Juventus: dalle cessioni i soldi per Sagna | JMania

Juventus: dalle cessioni i soldi per Sagna

Quanto al mercato in entrata entrate, il fine setti­mana di partite interna­zionali torna utile per cer­care conferme ( nel caso in cui ce ne fosse bisogno) in merito ad alcuni giocatori finiti sulla lista delle pre­ferenze bianconere: vuoi per l’immediato, vuoi in chiave futura. Sotto osser­vazione, in particolar mo­do, la Francia di Bacary Sagna, André- …

sagnaQuanto al mercato in entrata entrate, il fine setti­mana di partite interna­zionali torna utile per cer­care conferme ( nel caso in cui ce ne fosse bisogno) in merito ad alcuni giocatori finiti sulla lista delle pre­ferenze bianconere: vuoi per l’immediato, vuoi in chiave futura. Sotto osser­vazione, in particolar mo­do, la Francia di Bacary Sagna, André- Pierre Gi­gnac e Moussa Sissoko; Francia che se la vedrà con l’Irlanda di Giovanni Trapattoni. Sagna – come noto – è il principale obiet­tivo della Juventus per rinforzare il riperato di­fensivo ( reparto, dati alla mano, più perforato e che ha evidenziato lacune principalmente sulle cor­sie esterne). Tanto più considerando che una del­le principali alternative al forte giocatore dell’Ar­senal, Bosingwa, ha ap­pena rimediato un brutto infortunio al ginocchio che lo terrà bloccato per almeno tre mesi. E resta poi calda la pista che può portare a Miguel del Va­lencia ( il cui entourage continua a manifestare aperture rispetto all’even­tualità di un trasferimen­to alla Juventus).
Ovvio, però, che per operare operazio­ni di calibro superiore oc­corrano investimenti di calibro superiore. L’Arse­nal, nel 2007, ha investito oltre 10 milioni di euro per acquistare Sagna e ora non è troppo ben di­sposta a fare sostanziosi sconti. Ecco perché Blanc e Secco – alla luce dei più di 50 milioni spesi in esat­te per acquistare Diego, Felipe Melo e Grosso ­non potranno cassare a prescindere offerte per al­cuni giocatori attualmen­te in rosa, giocatori maga­ri scontenti per via dei po­chi spazi che hanno avuto modo di ritagliarsi in que­sto inizio di stagione. E’ il caso, ad esempio, di Cri­stian Molinaro: si è gra­dualmente ripreso dal problema fisico che gli ha addirittura fatto temere per il prosieguo della car­riera, ma ora è bloccato dalla concorrenza di Fabio Grosso. Ragion per cui, evidentemente, fatica a ritrovare forma e conti­nuità di rendimento. A proposito di Molinaro, s’e­ra paventata l’ipotesi di un possibile scambio di comproprietà con il Napo­li per arrivare a Zuniga, oppure di un suo inseri­mento nella trattativa con la Roma per arrivare a Motta. Ultimamente, però, si sono fatti avanti alcuni club tedeschi: l’Am­burgo in particolar modo. Situazione analoga per Tiago, giocatore su cui Ci­ro Ferrara aveva detto di voler puntare molto già in precampionato, ma gioca­tore che rischia d’essere penalizzato dalla varia­zione di modulo e dalla agguerrita concorrenza a centrocampo. In estate aveva dichiarato che sen­tiva la mancanza, in cur­riculum, d’uno scudetto in Portogallo. Il Benfica me­dita di dargli questa pos­sibilità.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi