avere buoni rapporti: evidentemente sotto c’è altro. ribadisco quello che ho già sostenuto in un post di qualche giorno fa: per noi sarà difficilissimo fare mercato, soprattutto in italia. se vogliamo fare quello che fanno il porto o altre squadre, come dice bruno mettiamo in vendita i giocatori giusti, non puoi certamente pensare di vendere a 40 mln giovinco o padoin, non ci riuscirebbe neanche il mago otelma. ed è una fortuna che del mercato se ne occupino marotta e paratici e non conte, altrimenti saremmo pieni di giovinco borriello padoin etc e avremmo già venduto immobile, non avremmo la metà di boakye e neanche gabbiadini. la samp sta ancora campando con i mercati di marotta (icardi, obiang, poli, zaza etc). conte faccia l’allenatore e faccia giocare la squadra con quello che la società gli mette a disposizione. klopp al borussia gli han dato qualche giocatore polacco qualche slavo (polacchi non inglesi spagnoli italiani), due ragazzini, (di talento, non lo metto in dubbio , ma erano ventenni o poco più) e ha vinto 2 bundesliga ed è arrivato alla finale di champions, e non era lui che si occupava di mercato.

  13. Stiamo parlando di Marotta che andando a leggere l’uktima intervista di Melo Felipe gli ha chiesto di rimanere alla juve.

    Un genio Marotta non mi è mai sembrato ed è giusto ricordare che sono gli altri a dover preoccuparsi di colmare il gap con la Juve (almeno in Italia, in Europa per qualche anno non c’è storia) Inoltre, la Juve dalla prossima stagione potrà contare anche su Fernando Llorente, arrivato a parametro zero con largo anticipo. Se la Juve l’avesse voluto comprare lo scorso anno, quando era reduce da una stagione in cui aveva segnato 29 reti (di cui 7 in Europa) in 53 partite, quanto sarebbe costato? 25 milioni? 30 milioni? E allora avremmo potuto definirlo top player? Certo, fino al momento del passaggio in bianconero. Perché poi si sarebbe trasformato in un bidone, come tutti gli altri juventini. Questa è la regola, per certa carta stampata.

  14. Ma riprendetevi Sorensen che e meglio di Ogbonna e poi e anche nostro e Cairo quei 20 milioni se li può ficcare in quel posto.

  15. Aggiungo, prima che qualcuno dica “se hai 30 milioni spendili tu”, che l’anno scorso abbiamo speso 18 milioni per 1/2 Asamoah, 1/2 Isla, e 11 per 1/2 Giovinco, vendendo il solo Krasic a 10 milioni. Quindi l’uscita di 30 milioni per Higuain sarebbe in linea con le cifre dello scorso mercato (del mercato precedente manco parlo, che è meglio)

  16. @bruno:
    nessuno pretende i Ronaldo o i Falcao, ma un Higuain (x citarne uno) porterebbe il nostro attacco più in alto di due livelli almeno, e se costa 30 milioni io li spenderei pure (gli attaccanti costano, si sa).

  17. Personalmente invece di perdere tempo con Cairo, proverei a prendere un vero grandissimo difensore come Vermaelen che e’ in rotta con l’Arsenal….forza juve

  18. @bruno…..sempre molto lucido e preciso….. 🙂 ……forza juve

  19. Beh, non mi sembra che ultimamente corrano tutti da Galliani per vendere. La Juve non è capace di vendere? Provino a mettere sul mercato Vidal, Marchisio o Pogba, vedreste che aste….I veri top plyer costano moltissimo e in giro ce ne sono pochi.La Juve si sta muovendo nella maniera giusta, il mercato non è ancora ufficialmente aperto. Quanti affari sono stati conclusi finora? Il Monaco ha offerto, sembra, 100 milioni per Ronaldo e 20 all’anno al giocatore e ha preso Falcao ad una cifra “scandalosa”. Possiamo competere con questa gente quì?Siamo realisti, la situazione economica è drammatica, e il calcio non ne è esente. Abbiamo una squadra già forte e qualcosa faranno, ma non aspettiamoci colpi del secolo!

  20. Ogbonna per quella cifra può pure tornare a “maturare” in serie B… ma mi spiegate perchè Masi deve stersene in B dove non imparerà mai nulla, visto che non gioca coi migliori nè contro i migliori, mentre questo signor nessuno viene valutato 20 milioni?

    E se davvero l’ha chiesto Conte, se ne faccia una ragione anche lui, abbiamo 6 difensori centrali, tutti più forti… pensiamo ai terzini, alle ali, e a questo attacco impresentabile da 3 anni!!!

  21. Vi prego cacciate marmotta…..

  22. Ogbonna è stato chiesto espressamente da Conte.

    Credo che comunque qualche rassicurazione Conte l’ abbia avuta da Marotta ed Agnelli, poi il tempo sarà giudice.

    Ad oggi comunque Ditemi un altro DG che in Italia sta facendo meglio di Marotta e perchè ?

    E lo dice uno che non è mai stato tenero con lui nelle passate stagioni. ( e se i risultati saranno quelli degli altri mercati credo che questo sia l’ultimo anno che se ne occupa).

  23. Gli altri possono ridere quanto vogliono, ma mi pare che gli ultimi 2 scudetti li abbiamo vinti noi, e l’ultimo dominando. Mi pare che tanti tifosi se ne stanno dimenticando…
    E il merito è di tutta la squadra, anche di Marotta.
    Se per ogni giocatore chiedono cifre spropositate, fa bene Marotta a non prenderli, e se poi Galliani riesce a prenderli a meno è perchè ha più peso politico, cosa che alla Juve non dipende da Marotta, ma da chi sta sopra di lui. Non è di certo Marotta che decide le strategie della Juve in lega.

  24. Io non capisco come si faccia a tenere uno come il Marmotta…. non possiamo prenderci LoMonaco o altri che mi sembrano di gran lunga superiori a lui? Tutti gli anni è sempre la stessa storia…. e intanto gli altri ridono.

  25. Ogbonna a quelle cifre può stare lì, verrà venduto sottobanco al Milan per 8 milioni, suo reale valore.
    Purtroppo quello che la dirigenza semina, la dirigenza raccoglie.
    Se hanno incrinato i rapporti con tutti in itaglia e poi continuano a tentare di fare affari con fiorentina, torino, inter, napoli, ora il bologna………..tutte squadre che ci sono nemiche e ci chiedono il doppio di quello che chiedono a galliani solo perchè galliani è in grado di fare il paraculo con tutti e quindi lui gli affari li farà sempre.
    Marotta non ne è capace, anzi.
    Paratici è un osservatore bravissimo, ma non può andare a trattare i prezzi.
    Nedved non è ancora esperto.
    Agnelli ci ha messo la faccia solo col Real, ma non va per gli altri.

    Quello che lasciava perplesso Conte (che non sapeva se rimanere o meno) era proprio questa cosa qua, una dirigenza non all’altezza del blasone della Juve e di trattative di mercato più grandi di lei.

    La realtà è questa purtroppo, non riusciamo a rinforzarci senza strapagare i giocatori e svendendo invece i nostri.
    E ricordate, un dirigente di mercato è bravo se riesce a “vendere bene” e non a comprare e basta. Vedere Porto e Benfica che ogni anno vendono un giocatore a 30-40 milioni, chiunque esso sia (che sia un Witsel qualunque, Hulk oppure Matic adesso).

    Andate a imparare da loro e lasciate perdere Ogbonna. Se volete uno bravo prendete Emerson del Livorno, costa meno ed è più bravo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi