Juventus Conte ribadisce: "Prima di continuare mettere in chiaro molte cose" | JMania

Juventus Conte ribadisce: “Prima di continuare mettere in chiaro molte cose”

Juventus Conte ribadisce: “Prima di continuare mettere in chiaro molte cose”

Dopo la conferenza stampa della vigilia di Juventus-Palermo, che ha fatto molto discutere i supporters della Juventus, Antonio Conte non cambia versione. Anzi, ribadisce che la sua intenzione è quella di restare a Torino, ma ci sono delle cose che vanno sistemate prima di proseguire il rapporto: ”Ho sempre sognato di essere qui, la Juve …

antonio-conte-conferenza-stampa-milanDopo la conferenza stampa della vigilia di Juventus-Palermo, che ha fatto molto discutere i supporters della Juventus, Antonio Conte non cambia versione. Anzi, ribadisce che la sua intenzione è quella di restare a Torino, ma ci sono delle cose che vanno sistemate prima di proseguire il rapporto: ”Ho sempre sognato di essere qui, la Juve e’ il posto giusto per me. Ma per il bene che le voglio, tutte le situazioni devono essere chiare”, dichiara il tecnico bianconero nel corso della festa per il 31° scudetto.

Tornando sul risultato raggiunto, poi, Conte spiega a ‘Sky Sport’:

“Sono contento e soddisfatto. Ma soprattutto orgoglioso di questi giocatori straordinari. Ringrazio loro, la società che me li ha messi a disposizione e tutto lo staff tecnico per il grande lavoro. Quest’anno non era facile confermarci – sottolinea il tecnico bianconero – . Partire da favoriti non aiuta e sapevamo delle energie che la Champions ci avrebbe tolto. Eppure abbiamo fatto una marcia trionfale, chiudendo con tre giornate d’anticipo. La sconfitta con l’Inter ci ha dato ancora più cattiveria e quella con la Samp è quella che ho digerito peggio, ho promesso che non si sarebbe ripetuta e così è stato. Il mio futuro? Sto benissimo dove sono, sono nel posto in cui speravo di essere, sognavo di tornare qui e vincere ed è successo. Sono nel posto giusto. In questi due anni abbiamo fatto cose straordinarie, ma nel calcio bisogna sempre alzare l’asticella, sapendo delle difficoltà economiche che il calcio italiano sta attraversando. Quindi è giusto che a fine anno ci si veda con la società per programmare il futuro. Io sarò sempre grato ad Andrea Agnelli e ho un debito nei suoi confronti, per questo voglio che le situazioni siano chiare. Ma io voglio restare qui”.

Al termine della partita vinta con il Palermo, il primo a prendere la parola per i bianconeri, è però il capitano, Gigi Buffon:

“Ci siamo tolti un peso, una responsabilità che avevamo da inizio stagione – dice Gigi a ‘Sky Sport’ – Quando i vantaggi dei pronostici e il dovere di vincere c’è sempre da rimetterci. Siamo stati bravi. Questo Scudetto mi è piaciuto tanto, fin dalla 1ª giornata abbiamo tirato il gruppone, nei momenti importanti non abbiamo mai sbagliato e nelle ultime partite abbiamo fatto lo scatto decisivo, vincendo gare difficili, tutt’altro che scontate”.

Carico e soddisfatto, anche il Dg e ad dell’area sport, Giuseppe Marotta:

“La Juventus ha vinto fin dall’inizio della sua storia e deve continuare a farlo – spiega il dirigente bianconero  – Abbiamo vinto due scudetti consecutivi con statistiche importanti, con miglior attacco e miglior difesa, quindi abbiamo creato un modello. Un modello che ha linee guida precise, che ci porteranno a investire con oculatezza”.

Nessun dubbio per il futuro della panchina:

“Conte è stato l’artefice di questi due anni straordinari perché chiedevamo di arrivare a vincere in due o tre anni e invece è subito riuscito a farlo subito – aggiunge Marotta – . Il lavoro fatto in questi due anni è stato notevole, da parte di tutti. In Europa abbiamo ancora un gap da colmare, ma non solo noi. Cercheremo di farlo attraverso il nostro modello. Presto ci incontreremo per trovare la strada per essere protagonisti anche in futuro. Se Conte rimarrà con noi? Ci metto la mano sul fuoco”.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xzm8ue_juventus-palermo1-0-interviste-a-buffon-conte-bonucci-marotta-barzagli_sport#.UYa7jcrQRhc[/dailymotion]

Un commento

  1. Speriamo voglia dire che si è rotto le palle di Marotta e che devono cacciarlo.

    Tanto e’ vero che Conte a Monaco e a Madrid c’e’ andato con Paratici non con Marotta.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi