Juventus Fiorentina 3-1 | Interviste | Allegri Cuadrado Dybala

Juventus Fiorentina 3-1: interviste ad Allegri, Cuadrado e Dybala

Juventus Fiorentina 3-1: interviste ad Allegri, Cuadrado e Dybala

Juventus Fiorentina 3-1: le interviste a Massimiliano Allegri, Paulo Dybala e Juan Cuadrado al termine dell’importante vittoria contro i viola

Juventus Fiorentina 3-1: le interviste post partita. Massimiliano Allegri si gode la rimonta ai microfoni di Mediaset Premium: “Era importante vincere – esordisce il tecnico livornese – venivamo da un periodo intenso di grandi partite vittorie, i ragazzi hanno fatto una partita pratica e solida, e hanno meritato la vittoria, un premio che si sono regalati. Ora abbiamo il derby e poi l’ultima gara prima di Natale. Direi che è stata una bella partita, quarantacinque minuti di intensità, loro sono stati bravi, Kalinic allungava e gli altri si inserivano tra le linee, poi la Fiorentina non ha fatto tiri in porta, poi potevamo difenderci meglio e non prendere alcune imbucate come nel orino tempo”.

Nonostante l’aggancio del quarto posto, Allegri conferma che l’Inter sia la favorita per lo scudetto: “La Juve deve fare una corsa a sé – continua – , fare punti per arrivare prima seconda o terza, abbiamo sorpassato la Roma siamo lontani dalla vetta, ma ci sono molti punti a disposizione, bisogna vincere molte partite. L’Inter sta andando forte, in questo momento la favorita dello scudetto è l’Inter.”

La svolta della stagione bianconera, è probabilmente da ricercarsi dopo la sconfitta fuori casa contro il Sassuolo: “Dopo Sassuolo sono cambiate le cose – ammette Allegri – , ci vuole tempo ed equilibrio, non possiamo cambiare le cose in un giorno in un mese, i ragazzi stanno facendo bene ma siamo in ritardo, la vetta è lontana, abbiamo un buono spirito. Una buona condizione fisica, stanno rientrando gli infortunati, chi entra si fa trovare pronto, è la cosa più importante”.

Un tifoso gli chiede via social come sarebbe andata se la Juve avesse incontrato Napoli e Roma ora e non ad inizio stagione… “Con i se e con i ma in si va da nessuna parte. Abbiamo giocato bene a Milano con l’Inter e perso con le altre, dobbiamo mantenere la condizione, si deve mantenere solidità e la squadra ora è solida. L’Inter è una delle favorite se non la favorita, squadra fatta bene con un ottimo allenatore che è abituato a vincere, noi per raggiungere dobbiamo fare una cosa straordinaria, abbiamo superato Milan, Roma, vediamo con le altre due davanti, abbiamo fatto un passo in avanti e ora vediamo”.

Una parola in più per Dybala, ancora una volta protagonista: “Dybala non ha segnato solo stasera, anche nelle precedenti, sta crescendo molto, diventare a un giocatore straordinario. E’ cresciuto sul piano tattico sta aumentando la stima, giocare a Palermo è diverso dalla Juve”.

Domani i sorteggi degli ottavi di finale di Champions: “Siamo agli ottavi, un obiettivo. Quello principale e fondamentale. Ci sono tre squadre a livello tecnico superiori come Bayern, Real e Barcellona, anche le altre dovranno preoccuparsi di giocare con la Juventus, a marzo è tutta un’altra Champions, aspettiamo il sorteggio vedremo se sapremo andare avanti – conclude – se non lo saremo ci fermeremo agli ottavi”.

Juventus Fiorentina 3-1: Cuadrado

Soddisfatto ai microfoni di Mediaset Premium, il colombiano Juan Cuadrado ha messo a segno il classico gol dell’ex: “Sono contentissimo per la vittoria, abbiamo preparato bene la gara in questi giorni. Il gol? C’era Mandzukic sul secondo palo, volevo passarla a Manduzkic, sul secondo palo, l’ho colpita con i capelli ed è andata dentro dobbiamo continuare così come stiamo facendo partita per partita, cercare di stare lì per i primi posti. Per il momento la favorita è l’Inter – ammette – che sta facendo bene. In Inghilterra sono cose che succedono nel calcio non ho avuto lo spazio che volevo pe rifar vedere le mie qualità, sono stato contento e anche per la mia carriera anche da questo si deve imparare”.

Domani ci sarà il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League, come la vede Cuadrado? “Speriamo il meglio, sono tutte forti, difficile dire chi evitare, chi arriverà andremo ad affrontarla per vincere. Siamo una squadra forte e possiamo giocarcela con tutti”.

Juventus Fiorentina 3-1: Dybala

Autore del terzo gol, Paulo Dybala si gode il momento d’oro, ma sottolinea quanto sia molto più importante la vittoria della squadra. “Ottavo gol, se ci ho preso gusto? Vero, ma oggi era troppo importante vincere. Dobbiamo continuare così. Il mister disse che a Natale dovevamo vedere dove eravamo, ora manca una gara…”. L’Inter rimane la favorita per la vittoria del campionato, ma manca ancora tanto alla fine del campionato per non crederci: “Manca tanto. Oggi era dura contro una squadra che gioca benissimo. Il mio 3-1? Ho visto che il difensore loro arrivava di gran carriera, con una finta andava a vuoto e il portiere veniva incontro e via… Tutto molto facile? Sì, a parole (ride, ndr)”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi