Juventus Fiorentina 3-1, le pagelle: Dybala e Mandzukic super

Juventus Fiorentina 3-1, le pagelle: Dybala e Mandzukic due furie

Juventus Fiorentina 3-1, le pagelle: Dybala e Mandzukic due furie

Juventus Fiorentina 3-1: Dybala e Mandzukic indiscutibilmente i migliori in campo, ottima prestazione di Barzagli, bene anche Evra

Juventus Fiorentina 3-1: è parsa azzardata la scelta di Allegri di schierare Khedira dal primo minuto, Barzagli insuperabile, Dybala e Mandzukic ora come ora sono intoccabili.

JUVENTUS

Buffon 6: incolpevole sul rigore, peraltro intuito, ma per il resto della partita non viene lontanamente impensierito.

Barzagli 7: il migliore della difesa, come al solito disputa una gara perfetta e senza sbavature.

Bonucci 6: nel primo tempo va molto in difficoltà a causa dei continui movimenti di Kalinic. Nella ripresa prende le misure all’attaccante croato che combina ben poco.

Chiellini 6: causa il rigore dopo pochissimo tempo, sbanda qualche volta nei primi 45 minuti, ma poi anche la sua prestazione migliora nel secondo tempo.

Cuadrado 6: fondamentale il goal del pareggio subito dopo il vantaggio Viola, per il resto della partita viene servito poco. Buona prestazione anche in fase di copertura.

Khedira 5.5: gioca con il freno a mano, forse non è ancora in condizione. (Al 62′ Sturaro, 6: contributo maggiore rispetto al tedesco, da quando entra in campo corre e rallenta la manovra avversaria).

Marchisio 6: inizia male a causa del pressing asfissiante della Fiorentina, ma alla lunga viene fuori e domina la zona mediana.

Pogba 6: nel primo tempo è uno dei più attivi e precisi, ma nella ripresa perde quasi ogni pallone che tocca; eccetto uno, quello del goal del 2-1 in cui manda in porta Dybala. Nonostante la brutta prestazione, risulta decisivo.

Evra 6.5: partita ottima per 77 minuti, pennella il cross per il goal del pareggio e tiene bene su Bernardeschi. (Al 77′ Alex Sandro, 6: la sua spinta sulla fascia aumenta la portata dell’offensiva bianconera. Cambio decisivo).

Dybala 7.5: ormai è abbonato ai voti alti, è praticamente incontenibile. Salta sempre l’uomo e crea occasioni, segna e fa segnare. Il terzo goal è un capolavoro.

Mandzukic 7: tocca ancora meno palloni rispetto al solito, ma non si risparmia mai nell’aiutare i compagni. E poi quando c’è da segnare i goal decisivi, si può sempre contare su di lui. Essenziale. (All’85’ Morata, s.v.).

Allegri 6: azzardato l’inserimento di un Khedira appena rientrato dall’infortunio, nel secondo tempo azzecca tutti i cambi.

 

Juventus Fiorentina: le pagelle viola

Tatarusanu 5: sul primo goal è mal posizionato, ma sugli altri due è incolpevole.

Tomovic 6: prestazione nella norma per il difensore serbo, che riesce a contenere bene le discese di Pogba.

Rodriguez 6: prestazione rocciosa e solita precisone nel possesso palla.

Astori 5.5: soffre di più rispetto ai suoi compagni, ogni volta che Dybala lo punta va in difficoltà.

Bernardeschi 6.5: uno dei migliori dei suoi, si procura il rigore dopo tre minuti e corre senza sosta per 90 minuti.

Vecino 5.5: molto falloso, è quello meno incisivo del centrocampo della Fiorentina. (All’86’ Rossi, s.v.).

Badelj 6.5: giocatore interessante; ottimi tempi di gioco e grande precisione, è quello che fa girare la squadra. Importante anche in fase di non possesso.

Alonso 5.5: il terzino rivelazione del campionato stasera non disputa la sua migliore prestazione. Rivedibile in fase difensiva e poco preciso nella spinta sulla fascia. (All’85’ Pasqual, s.v.).

Ilicic 6.5: nel primo tempo è imprendibile, trova sempre la posizione giusta per ricevere palla e crea spesso pericoli. (All’87’ Fernandez, s.v.).

Valero 6: nei primi 45 minuti si propone molto e gioca spesso palla in modo preciso, ma sparisce con il passare del tempo.

Kalinic 5.5: ad inizio partita mette in difficoltà i difensori bianconeri con la sua velocità e i suoi movimenti imprevedibili, ma viene poi lasciato da solo nella ripresa.

Sousa 6: se la Fiorentina sta disputando un gran campionato è soprattutto merito suo. La squadra impone il proprio gioco su ogni campo e la sconfitta di oggi è solo una lezione da cui apprendere molto.

ARBITRO

Orsato 5.5: arbitraggio molto all’inglese, lascia correre tanto, forse troppo. Alla Juve manca un rigore su Mandzukic con conseguente espulsione di Borja Valero.

4 commenti

  1. Vittoria cercata e voluta dagli 11 in bianco e nero in campo, hanno tutti corso e lottato come matti fino a distruggere il pressing avversario. Tutto ciò in mezzo a una quantità infinita di errori tecnici e tattici, di cui non hanno tutte le colpe. Attributi pazzeschi di questi ragazzi.
    Impietoso e disarmante il confronto tattico tra un allenatore che SA LAVORARE e ha dato una precisa identità alla propria squadra creando un 11 in cui il risultato finale è molto maggiore della somma dei singoli (ricordiamo Conte please?) e un allenatore invece che non sa buttare giù non dico uno schema, ma nemmeno una mezza situazione sulle palle inattive. Fino a che la grinta dei nostri singoli non ha disintegrato la compattezza e il pressing avversario (ricordo che per lunghi tratti non abbiamo toccato palla) la Juventus era stata distrutta dalla perfetta organizzazione degli altri. L’unica cosa cui i nostri potevano aggrapparsi erano i propri attributi e così e’ stato, fortunatamente. Ma a livello puramente tattico, con Allegri, non esistiamo proprio, quando andiamo in difficoltà come stasera a centrocampo, davvero non c’è nulla cui possiamo attaccarci per cambiare il match, se non le doti personali dei singoli. Per chi ancora crede che questo sia un buon allenatore.
    Distrutto e umiliato da Sousa secondo me. Ma per fortuna abbiamo grandi giocatori e grandissimi uomini, ed è quello che conta di più.

    • Secondo me, non è proprio così.. La Fiorentina si è limitata a fare giro palla senza mai affondare.. (Buffon inoperoso) e quindi senza prestare il fianco a ripartenze che poi sono arrivate solo nel finale ed hanno pagato dazio.. due volte. Credo che fosse difficile fare meglio con un centrocampo con Khedira non al meglio e un Pogba che sbaglia ogni 3 per 2…Come dice il mister, la partita dura 95 minuti.. 🙂

    • Sesta vittoria consecutiva ……grande Juve e grande Allegri che è l’artefice del rientro in corsa scudetto prima di natale , una grandissima impresa.
      (no perchè se vince è merito dei giocatori e se perde invece è colpa suà….ma siate seri)

      • Chi vede le partite di calcio solo dal punto di vista del risultato può essere soddisfatto dell’attuale Juve di Allegri, ma chi guarda anche lo spettacolo-calcio non può certo esultare per come gioca la squadra.
        Io credo che coloro che danno grande merito ad Allegri sono coloro che dichiarano che l’Inter e’ solo fortunata. Ambedue le squadre giocano in modo sconcertante: non v’è gioco.
        Per quanto riguarda Dybala e’ indiscutibile che la sua presenza ha migliorato la qualità tecnica della Juve. Indecente e’ stato non farlo giocare nelle prime partite del campionato; solamente un allenatore incapace poteva comportarsi in questo modo.
        Comunque con i giocatori che la Juve possiede, a differenza delle altre squadre di serie A, se si arrivasse solamente al terzo posto sarebbe una sconfitta.
        In Champion abbiamo visto la qualità del gioco cosa ha prodotto contro il Siviglia.
        Ognuno di noi può esprimere la sua opinione ma affermare che la Juve pratica, attualmente, un buon calcio e’, secondo me, dire una bestemmia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi