Juventus, Marotta difende Buffon: "Linciato al primo errore"

Juventus, Marotta difende Buffon: “Linciato al primo errore”

Juventus, Marotta difende Buffon: “Linciato al primo errore”

Il direttore generale della Juventus, Giuseppe Marotta, difende capitan Buffon dalle pesanti critiche piovute all’indomani della sconfitta con la Fiorentina

Marotta-Juventus-difende-BuffonGiù le mani da Gigi Buffon. Lo dice il dg della Juventus, Giuseppe Marotta, il giorno dopo la sconfitta cocente rimediata dai campioni d’Italia sul terreno di gioco della Fiorentina: “Occorre avere rispetto nei suoi confronti – esordisce il direttore generale a Milano per la seconda edizione del “Premio Fair Play Calcio e Tv” – , anche quando lo si critica. Buffon è un grande portiere, è ancora il numero uno al mondo. In questo momento il primo tiro è sempre goal, ma questo non cambia il giudizio su di lui. E’ il leader della Juve da più di dieci anni, e mi stupisco di come al minimo errore tutti si accaniscano contro Gigi”.

Ad essere proprio sinceri, quest’anno non è che sia il primo errore di Buffon… Diciamo che contro i viola gli errori sono stati molto più evidenti e preoccupanti dal punto di vista della tenuta fisica. Tornando su Fiorentina – Juventus in sé, poi, Marotta prosegue:

“E’ stata una domenica così, succedono cose che non ti aspetti. Ma questo è il calcio. Conte aveva previsto fin dall’estate che sarebbe stata una stagione molto, molto complicata. La squadra soffre dal punto di vista mentale, lo stress di due anni da lepre, di tante gare giocate, di duecento giorni di ritiro… “, continua.

Inutile, però, stare lì a piangersi addosso, c’è una gara importantissima contro il Real Madrid da affrontare mercoledì 23 ottobre:

“E’ una grande sfida, ma non impossibile. I Blancos sono uno squadrone, ma sono alla portata della Juventus. Di questa Juventus”, ha concluso il dg della Juve.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

11 commenti

  1. ѕσυтн-ραяк

    @Redazione JM e @magic66

    Tagliamo la testa al toro, ecco il Link (audio) che ho trovato.

  2. @Magic Usata una parola perché altrimenti il titolo veniva chilometrico per questioni seo. Il risultato non cambia e il titolo non è fuorviante. Basta cercare sul dizionario:
    accanirsi – “Infierire contro qlcu. o qlco”
    linciare – “Sottoporre qlcu. a critiche violente, distruggendolo sul piano professionale”
    Anzi, forse linciare è pure più leggero di accanirsi, usato da Marotta…

  3. @redazione … “mi stupisco di come al minimo errore tutti si accaniscano contro gigi” … questo ha detto Marotta e non “linciato al primo errore” … e allora perche’ quel titolo fuorviante?? … per alimentare ulteriori polemiche anche da parte “nostra”?? …. ovviamente non sto difendendo le affermazioni di Marotta, che sono ovviamente di circostanza, anche se giustamente non ci crede nessuno a quello che ha detto … sempre forza juve

  4. In tutta sincerità, affermare oggi che Buffon è il miglior portiere del mondo mi pare azzardato…in forma è di sicuro tra i migliori, appunto, in forma…
    Quest’anno, molte incertezze che non gli appartengono e che, sicuramente, hanno incrinato anche la sua fiducia.
    Nessuno di noi è contro Buffon, ci mancherebbe?! Desidero solo il bene della Juventus.
    Lasciamo tutta la squadra tranquilla e sosteniamoli tutti!

  5. marotta menti sapendo di mentire; ormai l’errore di Buffon in ogni partita è rituale, e tu per difenderlo e per giustificare i 4,5 ml che gli dai all’anno parli del primno errore.E’ dal Bayern a Monaco dall’anno scorso che ormai è un ex portiere.E poi è inutile che tu continui a sponzorizzarlo come n. 1 della Juve negli ultimi 10 anni.Il n. 1 della Juve è e sarà sempre Alex del Piero, sia per le presenze, sia per i trofei vinti, sia per le emozioni che ci ha regalato.Se va Boffon a Lignano non ci andranno nemmeno 1000 persone mentre con Alex erano 700000, ricorda 700000 cioè settanta volte più grande di Buffon e della vostra gelosia

  6. L’incompetenza di Marotta non si commenta più, e nemmeno le sue (fortunatamente rare) uscite pubbliche!
    Un saluto da David Alaba.

  7. Meno male che non vi è il sospetto che si venda le partite, giustamente, altrimenti chi considererebbe il secondo gol come un normale errore? Sembrava attaccato a terra con l’attack. Al primo errore..? Marotta, la capisco, ma per favore non provochi…è da almeno un anno che lui fa errori spesso da principiante e vive di gloria passata. Capisco che è un mostro sacro….anche Del Piero lo è, ma guarda caso le cose sono cambiate in meglio da quando gioca altrove……credo che sia ormai tempo di finirla con chi vive di passato…..purtroppo.

  8. Concordo con Marotta…abbiamo la memoria corta…..Buffon non e al cento x cento…d accordo ma non ci si puo scagliare contro di lui come se fosse il responsabile…..di tutto

  9. Marotta non può dire altrimenti, ma la MOSTRUOSA PRESUNZIONE di Buffon è pari solo alla sua EXGRANDEZZA come portiere!

  10. Marotta… dopo l’uscita di Agnelli ho promesso di non parlare più male di te fino alla fine del campionato…

    Ma tu… mi metti a dura prova sai? 🙂

  11. ѕσυтн-ραяк

    Al primo errore? Suvvia, marotta, capisco la sua posizione e l’impossibilità di poter cambiare o scegliere nell’immediato, ma da lì a dire che il suddetto sia “Linciato al primo errore” ce ne passa..eh!! Il buon gianluigi è da tempo che ad ogni tocco di palla fa venire i brividi e che ad ogni tiro (..sì, d’accordo, contro il milan ha salvato due palle potenzialmente pericolose..ma non basta, quello è il minimo sindacale, chiaro?) subisce un goal o che addirittura si fa da solo in maniera davvero goffa!! Il 2-2 di Rossi non lo si vede neanche in seri D e ho detto tutto!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi