Juventus, Krasic: "arrivare a Torino mi ha reso felice" | JMania

Juventus, Krasic: “arrivare a Torino mi ha reso felice”

Venerdì giocherà contro le Isole Får Øer, nella prima giornata di qualificazioni per i prossimi Europei, ma Milos Krasic pensa sempre alla Juventus e anche nella conferenza stampa di ieri, dal ritiro della Serbia, ha raccontato ai giornalisti locali la buona impressione che gli hanno fatto il club bianconero. «Sono davvero felice. Ogni giorno che …

Venerdì giocherà contro le Isole Får Øer, nella prima giornata di qualificazioni per i prossimi Europei, ma Milos Krasic pensa sempre alla Juventus e anche nella conferenza stampa di ieri, dal ritiro della Serbia, ha raccontato ai giornalisti locali la buona impressione che gli hanno fatto il club bianconero. «Sono davvero felice. Ogni giorno che passa sono ancora più consapevole di quanto sia importante la Juventus come club. Non c’è niente che viene lasciato al caso e l’impatto è stato sicuramente positivo. Sto cercando di fare progressi con la lingua, ma riesco già a capirmi abbastanza con i compagni e con il tecnico. Mi piace l’approccio di Del Neri, anche se non posso dire di conoscere ancora i suoi schemi e i suoi metodi. La Juventus è veramente una delle squadre più grandi del mondo e mi trovo benissimo. Mi dispiace aver perso la prima partita contro il Bari, ma sono fiducioso: ci rifaremo immediatamente, a partire dalla partita contro la Sampdoria».

IL CAPITANO – In Nazionale Krasic ha ritrovato i compagni della sua avventura al Mondiale, compreso Dejan Stankovic, che lo aveva chiamato immediatamente dopo la sua firma con la Juventus per fargli i complimenti. La rivalità Juve- Inter non funziona con i due serbi, legati da stima e amicizia reciproca. « Sono felice che Milos sia arrivato in Italia. Sarebbe stato bello averlo all’Inter, ma sono felice che possa giocare nel campionato italiano: vedrete è un grande talento e qui farà il salto di qualità ».

L’AMICO – E nella conferenza stampa della nazionale serba c’era anche Milan Jovanovic, l’amico fraterno di Krasic, con il quale ha giocato per tre anni in Russia e insieme al quale è stato protagonista in tutte le nazionali gioavanili. Anche lui, che quest’anno è passato al Liverpool, ha commentato il passaggio di Krasic alla Juventus: « Purtroppo non giochiamo più insieme, ma sono molto contento con lui. Ci siamo presi un po’ in giro e ci siamo dati appuntamento nella finale di Europa League, sarebbe bello: Liverpool-Juventus, io contro Milos. Scendendo in campo ci scapperebbe da ridere, praticamente non abbiamo mai giocato contro » .

Credits: TuttoSport
Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi