Juventus – Lech Poznan 3-3: tabellino, interviste ed highlights | JMania

Juventus – Lech Poznan 3-3: tabellino, interviste ed highlights

Ancora un 3-3 per la Juventus, come nell’ultima di campionato contro la Sampdoria. Ma stavolta il risultato brucia ancora di più, perché arrivato contro la modesta formazione polacca del Lech Poznan, per un incontro del Gruppo A dell’Europa League. Cuore e sofferenza dei bianconeri. Più sofferenza, però, in una sfida caratterizzata da un primo tempo …

Ancora un 3-3 per la Juventus, come nell’ultima di campionato contro la Sampdoria. Ma stavolta il risultato brucia ancora di più, perché arrivato contro la modesta formazione polacca del Lech Poznan, per un incontro del Gruppo A dell’Europa League. Cuore e sofferenza dei bianconeri. Più sofferenza, però, in una sfida caratterizzata da un primo tempo disastroso. La sconclusionata squadra di Delneri va sotto di due gol, entrambi firmati da Rudnevs. Il primo su rigore provocato da Felipe Melo dopo un disperato tentativo di recupero. A suonare la carica di una squadra che ha bisogno come il pane di un terminale offensivo è Giorgio Chiellini. Un difensore appunto. Il centrale prima del break dimezza lo svantaggio, poi nella ripresa pareggia i conti. Del Piero si sveglia dal torpore e completa la rimonta con un eurogol. Ma non basta: durante il secondo minuto di recupero Rudnevs si conferma eroe di giornata per i suoi e s’inventa la magia che vale il 3-3 definitivo.
Più che di tre gol presi io parlerei dei tre gol fatti“. Gigi Del Neri ai microfoni di Sky Sport 24 commenta cosi’ il 3-3 finale della sua Juventus in Europa League all’Olimpico contro i polacchi del Lech. “La squadra ha pagato la troppa voglia di fare – dice – se all’ultimo momento invece di concludere tengo la palla sulla bandierina la partita è finita” sottolinea il tecnico juventino. “Dobbiamo lavorare molto sulla fase difensiva per avere la mentalità della grande squadra che sa che quando la partita deve finire finisce”. Del Neri, poi, aggiunge: “E comunque in campo ci sono anche gli avversari”.
Positivo aver ribaltato lo 0-2 in casa, riuscendo a creare situazioni importanti. La situazione fisica è buona, la squadra è compatta, dobbiamo evitare di subire quando siamo in vantaggio. Il calcio è fatto di momenti così. Ho visto comunque la mentalità giusta e la voglia di migliorare. Ho visto anche un buon atteggiamento del pubblico verso la squadra e questo è un buon viatico” conclude Del Neri.

Anche Del Piero, autore dell’unico vantaggio bianconero è soddisfatto a metà: “La sofferenza maggiore è buttare giù un risultato che avevamo in pugno per un minuto un minuto e mezzo” dice. “È stata una partita delicata: sotto di due gol ci siamo ripresi bene e nel secondo tempo stavamo portando a casa il risultato. Abbiamo speso tanto, ma bene. Abbiamo creato molto più dei nostri avversari, con determinazione nonostante i due gol di svantaggio” ribadisce. “Sicuramente domani con il mister vedremo correggere il tiro per le prossime partite. Loro sono stati agili a inserirsi tra le nostre linee a metterci in difficolta’, ma nell’arco dei 90′ siamo usciti meglio noi. C’era l’atteggiamento giusto. Dobbiamo solo lavorare per portare a casa queste partite”. Sui sei gol subiti tra questa sera e domenica contro la Samp, precisa: “Sono stati gol diversi anche se alla fine sono tre. Dobbiamo stare più attenti e concentrati in fase difensiva”.

Nicola Legrottaglie va controcorrente e si rifiuta di gettare la croce addosso alla difesa e chiede a critica e tifosi di guardare al lato positivo di questo inizio stagione: la squadra incassa molti gol, è vero, ma tira sempre fuori gli attributi e ne fa altrettanti (Bari esclusa, ovviamente). «Resta l’amaro in bocca per questo risultato – dice il centrale a Juve Channel -. Avevamo recuperato una partita strana con una forza di reazione impressionante. Nel secondo tempo loro non si sono nemmeno avvicinati all’area. Nel finale la legge del calcio ci ha punito. Ma prendiamo il lato positivo: sullo 0-2 abbiamo avuto una grande reazione».
Legrottaglie, stasera schierato da Gigi Del Neri al posto di Bonucci, non ci sta a finire sul banco degli imputati insieme con gli altri compagni di reparto. E, nonostante i tre gol presi dalla Juve (dopo i tre di domenica con la Samp), afferma che la difesa col Lech non ha colpe specifiche. «Oggi per quanto mi riguarda – continua – anche in base a quello che proviamo in allenamento la fase difensiva l’abbiamo fatta bene. Abbiamo preso il primo gol su rigore e il terzo su un eurogol, su cui forse abbiamo lasciato troppo spazio per tirare. L’unica rete su cui eravamo messi bene è il secondo su cui eravamo schierati. Loro non hanno creato occasioni limpide: Manninger non ha fatto nulla. In Italia si guarda solo ai gol presi invece di esaltare una squadra che dallo 0-2 si è portata sul 3-2. Dopo le partite si parla solo dei gol presi. E di quelli fatti non si parla mai? Dobbiamo essere tutti più equilibrati. Arriveranno tempi in cui le cose andranno meglio».
Claudio Marchisio ha giocato solo dieci minuti nel finale, ma come tutti i suoi compagni anche il centrocampista è deluso per il 3-3 della Juve. «È un vero peccato – dichiara a Juve Channel – soprattutto per come si era messa la partita. Per il morale una vittoria sarebbe stata ottima. Purtroppo è finita con un pari. Ma per il gol preso nel finale oltre alla bravura del loro giocatore c’è da sottolineare che siamo noi che non possiamo mollare negli ultimi minuti».
Come già con la Sampdoria domenica, anche stasera i bianconeri sono apparsi abulici nel primo tempo per poi riprendersi nella ripresa. Marchisio spiega così questa sindrome dei primi 45’: «Vedendola dalla panchina – dice – nel primo tempo avevamo un ritmo troppo basso. Poi c’è stato l’episodio del calcio di rigore che non ci ha aiutato di certo. Ma in questo momento non ci gira bene. Dobbiamo partire con un altro ritmo. Sii è visto nella ripresa quando siamo andati meglio».
Negli ultimi tempi tutti i giocatori della Vecchia Signora hanno detto che serve tempo per assimilare le idee di Del Neri. Marchisio non si discosta dai compagni: «Ci sono stati sicuramente dei cambiamenti – afferma – non solo nel modulo ma anche nelle idee dell’allenatore. Ma posso dire che in settimana ci stiamo impegnando moltissimo soprattutto sulle palle inattive: sono situazioni cui Del Neri tiene particolarmente. Ma non è una giustificazione. C’è solo da migliorare».

Credits: Sky.it, Mr10Superfly (video), TuttoSport
Fracassi Enrico – Juvemania.it

11 commenti

  1. intanto 7 goal presi in 3 partite con lech e samp in casa e bari fuori… 2 pareggi ed 1 sconfitta… neanche avessimo giocato con Inter Milan e Barcellona… Sicuri che è solo sfortuna? Mah…

  2. motta era la riserva dello scarso cassetti ed è venuto a fare il titolare alla juve, vi sembra normale?de ceglie era la riserva di ciò che era rimasto del grosso visto ai mondiali ed ora è titolare… (riscattare caceres e comprare kolarov o bastos no eh?) in attacco si parlava di Dzeko,Aguero,Benzemà,Pazzini… Alla fine via Trezeguet,Diego e giovinco ed arriva Quagliarella… Aquilani(mister 10 partite l’anno) per Candreva,Krasic(secondo me con bonucci l’unico acquisto azzeccato)per camoranesi e pepe e martinez per diego e giovinco… Sicuri che siamo meglio dell’anno scorso? A me non sembra proprio… Grazie Marotta per la campagna di indebolimento!!!

  3. Mauro ai tutto il mio appoggio

  4. Vedo tanta gente speranzosa di fronte ad una realtà disarmante.
    Il mercato fatto a caso
    Il gioco di Delneri antiquato fine dopoguerra
    Il preparatore atletico peggio dei precedenti
    Siamo già in fase critica prima di cominciare, ma pensate davvero che con questa squadra vinciamo qualcosa in Coppa o in Campionato? Moggi ha ampiamente ragione, la Dirigenza ha sbagliato in tutti i sensi ed ora pagano i sostenitori e tifosi. Via subito Marotta Delneri & C. per Capello o Hiddink, altrimenti diventiamo come l’Udinese o al massimo la Samp. Ma come si fa ad essere soddisfatti di un pareggio in casa con una squadra di serie C? Dico, ma state scherzando?

  5. 1 esterno destro titolare
    1 estermo sinistro titolare
    1 regista in mezzo al campo
    1 centravanti

    ekko cosa manka oltre ke cacciare gli ultimi scarponi rimasti pekkato ke fai furi mezza rosa juve dove seii !!!!!!

  6. @fabio
    …facciamo il punto:
    1. il portiere c’è
    2. in difesa abbiamo dei buoni centrali
    3. a centrocampo c’è solo Krasic che sta andando alla grande
    4. in attacco c’è solo del piero

    Ho cercato di sintetizzare il tuo intervento ma forse ho frainteso qualcosa.
    Se davvero è così, è difficile dire che ci manca solo la fortuna, però è innegabile che ne abbiamo un gran bisogno per andare avanti.
    Spero solo che non facciamo la fine del toro.

    Piuttosto sono dell’idea di un fondo di solidarietà gestito dai tifosi. mettiamoci un paio d’euro ogni tanto e vediamo se riusciamo a regalarci un campione. Per quanti siamo e per quanta rabbia abbiamo in corpo magari qualcosa di buono viene fuori.

  7. dai ragazzi alla juve non manca solo la fortuna, sicuramente andrà meglio fra un po’ di tempo, ma manca una punta forte, una seconda punta che dia il cambio a del piero, mezzo centrocampo soprattutto nella qualità (non mi dite aquilani che non è adatto al 4-4-2), tutte le fasce di difesa (TUTTE anche le riserva!) i centrali possono andare anche se forse moggi sulla compatibilità dei due puo avere ragione, comunque in giro c’è molto di peggio, quindi anche io spero vada meglio etc ma c’è parecchio che manca non prendiamoci in giro!

  8. Fra tante note negative vorrei sottolinearne una positiva che secondo me e’ Krasic. Mi sembra che si sia gia calato nella realta juve ed ha dimostrato in queste due prime partite di avere grossissime qualita’. Un acquisto azzeccato fino ad ora.

  9. 0-2 a 3-2 anke se l’avversario è inferiore a noi penso lo stesso ke sia stata una grande reazione da applaudire…. poi quel 3-3 inventato è stato da polli subirlo…. penso solo una cosa a questa juve manca la fortuna solo di questo abbiamo bisogno…. ci ha abbandonato da tempo ora ne abbiamo bisogno….

  10. schifo credo sia la parola giusta

  11. mitico del piero

    Forza Forza Juve!!!!!!!

    DEL PIERO SEI STATO MITICO, CIò DIMOSTRA AMPIAMENTE CHE CASSANO PUò RIMANERE A CASA SUA, NON GETTIAMO 20MLN PER NIENTE

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi