Juventus fumata bianca Agnelli-Conte: ecco cosa è successo ieri sera | JMania

Juventus fumata bianca Agnelli-Conte: ecco cosa è successo ieri sera

Juventus fumata bianca Agnelli-Conte: ecco cosa è successo ieri sera

Dopo giorni di fiumi di parole il tanto atteso summit tra Antonio Conte e la dirigenza bianconera, presente Andrea Agnelli ,si è tenuto nel pomeriggio di ieri e si è concluso con la tanto attesa ‘fumata bianca’. Conte non si muoverà dalla Juventus, così come confermato in serata dal presidente: “Abbiamo pianificato il 2013/2014, per …

FBL-ITA-SERIEA-JUVENUS-SCUDETTO-CEREMONYDopo giorni di fiumi di parole il tanto atteso summit tra Antonio Conte e la dirigenza bianconera, presente Andrea Agnelli ,si è tenuto nel pomeriggio di ieri e si è concluso con la tanto attesa ‘fumata bianca’. Conte non si muoverà dalla Juventus, così come confermato in serata dal presidente: “Abbiamo pianificato il 2013/2014, per continuare a costruire insieme”, le poche parole pronunciate dal numero uno della Vecchia Signora. Il tecnico, secondo la ricostruzione fatta da ‘Tuttosport’ è arrivato in sede alle 17.50, dopo l’allenamento: ad attenderlo c’erano appunto il presidente Andrea Agnelli, l’amministratore delegato dell’area sport, Beppe Marotta, il direttore sportivo, Fabio Paratici, e il consigliere Pavel Nedved.

È stata l’occasione per guardarsi in faccia e per chiarire tutto quanto detto in questi giorni nelle varie interviste andate in TV. Le richieste di Conte erano note: puntare a primeggiare in Europa avendo a disposizione una squadra con 6-7 elementi di livello internazionale nuovi di zecca, di cui almeno tre top player. La ‘potenza di fuoco’ dichiarata in pubblico dal presidente Agnelli è di 200 milioni di euro, tra cartellini e ‘costo del personale’. Ora la palla passa a Marotta con la supervisione di Conte, che pare essere stata ufficializzata come non mai in passato.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

19 commenti

  1. e le ipotesi di lapo elkann che vuole più spazio? nessuno può confermare? magari porterebbe soldi freschi e si sbottonano finalmente gli agnelli

  2. ma quali vendite…saranno solo cessioni in prestito con diritto di riscatto che non avverrà mai…

  3. quest’anno eravamo noi stellari, ma non sminuirei troppo la qualità delle concorrenti, basta pensare che, sebbene le rivali storiche hanno fatto da comparse, squadre come il napule ed altre hanno raccimolato mooolti + punti della scorsa stagione!

  4. Madmax, io ho capito invece che i 40 ciccioli li abbiamo al netto di tutto. A questi si deve EVENTUALMENTE aggiungere quello che RACIMOLA Marotta dalle vendite.

  5. @madmax
    fratello juventino hai 1000 ragioni..
    se guardi le mie valutazioni sono bassine
    e tenuto conto delle minusvalenze di Marotta

  6. il calcolo che ho letto da qualche parte, che riduce ad una quarantina di milioni la disponibilità reale nelle mani di Marotta non tiene conto delle sue inevitabili minusvalenze che ha ogni anno e vedrete…!
    Quelle vanno conteggiate!!!

  7. @redazione
    “Si spera come al solito di racimolare almeno altri 30 mln dalle cessioni”
    ma ci prendi per il c**o ?!?!
    🙂 🙂
    e quando mai!?
    dimmi davvero quanto credi che recupereremo dalle cessioni e ricordati che parliamo di Marotta, l’unico che abbia venduto un giocatore al PSG a meno di 10mln …

  8. Quest’anno in Italia non avevamo uno straccio di rivale. Ma l’anno prossimo il Milan avrà un attacco stellare, e con i giusti ritocchi possono arrivare molto vicini alla Juve attuale che non è forte/agguerrita come quella della stagione 2011-12.
    I rinforzi servono, non so quanto serva stravolgere la rosa piuttosto, ma ovviamente dipende sempre da chi viene a sostituire gli attuali 😉

  9. Bruno, questo gruppo è forte perché c’è il lavoro MOSTRUOSO di Conte, e staff, dietro. Se Conte ribadisce che bisogna intervenire, significa che sa benissimo che questo gruppo non è COSì forte. E non mi sento di dargli torto, viste le sberle prese dal Bayern col quale potevamo certamente fare meglio, ma se per l’ennesima volta chi deve fare la differenza (Buffon, Pirlo e Marchisio su tutti) canna la partita, beh, qualche domanda legittima a me sorge.

    Ok, abbiamo fatto annate memorabili il CL coi Birindelli, i Pessotto e i Torricelli…ma vogliamo parlare di quali erano i campioni? Io in questa Juve, dalla buona ossatura e dall’organizzazione senza precedenti, non vedo quei talenti che ci hanno fatto calcare, vincendo, i campi europei.
    Quindi non metto in discussione gente come Padoin o Peluso, ottimi gregari sempre utili in qualunque squadra come la storia bianconera insegna, ma quei potenziali o presunti campioni che quando devono fare il loro puntualmente mancano.

  10. Cedere Giovinco no? Se davvero arrivassero due top in attacco… metti caso Higuain e Jovetic. Con questi due più Llorente e Vucinic, quante partite giocherà Giovinco? A questo punto lo vendi e prendi un quinto attaccante di ripiego

  11. Diamo fiducia a questo gruppo che è già forte, con qualche innesto di qualità può dire la sua in Europa senza complessi di inferiorità.Conte è rimasto, Agnelli è una garanzia sotto il profilo dell’impegno e della serietà.Purtroppo abbiamo ancora dei”pesi morti” frutto di errori del passato, ma questa è un’altra storia, l’importante è non ripetere gli stessi errori.

  12. Una cosa mi ha colpito nelle varie osservazioni che PARE abbia fatto Conte riguardo l’organico attuale: il riferimento a “giocatori spremuti” e ad un pericoloso “senso di appagamento”.

    Ribadendo che secondo me Marchisio verrà venduto, a sto punto c’è da aspettarsi una discreta movimentazione nell’organico e che le cessioni saranno più di quelle che ci aspettavamo.

    Siamo sicuri che Marchisio, Chiellini e Pirlo siano incedibili?
    No perché mi pare che gli imprescindibili, dati alla mano, siano Bonucci, Barzagli, Vidal, il miglior Pogba e il Pirlo della prima metà di stagione…ma poi?
    Ovviamente oltre ad un intero parco attaccanti da valutare e a degli esterni non proprio idonei ai due moduli che ha in mente Conte.

    Così, a pelle, la sensazione è che la Juve sarà molto attenta e recettiva alle varie offerte. Per poi reinvestire sotto la supervisione di Conte, ovviamente.

  13. proviamo a fare un po’di conti sui possibili ricavi dalle cessioni:
    Matri 11mln
    quagliarella 9
    Melo 4
    Ziegler 3.5
    Motta 2
    Sorensen 3
    Pasquato 2
    Deceglie 5
    Diversi giovani totale 40mln..
    Ma non c’è da saltare conoscendo l’abilità di Marotta a vendere

  14. 40ina di mln a cui vanno aggiunti i proventi delle cessioni

  15. Già. Si spera come al solito di racimolare almeno altri 30 mln dalle cessioni, Quagliarella e Matri su tutti. Vediamo…

  16. @redazione
    80ina di mln che comprendono sia il costo del cartellino più il costo dell’ ingaggio di ammortamento più i premi, per cui per il mercato vero e proprio vanno a ridursi ad una 40ina circa

  17. POVERI giornalai non hanno più niente di interessante da scrivere adesso come faranno!!!?? si butteranno sulle solite minchiate a iosa sul calciomercato della juve oppure punteranno sulla telenovela che non frega un czz a nessuno di mazzarri resta a napoli o no?? cmq vada pregusto un successone di vendite!!

  18. Vuol dire che con quei soldi si deve portare avanti tutta la stagione. Togli innanzitutto i circa 120 milioni di euro per gli ingaggi. Ne restano una 80ina…

  19. capitan Sparrow

    Che vuol dire “potenza di fuoco”? Che questa è la disponibilità per i nuovi acquisti? O per il totale dei giocatori? O che altro?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi