Juventus - Hellas Verona 2-1 | Intervista ad Antonio Conte

Juventus – Hellas Verona 2-1, Conte: “Meritavamo punteggio più ampio”

Juventus – Hellas Verona 2-1, Conte: “Meritavamo punteggio più ampio”

Juventus – Hellas Verona 2-1. Antonio Conte è soddisfatto dei tre punti ma recrimina molto per le occasioni mancate al termine della partita. “E’ un momento sfortunato. L’unica volta in cui il Verona è venuto avanti ha segnato, siamo stati bravi a ribaltare subito – dice il tecnico bianconero a ‘Sky Sport’ -. Potevamo incrementare, …


Juventus – Hellas Verona 2-1. Antonio Conte è soddisfatto dei tre punti ma recrimina molto per le occasioni mancate al termine della partita. “E’ un momento sfortunato. L’unica volta in cui il Verona è venuto avanti ha segnato, siamo stati bravi a ribaltare subito – dice il tecnico bianconero a ‘Sky Sport’ -. Potevamo incrementare, bene per i tre punti. La prestazione è stata discreta e il minutaggio è cresciuto per tutti. Era importante applicare il turnover, non era facile con una squadra raccolta in area a 20 metri con Jorginho che seguiva Pirlo anche in bagno”.

Hanno segnato Tevez e Llorente: una conferma per l’argentino che fin qui è stato il vero e proprio valore aggiunto; un novità il basco presentato dal primo minuto per la prima volta.

“Ho provato la coppia titolare odierna. Carlos è sempre più protagonista – prosegue Conte -, sta diventando per noi importante. Nei momenti di difficoltà, quando c’è smarrimento, prende palla e la tiene creando. Fernando penso abbia fatto bene, può migliorare. Il gol darà morale a lui e a noi che abbiamo lavorato per portarlo in condizioni ottimali. Quando ho deciso di farlo giocare? Era in programma che questa settimana giocasse. Ho scelto questa perché giocare in casa dà una spinta emotiva importante. L’ho affiancato a Tevez. C’è da lavorare, ma il gol da fiducia a lui e siamo contenti”.

Insomma, non ci sono titolari in attacco, tutti sono sempre in discussione, a parte Tevez ovviamente.

“Non possiamo permettere di pensare che ci siano inamovibili. Stiamo facendo rotazione, e la faremo davanti. Carlos dovrà riposare facendo allenamento, sennò lo portiamo alla sosta di ottobre in barella. Ora è difficile rinunciare a un giocatore di tale personalità, è un esempio”, conclude Conte.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

7 commenti

  1. La partita é stata simile a quella col Copenaghen: 200 azioni e per fortuna un gol in più degli avversari. Col rientro di Marchisio vedremo qualche inserimento in più!
    Purtroppo é sconcertante leggere questo dato:
    -tiri in porta del Copenaghen: 1
    -tiri in porta del Verona: 1
    Prendiamo sempre più gol su palla inattiva, non capisco come i nostri possano perdere la concentrazione sempre nelle stesse circostanze

  2. Guardate che Llorente non e’ forte solo di testa ma ha anche un buonissimo piede ….. poi ha un carattere d’acciaio, dopo essere stato massacrato dai media senza ragione, lui scende in campo e la mette dentro da vero bomber….. e bravo Fernando …… forza juve

  3. @Capitan Sparrow … non sono del tutto d’accordo. Llorente non deve snaturarsi, ma semplicemente completarsi, imparare anche a giocare con i compagni, uscire dall’area e scambiare, fare il fraseggio corto con i centrocampisti e il partner d’attacco … la domanda vera è: sarà in grado di farlo?!? … io penso e spero tanto di si, questo sarà fondamentale perchè come dici nel tuo primo commento era un secolo che la Juve non aveva un attaccante con queste caratteristiche.
    Poi se la Juve iniziasse a mettere anche qualche cross in più sarebbe ancora meglio … ma mancano gli uomini, speriamo almeno in un esterno di ruolo nel mercato di gennaio.

  4. purtroppo i 25 gol non farebbero comodo solo a Llorente, ma anche alla Juventus. Mi chiedo: che senso ha imgaggiare un giocatore di cui si conoscono le caratteristiche, e poi non metterlo in condizione di giocare al meglio di quello che può dare? Non rientra nel modulo? Allora la domanda è un’altra: che senso ha ingaggiare un giocatore sapendo dall’inizio che dovrai lavorarci dei mesi prima di utilizzarlo, e che dovrai snaturarne le caratteristiche?

  5. Llorente c`é. Conte un po` meno. La squadra mostra qualche crepa nel collettivo, ma ha un Tevez in più.

  6. Perchè questo è il gioco che vuole Conte. E Llorente quest’anno i 25 goal se li sognerà, a meno che il gioco sulle fasce non cambi, ma ci credo poco, perchè mancano gli interpreti veri.

  7. Da quanto tempo non vedevamo una punta giocare sull’ultimo uomo e allungare la difesa avversaria? Perché le punte devono giocare solo spalle alla porta per far inserire i centrocampisti? Llorente, se avesse un esterno capace di crossare, farebbe 25 gol.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi