Juventus, Llorente | "Europa League opportunità da non sprecare"

Juventus, Llorente: “Europa League opportunità da non sprecare”

Juventus, Llorente: “Europa League opportunità da non sprecare”

Fernando Llorente, bomber spagnolo della Juventus, ha rilasciato oggi una lunga intervista ad AS: si parla di campionato, Europa League e Mondiali

llorente-sky-juventusFernando Llorente non ha alcuna intenzione di fermarsi: dopo aver toccata quota 13 gol in campionato (+2 in Champions League segnati entrambi al Real Madrid) l’attaccante spagnolo della Juventus vuole campionato ed Europa League. E poi magari anche la convocazione ai Mondiali di Brasile 2014. Intervistato oggi da ‘AS’, Llorente ha subito puntualizzato:  “L’Europa League con la finale nel nostro stadio ci dà una grandissima motivazione. Ci spinge a cercare di vincere un titolo europeo. E’ un’opportunità molto buona. Chiaro – prosegue il navarro – , pensavamo alla Champions, però ora siamo qui al clou dell’Europa League e manca poco per raggiungere la finale. Ripeto, è un’opportunità incredibile per aggiudicarsi un titolo continentale, che qui manca da molti anni. Sarebbe una cosa grandissima aggiudicarsi l’Europa League”.

Dopo aver fatto molto bene con l’Athletic Bilbao, si è presentata l’occasione Juve, un treno che nella vita passa una sola volta:

Ho avuto la fortuna di poter venire alla Juve, che per me era un sogno. La città è bella, però è sicuro che tornerò a vivere in Spagna. Ma non chiudo le porte a nulla. Questa esperienza è molto positiva per me, sia professionalmente sia umanamente. Le cose vanno bene e devo solo continuare a lavorare duro in questo finale di stagione, vista la possibilità di vincere due titoli. E’ il nostro obiettivo. La fiducia è stata la chiave.

L’appeal della Vecchia Signora era già tanto, ma viverla è ancora meglio:

E poi la Juve è la Juve – continua Llorente – una squadra molto grande, storica. All’inizio mi ha impressionato stare nello spogliatoio con Pirlo e Buffon, che hanno vinto tutto. Ma è stato facile inserirsi, più di quanto si possa immaginare. E con un po’ di pazienza… Vincendo qui posso crescere ancora come giocatore. Conte come Bielsa? Nel senso del lavoro, ma giorno dopo giorno è differente.

Infine una battuta sulla Spagna e sui Mondiali di Brasile 2014:

Per me non sarà facile andare al Mondiale, appunto. Giocare con la selezione è realmente complicato, però nessuno di noi perde la speranza di porterci riuscire. Questa è la parte più importante della stagione e dipende da come giocheremo da qui al termine. Sono sicuro che Vicente Del Bosque deciderà per il meglio. – conclude.

 

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi