Juventus - Copenaghen | La conferenza stampa di Conte e Llorente

Juventus – Copenaghen, Conte: “Dobbiamo solo vincere”

Juventus – Copenaghen, Conte: “Dobbiamo solo vincere”

Juventus – Copnaghen è la partita dell’anno per i bianconeri. I campioni d’Italia devono batter i danesi per sperare nella qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. “Ci sarà un domani se vinceremo, altrimenti no. È una partita difficile e conterà il risultato – ha esordito nella conferenza stampa della vigilia Antonio Conte, presentatosi …

FBL-ITA-EUR-C1-JUVENTUS-COPENHAGENJuventus – Copnaghen è la partita dell’anno per i bianconeri. I campioni d’Italia devono batter i danesi per sperare nella qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. “Ci sarà un domani se vinceremo, altrimenti no. È una partita difficile e conterà il risultato – ha esordito nella conferenza stampa della vigilia Antonio Conte, presentatosi davanti ai giornalisti assieme allo spagnolo Fernando Llorente – , se vogliamo andare avanti in Champions. Nella complessità dalla gara c’è almeno la semplicità di sapere che dobbiamo solo vincere”.

La partita contro il Copenaghen arriva proprio nel momento in cui la Juventus riconquista la vetta della Serie A ai danni della Roma:

“Essere tornati in testa al campionato non conta niente per domani – puntualizza il tecnico – sono sereno: alleno ragazzi che, da due anni e mezzo, affrontano partite da dentro o fuori, con grandi pressioni e grandi responsabilità. I tifosi? Non sono preoccupato, per noi sono fondamentali. Coloro che ci hanno spinto a raggiungere traguardi incredibili. Che ci abbandonino domani non lo penso e non lo voglio immaginare”.

Seppur non lo confermi direttamente, Conte schiererà il solito 3-5-2, nonostante in coppa abbia più volte variato modulo:

“In Champions abbiamo utilizzato entrambi i sistemi di gioco, ottenendo tre pareggi e una sconfitta. Cercheremo di utilizzare quello che ci dà più garanzie e che, a detta di tutti, ci ha ridato solidità difensiva”.

In attacco, confermata la coppia Tevez – Llorente:

“Tevez e Llorente sono un’ottima coppia, stanno facendo molto bene. Fernando ha avuto la forza di credere nel lavoro e nel sacrificio, è un calciatore completo e moderno. Merita il mondiale. In coppia con Tevez sta facendo molto bene, e ora si sono guadagnati i galloni da titolari, ma non dimentico gli altri, gente che in questi due anni ci ha fatto vincere tanto. Andrà in campo chi dà le garanzie più ampie. Quando decido chi gioca, guardo dalla punta dei piedi fino al collo e solo poi mi rendo conto di chi si tratta”, ha proseguito Conte.

Barzagli non sarà della partita, questo è certo.

“Barzagli? Ha lavorato per recuperare dallo stiramento al pettineo per tutta la settimana, da ieri ha iniziato a lavorare con il gruppo, ma non sarà a disposizione. Ci sono altri, come Caceres che sta facendo molto bene, quindi siamo sereni e Andrea tornerà a disposizione con l’Udinese”, conclude.

Qualche parola anche da Fernando Llorente:

“Lavoro per diventare sempre più forte – ha detto lo spagnolo -, ho sempre detto che ogni giorno voglio migliorare, essere un calciatore migliore. Sto facendo un bel lavoro e credo di poter crescere ancora molto. È difficile dire a che percentuale di condizione sono, miglioro ogni partita che gioco. Il Mondiale? La corsa è molto lunga, non è il momento di parlare di questo. So che devo fare molto bene alla Juve, è la prima cosa che ho in testa. Aiutare la squadra a vincere mi può portare in Brasile”, conclude Llorente.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

2 commenti

  1. caro edo ti ricordo che il regolamento parla chiaro e dice “SE UN DIFENSORE DELLA JUVE TRATTIENE LEGGERMENTE L’AVVERSARIO è RIGORE, SE INVECE UN DIFENSORE DI UN’ALTRA SQUADRA SPEZZA LE GAMBE DELL’ATTACCANTE E L’ARBITRO DA IL RIGORE è UN ERRORE SCANDALOSO” chiaro no. forza JUVE

  2. Vado O.T. ma la cartaccia stampata (nella fattispecie il Cazziere Dello Sporco) ha giudicato il rigore contro il Napoli INVENTATO… Ricordate cosa disse del rigore di Chiellini contro il Real? Giusto per la cronaca

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi