Juventus, Marchisio: "Al Torino leverei Immobile e Cerci" | JMania

Juventus, Marchisio: “Al Torino leverei Immobile e Cerci”

Juventus, Marchisio: “Al Torino leverei Immobile e Cerci”

Claudio Marchisio di derby Torino – Juventus ne ha giocati talmente tanti da averne perso il conto: “Non ricordo, di sicuro tanti. E sono più le vittorie delle sconfitte: l’ultimo k.o. risale alla Berretti, credo”, dichiara oggi il centrocampista dei campioni d’Italia alla ‘Gazzetta dello Sport’. Le statistiche dicono che il Toro non vince da …

Claudio-Marchisio-intervista-2013Claudio Marchisio di derby Torino – Juventus ne ha giocati talmente tanti da averne perso il conto: “Non ricordo, di sicuro tanti. E sono più le vittorie delle sconfitte: l’ultimo k.o. risale alla Berretti, credo”, dichiara oggi il centrocampista dei campioni d’Italia alla ‘Gazzetta dello Sport’. Le statistiche dicono che il Toro non vince da 18 anni e non segna da 11… “Le statistiche storiche lasciano il tempo che trovano – replica Marchisio -. Contano i numeri del presente, che dicono che il Toro gioca bene, è in forma e segna tanto”.

Sarà una partita speciale quella di domani, soprattutto per l’ex Angelo Ogbonna, che però partirà dalla panchina. Chi vorrebbe prelevare dai granata Marchisio?

“Mi piacciono Cerci, ovviamente, e Immobile che è cresciuto nella Juve e si sacrifica molto per la squadra. Mi auguro che il Toro lo aiuti a fare il salto di qualità”.

Facendo il punto su questo inizio di campionato, Claudio individua cosa manchi ancora alla Juve:

“Ci servono più determinazione e cattiveria. Non si può pensare di vincere solo perché abbiamo lo scudetto sul petto. Le altre squadre hanno voglia di batterci. Dobbiamo darci una svegliata”, ha detto.

Dopo l’infortunio, Marchisio ha ripreso il posto da titolare, ma presto dovrà tornare in panchina per il turnover voluto da Conte:

“Nel suo primo anno non facevamo le coppe e quindi non serviva – dice il ‘Principino -. Nella scorsa stagione abbiamo notato che è dura giocare sempre. La rosa adesso è ampia e il turnover è giusto. I giocatori devono capirlo, anche se nelle partite importanti tutti vogliono giocare”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi