Juventus | Intervista Marotta | "Rinnovo Buffon una formalità"

Juventus, intervista Marotta: “Rinnovo Buffon una formalità” [Video]

Juventus, intervista Marotta: “Rinnovo Buffon una formalità” [Video]

Giuseppe Marotta, ad e dg della Juventus, è stato oggi a Cernobbio per presenziare alla presentazione del primo Cruyff Court in Italia. È stata l’occasione per il dirigente bianconero, di tornare sulle trattative per il rinnovo dei contratti di Gianluigi Buffon e Stephan Lichtsteiner: “Il rinnovo di Buffon è in effetti solo una formalità – …

giuseppe_marotta_pirloGiuseppe Marotta, ad e dg della Juventus, è stato oggi a Cernobbio per presenziare alla presentazione del primo Cruyff Court in Italia. È stata l’occasione per il dirigente bianconero, di tornare sulle trattative per il rinnovo dei contratti di Gianluigi Buffon e Stephan Lichtsteiner: “Il rinnovo di Buffon è in effetti solo una formalità – ha detto Marotta – Riguardo Lichtsteiner, invece, stiamo parlando con i suoi rappresentanti perché se il giocatore ha delle sue esigenze anche noi abbiamo dei parametri da rispettare. Comunque anche su questo fronte sono fiducioso”.

Il nodo principale è rappresentato dall’adeguamento di stipendio che l’ex laziale chiede ormai da tempo alla Juve. Qualora si arrivasse ad una rottura, Lichtsteiner potrebbe accasarsi gratis al Paris Saint Germain o in Inghilterra, dove piace ai due Manchester, ma non solo. Tornando per un attimo alla goleada rifilata ieri al Parma, Marotta ha poi aggiunto:

E’ stata solo una tappa normale di un lungo campionato. L’aspetto più importante è quello della convinzione di avere una rosa importante e un allenatore capace di valorizzare al massimo le capacità dei singoli calciatori. Fare meglio dei 102 punti di Conte? Il tecnico ha scelto un modulo che permetteva di valorizzare al meglio i giocatori della rosa. In questo Allegri ha sempre dimostrato di essere bravissimo e non mi ha sorpreso. Conte? Io eviterei di fare dualismi, Antonio con noi ha fatto la storia, la sua era ed è un’eredità importante, ma con l’aiuto della società, dei giocatori e di tutte le altre componenti, Allegri ha messo le basi per competere per grandi traguardi come è tradizione alla Juventus. Da noi vincere è un obbligo – conclude – indipendentemente dai nomi.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi