Juventus Marotta: "Nostro progetto è il gruppo non i top player" | JMania

Juventus Marotta: “Nostro progetto è il gruppo non i top player”

Juventus Marotta: “Nostro progetto è il gruppo non i top player”

“Il rapporto tra la società e il tecnico è ottimo. Quando un professionista arriva a raggiungere traguardi in modo così veloce, diventa normale fare delle riflessioni. La voglia di Conte è di rimanere e quella della società è che rimanga”. Beppe Marotta si esprime così a ‘Radio Anch’Io Sport’, il giorno dopo la conquista del …

marotta-intervista-juventus“Il rapporto tra la società e il tecnico è ottimo. Quando un professionista arriva a raggiungere traguardi in modo così veloce, diventa normale fare delle riflessioni. La voglia di Conte è di rimanere e quella della società è che rimanga”. Beppe Marotta si esprime così a ‘Radio Anch’Io Sport’, il giorno dopo la conquista del secondo scudetto consecutivo. Le parole di Antonio Conte lasciano presagire che nei prossimi giorni ci sarà un braccio di ferro in società, proprio con il dg e ad, in vista della programmazione della prossima stagione. Conte chiede garanzie tecniche per lottare per i vertici anche in Europa, ma Marotta frena: “Dobbiamo coniugare le disponibilità economiche con le nostre idee – spiega il dirigente della Vecchia Signora -. Sul fronte europeo dobbiamo ancora lavorare, ma è una cosa che coinvolgerà tutte le componenti societarie”.

Il dg e ad, cerca di allontanare le polemiche sul suo rapporto con Conte:

“Il rapporto è cordiale e quotidiano, con lui ci si confronta sempre. Quando un professionista arriva a raggiungere traguardi, programmati nel tempo in modo così veloce diventa normale fare delle riflessioni, ma questo per amore del proprio lavoro, della professionalità e dell’azienda – dice l’ex doriano – . Le aspettative del mondo Juve sono molto alte, l’ asticella si è alzata, non si può vincere sempre e bisogna soprattutto anche gestire i momenti difficili. La voglia di Conte è di rimanere e quella della società è che rimanga. Quando Conte accenna al confronto con la società, vuol dire che andremo a definire modalità di intervento, di giocatori che potranno far parte della rosa della squadra. La qualità è sempre migliorabile”.

Praticamente impossibile, però, eguagliare il modello Bayern in tempi brevi:

“Noi abbiamo costruito un modello tutto nostro – replica Marotta – basato sul lavoro collettivo e non sul top player. Siamo ancora la squadra più prolifica e la meno battuta del campionato, questo significa che il collettivo prevale sul singolo. Il Bayern è un modello difficilmente raggiungibile nel breve, anche perché c’è una società fortissima alle spalle con un budget doppio rispetto al nostro”.

18 commenti

  1. quoto in toto ArPharazon.
    Marotta non ha “spessore” da Juve.
    Quando lo vedrò fare come zio Fester prendere un giocatore e “costringerlo”ad aspettare tre giorni in albergo per tesserarlo insieme all’ agente e al dirigente della società venditrice perchè vestire quella maglia è un privilegio unico
    e sono gli altri ad adeguarsi mi ricrederò

  2. Dopo queste dichiarazioni sono e sempre resto della mia idea: Marotta prima se ne va e meglio è per tuttti!

  3. Qualsiasi squadra non sia la Juve in Italia comprerebbe Melo per minimo 9 mln,non ne trovi meglio a meno, ingaggio compreso, e qua proprio non capisco sto cortocircuito…i turchi se la tirano…OTTIMO…trovi un offerente in A,magari fiorentina (a cui poi non vendi) che ti da min 2-3 mln in più … io se non fosse già passato da noi per filippone un 10 mln li darei!tecniche da venditore porta a porta…spero che i nostri dirigenti siano un po’ più scafati.
    Su Martinez citato sopra e spesso qui …ripeto che la stagione al Catania prima di arrivare alla Juve mi aveva fatto letteralmente innamorare, calcio allo stato puro, roba da sud america,ha pagato il peso della maglia ed il momento demmerda ma ricordo ancora il gol contro l’inter …pAAAAnico.
    Che si rinfacci Elia a Marotta su sto sito poi fa piegare dal ridere…ricordo che eravamo solo io e ChuckNorris a scrivere che aveva la testa peggio di Balotelli e che girava a corrente alternata il resto era solo “Marotta incompetente è il nuovo Robben DEVI prenderlo”.
    Marotta non sarà un campione ma almeno è un giaccherini questo dobbiamo ammetterlo, non per dignità da sportivi ma perchè parlano i risultati.
    Detto questo rimango dell’idea che firmerei con il sangue per Conte come coach-manager alla Ferguson.

  4. Difendo l’operato di Marotta poiché tesserato della FC Juventus cosi, onestamente e senza pregiudizi, riconosco le buone operazioni fatte ossia, ringiovanire la rosa abbassando il costo del lavoro ed innalzandone la qualità ma debbo riconoscere anche la realtà, ossia aver pagato sontuose buonuscite ad alcuni calciatori, aver acquistato giovani non proprio entusiasmanti (Motta, Traoré ad esempio) per cederne altri, invece, buoni (Giovinco), far scommesse azzardate (Aquilani), aver strapagato altri calciatori per mancanza di programmazione od inesperienza ad alto livello (Martinez, Matri, Quagliarella)…ma, soprattutto, debbo constatare come Marotta NON riesca a cedere nessun calciatore a cifre degne bensi, spesso, debba svendere o prestare e cio’ mi pare un grande problema! Impossibile, direi non riuscire a cedere Ziegler per almeno 2 mln di euro…e Felipe Melo che il Galatasaray non riscatta per 6,5 mln sperando in uno sconto??? E calciatori pur utili ma pagati caro come Padoin e Peluso?! Lasciam perder il caso Isla che suona quasi ridicolo…oltre 9 mln per una comproprietà che si dovrà forzatamente rinegoziare poiché troppo esosa per il valore del giocatore. Alcuni lampi, per carità, ma anche bagliori che costano caro e pesano in bilancio…Marotta ha avuto a disposizione 6 sessioni di mercato e più di 130 mln di euro, non mi paiono poco. Vedremo…per ora si presenta a Giugno con la firma di Llorente, buono anzi molto buono ma con salario netto di 4 mln o più (pare…).Vedremo…

  5. a mio parere, quindi fallace, Marotta non ha la “mentalità da Juve” che hanno Conte e Nedved.Non possiamo ignorare oltre agli acquisti come Marotta ha venduto o meglio regalato..Pazienza per 300000 euro..
    Tiago, grygera,Amauri.. liberati a 0 euro.. e la sensazione di essere sempre preso per il collo da altri.. io mi ricordo,ahi l’età un certo Boniperti.. Bonoperti mai fece una figura come con Berbatov..per capirci..Ricordiamo chese fosse stato per Marotta avremmo avuto un altro anno Gigi DelNeri in panca..é stato Marotta a Parlare di top player..Certo anche Conte ha i suoi sbagli( l’utilizzo di Caceres e Isla ad esempio).Anche Moggi ha preso le sue belle cantonate ma Marotta non ha lo spessore da juve e Conte con Nedeved se ne sono accorti

  6. sanguebianconero

    caro Marotta, anche il Bayern è un collettivo (e che collettivo) ma nel quale ci sono Robben, Ribery, e dove arriverà Goetze e probabilmnente Levandosky
    e questi sono top-player
    certo la Juve non ha i soldi del Bayern, ma Ibrahimovic e Jovetic si possono e si devono prendere assolutamente
    anche Verratti andava e andrebbe preso

  7. La verita’ e’ che Marotta ha la piena fiducia di Andrea….si occupa piu’ che ottimamente della gestione dei contratti, del monte ingaggi ecc, insomma fa’ quello che un buon AD deve fare….per quanto riguarda l’area tecnica, l’ultima parola non spetta a beppe ma a conte e Paratici….anche se Conte ora ha piu’ potere nella scelta dei giocatori…..insomma i ruoli sono chiarissimi….Agnelli detta la politica della societa’….Marotta mette in pratica quello che andrea gli chiede, Paratici e Conte si occupano specificatamente dell’area tecnica……ma a qualche tifoso piace fare confusione anche quando non ce n’e’…..sempre forza juve

  8. Nella fretta di digitare ho riportato “Juve speso meno del Bayern”. Intendevo il contrario ovviamente.

  9. Purtroppo vedo ancora troppa superficialità in giro. Marotta opera con il budget messo a disposizione da Andrea Agnelli che a sua volta deve rendere conto a John Elkann. Questa storia che senza Marotta vinceremmo automaticamente la Champion’s League è una di quelle fiabe che un certo sottobosco che ha passato l’infanzia nel mito della Triade prova a ficcarsi nella testa per sognare, nulla più. Piacerebbe anche a me, peccato però che ci siano i fatti.
    Punto primo: la Juve fattura oggi la metà del Bayern e meno della metà di Barcellona e Real, senza considerare le squadre di russi e sceicchi. Si guardi la forbice con i competitors nel 2005-2006 e si comprenderanno molte cose.
    Punto secondo: Marotta aveva un mandato soprattutto, alzare il livello della squadra abbassando il costo del lavoro, missione ampiamente realizzata. Non sono i cartellini quelli che incidono sul bilancio ma gli stipendi. Inutile ripetere la storiella che la Juve ha speso meno del Bayern perchè non è vero, in quando gli stipendi non sono conteggiati. Robben prende 8 milioni l’anno, significa, in 5 anni, 80 milioni lordi solo di stipendio per un singolo calciatore. Giaccherini costa 1 decimo di Robben nello stesso arco di tempo. Si chiama economia, questa. Si può ragionare sul fatto che la proprietà abbia deciso o meno di chiudere la cassaforte rispetto al periodo degli smiles (quelli quando Secco pagava le clausole rescissorie per Felipe Melo, do you remember?) non che Marotta si tenga i soldi per sè. Aggiungo anche che l’assunzione di Conte è stato il frutto anche di questa politica. Parliamoci chiaro, con i rubinetti aperti, si sarebbe parlato di Van Gaal, Capello, Spalletti. Per fortuna hanno scelto Conte.
    Punto terzo: a chi è convinto che quando vinciamo è merito di Conte e quando perdiamo demerito di Marotta dico solo due cose. Marotta ha sbagliato alla grande con Martinez e ha preso Del Neri. Però (senza scomodare Pirlo, Barzagli, Bonucci, Pogba, Vidal, Vucinic, Lichtsteiner, Matri, Quagliarella, Asamoah) si è portato Paratici, quello che tutti i tifosi vorrebbero al suo posto. Giovinco, Padoin, Caceres, Peluso, Giaccherini li ha voluti Conte, imponendo anche a Marotta di liquidare Ziegler. Piuttosto che tifare per rompere il giocattolo, che mi pare stia funzionando, non sarebbe meglio continuare a lavorare insieme venendosi incontro limando gli errori del passato?

  10. @roberto
    saperlo per certo no..
    ma sono indiscrezioni che a Torino girano sempre di più..
    e le parole di Conte, Raiola e Nedved
    sembrano confermarlo

  11. Marotta sbaglia e di certo non è paragonabile a San Moggi…ma sarà anche vero che abbiamo speso un botto, è vero che si poteva far meglio, ma è vero anche che in 2 anni hanno cambiato praticamente una squadra intera… e che malgrado senza Conte probabilmente non si sarebbe riusciti comunque nell’ impresa…son due anni che vinciamo, la rosa è cresciuta esponenzialmente di valore…bisogna per forza vedere il bicchiere mezzo vuoto anche adesso? Rimane il fatto che metterei una firma per avere Conte con un ruolo simile a Ferguson e Marotta solo come portatore di firma e stop.

  12. @koko
    Lo sai oppure lo immagini e basta?

    Perche’ se lo immagini si puo’ dire tutto e niente se lo sai per certo è un altro discorso.

  13. Il cerino in mano l’hanno AAe JE:
    da una parte un piano portato avanti da Conte, Nedved con l’aiuto di Raiola sia in entrata che in uscita.
    Dall’ altra il piano di Marotta.
    Il primo è molto ambizioso il secondo meno.
    Non c’è spazio per via di mezzo.
    Se si sceglie Marotta Conte va via.
    Ecco cosa vuol dire il suo”voglio che le cose siano chiare..” lui con Marotta non vuole più averci a che fare..

  14. Dnabianconero

    A Dykos
    Ma sai che il budget della Juve è stato superiore a quello del Bayern???

    È facile parlare adesso, caro Marotta!!!!!!

    Il Bayern è riuscito a inserire nella rosa gente come Muller (se non erro veniva dalla serie B), Dante giovane, sconosciuto ed economico, Alaba che è austriaco mica il fuoriclasse argentino o brasiliano!
    Ergo?

    Mi spieghi dove sono i giovani che rastrella Paratici? Abbiamo avuto Estigarribia che è stato mandato via. Credo che abbiamo perso anche Mattheus!!! Che figuraccia! Tutto qui?????

    Quanti sono i giocatori inutili che sono passati in questi 3/4 anni? Toni, Traorè, Rinaudo, Pazienza, Bendtner, Anelka, Elia, …. Mamma mia!!!!

  15. E’ da sabato che spero che le dichiarazioni di Conte siano volte a far saltare la testa di marotta.
    Lo spero con tutto il cuore.
    Vedere marotta andarsene mi darebbe più gioia dello scudetto stesso.

  16. Ma non dimentichiamo e non dimenticate mai che Marotta E'(e dico è!!) la voce ufficiale della società!!!!Non esiste nessun dualismo!!! Conte fa bene a richiedere giocatori ma se Elkannn in primis dice che non ci sono soldi da spendere, Marotta non scuce, punto!! E’ quello il suo lavoro!!! la Juve non è una cooperativa…nè il M5S…La cosa veramente importante a mio avviso è spendere VERAMENTE bene quel poco che c’è e soprattutto che ognuno (Elkann e Agnelli per primi) si prendano le responsabilità dei risultati anche in caso di fallimento!!Troppo facile prendersela sempre con Marotta quando non arriva il campione..non è che lo paga di tasca sua!!!!Come ha detto, sarebbe molto + facile con il budget del Bayern!!E se poi Conte non è contento può sempre andare via..comunque sarà sempre uno di noi!

  17. Spero tanto che Agnelli dia il ben servito a Marotta. Non vorrei che tra Marotta e Conte sia Conte ad andar via.

  18. Biancuorenero

    MARMOTTA VATTENE ALLA SAMPDORIA PER PIACEREEEEEEEE!!!!!!!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi