Juventus-Conte: ore decisive, parti lontanissime | JMania

Juventus-Conte: ore decisive, parti lontanissime

Juventus-Conte: ore decisive, parti lontanissime

Juventus-Conte: ore decisive per il futuro del tecnico bianconero, le parti sono molto distanti, le alternative non convincono nessuno

juventus-conte-wallpaperJuventus-Conte, le parti sono molto lontane. Sono ore decisive per il futuro della Juventus e di Antonio Conte. Le parole del tecnico bianconero al termine di Roma-Juventus di ieri, non hanno affatto tranquillizzato società e tifosi: il salentino rimane sulle sue posizioni e a quanto pare la dirigenza non è in grado di accontentarlo. Se il muro contro muro proseguirà ancora per qualche giorno, il divorzio sarà inevitabile.

Le posizioni sono ormai abbastanza chiare: la società della Juventus, non disponendo di budget da investire sul mercato, punta a rafforzare la rosa con colpi low cost come Nani, ingaggiando qualche parametro zero di comprovata esperienza (magari Evra) e riportando a casa qualche promettente giovane ora in provincia a farsi le ossa (Gabbiadini, Berardi, Zaza…). Conte, al contrario, chiede una programmazione triennale che preveda subito l’investimento di 100 milioni di euro per acquistare almeno tre top player: Kolarov, Di Maria, Mandzukic, Suarez e Cavani sono solo alcuni dei nomi fatti dall’allenatore che vuole vincere la Champions League.

La società non pare avere la stessa urgenza di primeggiare in Europa e sembra quasi dire a Conte: “Che t’importa Antonio, tanto finché vinci scudetti nessuno ti potrà contestare”. E no, replica Conte ai microfoni di Rai Sport: “Non vorrei che magari tutti si rafforzano l’anno prossimo, io arrivo quarto in campionato e passo subito per lo scemo”. Chiaro e tondo.

Al momento nessuno vuole pensare al piano B, ma l’impressione è che presto lo si dovrà adottare per forza: i nomi fin qui circolati non entusiasmano la piazza, da Mancini ad Allegri, passando per Montella, Mihajlovic e il grande Zidane, a corto di esperienza in panchina. I sogni sono Klopp e Simeone, ma difficilmente saranno lasciati liberi rispettivamente da Borussia Dortmund e Atletico Madrid. Dopo conte, alla Juventus c’è solo un grande punto interrogativo.

41 commenti

  1. Bianconero dal 66

    Buon pomeriggio a tutti. E’ la prima volta che lascio un commento sul sito, nonostante sia da molto tempo che lo leggo. Nella mia lunga militanza bianconera ho visto tanti allenatori succedersi sulla panchina della Juve…da Carletto Parola ad Antonio Conte. Molti di loro hanno vinto e tutti se ne sono andati (eccetto Conte al momento), lasciando la Juve chi per un motivo e chi per l’altro.
    Io non sono d’accordo con il senso di “appagamento” che ha raggiunto il mister con i tre titoli consecutivi, nè al fatto di aver spremuto la rosa (anche la Juve di lippi andava a mille e non ho visto giocatori cotti dopo tre anni). Credo, invece, che il lavoro vada continuato facendo crescere questa squadra in Europa (cosa possibilissima) e Conte ne ha le possibilità. Però, se insiste con i suoi discorsi, evidentemente qualcosa si è rotto e non se la sente più di andare avanti, avendo perso gli stimoli necessari. Non so cosa deciderà e se andrà via. io spero che rimanga con noi. Chiudo con una domanda rivolta a tutti voi: cosa penserebbe Conte se, dopo essere andato via dalla Juve, iil suo successore centrasse al primo tentativo (con 2/3 innesti) la Champions?

  2. spero che conte vada via…troppo esaltato usa sempre gli stessi e fa scaldare i panchinari per 30 minuti per poi metterli 2 minuti…li spompa i giocatori li mette troppa pressione poi arrivano giovedi col benfica e non hanno la grinta sufficente…non parlando di giiocatri che ha voluto lui giaccherini,peluso,padoin,l unico acquisto decente e avvenuto a parametro zero pogba pirlo…invidiati in tutto il mondo…come persona non mi piace come allena neanche spero che va via.

  3. Se Conte rimane sono felicissimo, penso comunque che gli uomini passano e la Juve resta. Sostituirei Conte con Di Francesco, riporterei a casa Berardi, Immobile e Gabbiadini.
    Giocherei un 4-3-3 così:
    Buffon/Lichsteiner-Bonucci-Chiellini (Ogbonna)-Asamoah (Chiellini)/Vidal (Marrone)-Marchisio (Pirlo)-Pogba (Asamoah)/Berardi (Gabbiadini)-Immobile (Llorente)-Tevez
    Vincere le partite 4 a 3 sarebbe una goduria infinita.

  4. Ecco l’allenatore che vorrei, e mi piacerebbe tanto fosse Conte…

    Rafa Benitez ha detto che il calcio è bugia. Per lei cos’è?
    “Energia. Sono felice quando le statistiche a fine partita dicono che abbiamo corso 10 kmpiù degli avversari. C’è chi obietta: si deve correre nella direzione giusta. Okay, nella direzione giusta, ma meglio 10 km più degli altri. È la prima regola che ti danno da bambino: corri”.

    Il suo è un calcio primitivo?
    “Vai, dai tutto. Se non si dà tutto, non mi diverto. Mi annoia vincere in un altro modo. Quando non corriamo più degli altri, io sbadiglio. Diventa come il tennis”.

    Non le piace il tennis?
    “Non è questo. La differenza sifa con il lavoro fisico, non con le idee tattiche. Non mi sento uno che schiocca le dita e oplà, il genio ha deciso la partita. Meglio correre. Così una squadra ha il rispetto della gente”.

    Mezza Europa invidia il modello Borussia. Che effetto fa?
    “Non è una cosa che incide sulle mie giornate. Mi rende orgoglioso, ma io non lavoro per essere orgoglioso di me. Mia madre deve esserlo. Lo ammetto: non mi piaceche tutti parlino di modello Borussia”.

    Perché?
    “Adesso tutti vorrebbero essere noi, ma tre anni fa quando perdevamo dov’erano? Non li sentivo dire: oooh, ma guarda che bel calcio il Borussia”.

    Come ci siete arrivati?
    “C’è un mondo di passione dietro di noi. In questo stadio non potremmo giocare un calcio diverso. Non siamo uguali agli altri”.

    E lei come descriverebbe il modello Borussia?
    “Siamo gli unici che possono andare da un ragazzo di talento a promettergli che da noi crescerà in un ambiente stabile, con lo stesso allenatore. Questo è il messaggio. Responsabilità degli uni verso gli altri. Se perdi 10 partite di fila altrove pensano sia normale cambiare. Qui no. Eppure, se il Borussia cercasse un nuovo allenatore, arriverebbero a piedi dalla Cina. Questa responsabilità vale anche per me. Il Borussia sa che se mi chiama il Real Madrid, io resto qui”.

    Perciò ha prolungato il contratto fino al 2018?
    “Ho firmato perché a Dortmund nessuno mi chiede della barba, di come vesto, di come parlo in tv. Parliamo solo di calcio”.

    È vero che l’avevano contattata il City e il Chelsea?
    “Hanno chiamato tanti. Adessopossono risparmiare sulle telefonate. Non lavoro per guidare la squadra migliore al mondo, lavoro per poterla battere”.

    Non le piacerebbe un budget più alto?
    “Se lo avessi, andrei a prendermi Ibrahimovic. Mi piacciono i giocatori matti. Ma sul mercato conta avere idee chiare, non solo i soldi. Non costruirei mai un dream team”.

    Cos’è che non va in un dream team?
    “È perfetto per lo show. Ma venticinque super-super-super star creano problemi. Devi avere sempre un buon motivo per spiegargli l’esclusione. Così, appena c’è uno che starnutisce, l’allenatore corre e gli fa: che peccato, domenica non giochi. Non è da Borussia. Ecco perché sono la persona giusta nel momento giusto. Qui”.

    È un romantico?
    “Non io. Il Borussia è romantico. Quando sono arrivato, ho capito cosa sia la fiducia. Forse nasceva dal lavoro fatto al Mainz, forse gli stavo simpatico come commentatore della tv Zdf”.

    A proposito di tv. Che effetto le fa rivedersi quando si agita?
    “In certi momenti da qualche parte si schiaccia un bottone dentro di me ed esce quella faccia. Altri allenatori sono dei baronetti, portano la giacca, fanno l’inchino. Io metto la tuta e schiaccio il cinque. Loro fanno suonare i violini, il mio calcio è heavy metal”.

    Heavy metal?
    “C’è chi dirige la squadra come un’orchestra. Fanno possesso palla, i passaggi giusti, ma è come una canzone silenziosa. A me piace vedere il pallone di qua, di là, le parate dei portieri, pali, traverse, noi che voliamo dall’altra parte. Devo farmi sentire dai miei, voglio una squadra che faccia “bang”. Se da bambino avessi visto giocare il Barcellona degli ultimi 4 anni, con la sua serenità, le sue vittorie per 5-0, per 6-0, credo che avrei giocato a tennis”.

    Non le piace il calcio di Guardiola?
    “È perfetto. Ma non è il mio sport, non è la mia filosofia. Non mi piace il calcio della serenità, mi piace il calcio delle battaglie. La pioggia, il fango, mi piace uscire dal campo con la faccia sporca, con le gambe così pesanti da credere che non riuscirai a giocare per settimane. Io esulto anche per una palla recuperata. Questo è il Borussia”.

    È per questo che oggi siete una squadra cult?
    “Molti vengono dall’estero per vederci. O forse vengono a Dortmund per la birra. Di certo non vengono nel nostro stadio per guardare una recita, non facciamo Romeo e Giulietta, siamo calcio puro, calcio vero”.

    Invece cos’è oggi il calcio italiano?
    “Non ho tempo per guardare tante partite, sono sorpreso dalla Roma, da come la fa giocare Garcia. Bellissima. Quando poi c’è Totti… È incredibile Totti. Anche se non sono bei giorni per l’Italia, eravate i migliori in difesa”.

    Si ispira ancora alla difesa di Sacchi?
    “È stato uno dei miei modelli. Ho studiato sui video della sua squadra, sui movimenti di Maldini e Albertini”.

    Oggi a chi darebbe il pallone d’oro degli allenatori?
    “Jupp Heynckes. Spero vinca lui”.

    Cosa farà fra vent’anni?
    “Ho dedicato al calcio il periodo migliore della mia vita. È la sola cosa che credo di saper fare. Se mi chiedessero di costruire un tavolo, potrei impiegarci 30-40anni. È come se avessi due mani sinistre”.

  5. mi sono letto tutti i commenti e li condivido pienamente quasi tutti…

    Ho già detto altrove quello che penso, quindi dico qualcosa di diverso e in più. Quest’anno siamo usciti dalla CL per errori di Conte e panchina corta in attacco e difesa. Mettiamoci che anche il modulo non era adatto. Allora Credo che Conte dovrebbe volere il riscatto per se stesso prima.

    Sono d’accordo che si faccia chiarezza, ma credo che i tifosi intelligenti sanno che è impossibile ripetersi come quest’anno e vincere la CL l’anno prossimo. Quindi è inutile dare la colpa ai tifosi o alla dirigenza che mi sembra stia programmando bene…

    Detto questo se davvero prendono Nani e torna in forma si può cambiare modulo, anche se rimane il ‘problema-Pirlo’ in un centrocampo a 3. Ma a quel punto si può giocare con il 3-5-2 in campionato e il 4-3-3 in CL. Se volessimo giocare con il 4-3-3 a parte Nani e/o Sanchez serve un centrale difensivo e il terzino sinistro. Oltre a riportare indietro Marrone che a centrocampo in campionato farebbe la sua figura.

    Se vogliamo guardare al futuro, prendiamo i giovani e integriamoli con l’attuale rosa per fargli giocare il campionato e assicurarci la prima o seconda posizione per l’accesso diretto in CL; in CL invece usiamo la squadra forte che si è creata quest’anno più gli innesti.

    Così facendo i giovani crescono e si allenano con i campioni, giocano in campionato e si testano, pronti ad essere supportati/sostituiti dai veterani, e costruiamo i campioni per il ricambio generazionale. In europa invece ce la giochiamo con la squadra comprovata e i nuovi innesti, con il 4-3-3 o il 4-3-2-1 o il 4-2-3-1 tanto avremmo i giocatori adatti…

    E poi dico: è vero che bisogna rinnovare l’attacco, a quanto pare terremo Giovinco, Tevez e Llorente, anche perchè di meglio disponibile a venire da noi non c’è nessuno, Vucinic e Quaglia mi dispiace ma probabilmente è giusto che siano in uscita…A centrocampo rinnoviamoci, vendiamo chi fa panchina e sostituiamolo con un probabile titolare interscambiabile, cerchiamo operazioni alla Pogba e Vidal perchè è l’unico modo per adesso di vincere…

    Poi credo che tutti sogniamo la CL, ma sappiamo che è difficile…certo che se avessimo battuto il Copenaghen e vinto contro il Gala non sappiamo dove saremmo potuti arrivare…quindi sarebbe il caso che Conte raccolga la sfida e senza tutte ste manfrine voglia rimanere…tanto si sa che con la società ci sarà chiarezza. Nessuno gli chiederà di rivincere lo scudo (ben venga) o di fare 130 punti, soprattutto dopo il mondiale. Ma sarà appunto l’occasione per prendere dei giovani dalle varie province, Masi compreso, e fargli giocare la prima parte del campionato mentre i titolari dell’Italia si rilassano e allenano per bene…

    e per ultimo dico che anche dopo gli Europei avevamo dei giocatori spremuti e abbiamo vinto lo scudo. Certo senza coppe, ma lo abbiamo vinto…quindi io dico semplicemente che a Conte e alla società si chiede chiarezza e crescita continua, in ricavi esperienza e vittorie, ma ciò non vuol dire 5 trofei all’anno…

  6. Conte è bravo come allenatore,niente da dire,ma guai paragonarlo a Ferguson come spesso leggo
    lo scozzese è di un’altro pianeta anche come uomo
    non puoi tutti gli anni a fine campionato iniziare una telenovela sul proprio futuro
    rispetta il contratto e non rompere
    va bene che la squadra non è da vincere la champions,ma sicuramente il girone si poteva passare
    come si poteva vincere l’Europa League
    Il Siviglia ed il Benfica sono meglio della Juve?
    Ma quando mai???

  7. …….e poi se uno pensa veramente che i suoi calciatori non abbiano i “mezzi” per vincere in Europa ma che lo va a dire in publico? Io penso cha adesso, con Conte, in Europa possa essere realmente difficile vincere, perche i calciatori possono essere davvero convinti di non averne i “mezzi”.

  8. L’Atletico Madrid è in finale champions con difesa, centrocampo (soprattutto,visto che abbiamo giocatori da 80, 40 e 30 ml e mi riferisco a Pogba, Vidal, e Mrchisio, senza considerare Pirlo) e attacco inferiori a quello della Juventus; il Borussia Dortumund l’anno scorso è giunto in finale senza spendere 100 milioni,e con i famigerati “mezzi”(umani) inferiori a quelli della Juventus,lo sheicco del PSG non sà più che comprare e non arriva nemmeno in semifinale; Conte vuole andarsene, questo è chiaro, solo che l’uomo Conte pensavo che fosse più diretto.
    E avesse più rispetto per i suoi calciatori che hanno i “mezzi “per arrivare in finale champions e non vincere solo scudetti,…… diamo la squadra a Simeone e vedrete che “mezzi” questi calciatori tireranno fuori.

  9. La società non pare avere la stessa urgenza di primeggiare in Europa e sembra quasi dire a Conte: “Che t’importa Antonio, tanto finché vinci scudetti nessuno ti potrà contestare”……………..

    Forse non hanno capito che lo Juventino vuole vincere di piu in europa e non avere 50 scudetti……….
    ripeto… baratterei 5 scudi per una champion in piu….

    • …ma porca di quella grandissima tr… PERCHEEEEEEEEEEEEEE’???????
      E BASTA CON STA CA..O DI CHAMPIONS DEI MIEI COG…ONI PER LA QUALE BARATTERESTE 70000 SCUDETTI!!!!!!!
      Ma porca di quella grandissima tr…a, ma che ca..o ci trovate in quella coppa del diavolo????
      E poi, scusate, ma parlasse ognuno per se stesso; io sono Juventino più sfegatato di tanti altri e non baratterei neanche mezzo scudetto per quella c…o di coppa che ossessiona tanti talebani europeisti.
      E’ una competizione su cui non si può assolutamente basare una stagione perchè i fattori imponderabili (che spesso si traducono nella parola CULO) hanno un forte impatto, tant’è che una squadra dai mezzi e dalle rose spropositate da dream team come il Real sono anni che non la vince, e tanti vorrebbero mettere la squadra “B” in campionato ed i titolari in champions??? e poi, se succede che sbagli mezz’ora, magari giocando bene e prendendo pali e traverse mentre il tuo avversario fa un tiro in porta che dopo 3 deviazioni finisce in porta e passa il turno che si fa???? zeru tituli???
      Per me il campionato deve essere sempre il primo obiettivo, perchè, essendo basata su tante partite, è la competizione dove ha meno influenza il culo (che tra l’altro noi in Europa non abbiamo mai avuto); poi si prova a fare meglio possibile in champions, dove se le congiunzioni astrali (E SOLO QUELLE) sono favorevoli puoi arrivare in finale (Dortmund lo scorso anno ed Atletico quest’anno) e persino vincere, come capitato al Chelsea di Di Matteo (…facendo catenaccio e contropiede, altro che 433, 4231, 352 e menate simili).
      In ogni caso, con la pressione che tutti quelli che sono ossessionati da sta c..o di champions dei miei cog..oni mettono puntualmente sulla squadra (pressione che si avverte nettamente ad ogni uscita europea), non la rivinceremo mai sta c…o di champions, come è stato anche quando avevamo la squadra nettamente più forte (vedi finali con Amburgo, Borussia Dortmund e Milan).
      Se Conte dovesse andare via è proprio perchè conosce sta stramaledetta incomprensibile ossessione che pervade molti tifosi per sta c…o di champions; le sue parole sono state charissime in tal senso e, purtroppo, ha pienamente ragione visti i commenti isterici che si leggevano all’indomani dell’eliminazione con il Benfica.
      Porca di quella grandissima tr..a e prendetela più leggera con sta c..o di champions !!!!!!!!!!!!!!!

  10. Due domande:
    1. non aveva detto l’anno scorso Agnelli che quest’estate sarebbe stata la volta buona per i famigerati TopPlayer?
    2. non è che in fase di trattativa tra Juventus e Borussia (con Toro) escluso non si fosse parlato solo di Immobile ma anche di uno scambio di allenatori (guarda caso con figura di allenatore simile ma desiderosi di nuovi stimoli)?

  11. Ma un azionariato popolare voi come lo vedreste?

    • sono pienamente d’accordo

    • Anelo quest’idea “utopica” da decenni: sarebbe bellissimo non avere più gli Agnelli tra le scatole…in tutti i sensi !!!

      • Enrico Ferrante

        Un azionariato popolare sarebbe un sogno…magari, attraverso un’opportuna Fondazione che elegga un consigliere nella FC Juventius.
        Ma un sogno nemmeno tanto irrealizzabile sarebbe il benedetto WEB CHANNEL cui, a pochi euro mensili, ogni tifoso bianconero si abbonerebbe…e quanti denari entrerebbero in cassa?
        I sogni son belli…chissà il risveglio?! Vedremo.

  12. Ecco i miei due cents: probabilmente Conte vuole delle garanzie “ufficiali” da parte della società anche nel caso in cui il prossimo anno non vinca nulla. Sappiamo (e sa ) benissimo che il gruppo è bello spremuto e per di più ci sono i mondiali, quindi la possibilità di ripetersi anche in campionato sono più basse. Per la coppa il discorso è già noto, a meno che come detto su, la società non dedida di svenarsi e lo ponga come obiettivo primario…Se il suo desiderio fosse di andar via non credo farebbe tutte queste pantomime, lo direbbe e basta…e per andare poi dove? Barcellona(molto improbabile…) o piu probabilmente Monaco(principato, ma in CL è un outsider peggio della Juve) oppure lo United (ma non giocherà le coppe al pari di un milan qualsiasi…) Le altre al momento sono ben salde o quasi…A meno che non voglia allenare i cartonati.. 🙂 🙂

  13. personalmente sono riconoscente a Conte per quanto ha fatto dimostrando grandi qualità ma spero non si dimentichi quanto ha ricevuto in termini di sostegno dall Società pertanto in questo momento come juventino mi preme si ponga fine alla telenovela e professionalmente, se veramente ne ama i colori sia chiaro e decida se va o resta.
    Sento parlare di scambi di nuovi arrivi e tutto ciò senza sapere chi guiderà la squadra il prossimo anno e d è un giocino piuttosto pericoloso.
    Nelle dichiarazioni post partita l’unica cosa chiara che ha detto è che per eventualmente continuare la società dovrebbe praticamente certificare che non si punta a determinati obiettivi; ma quando mai, l’impressione è che la società sia ampiamente in grado anche grazie ai giocatori controllati, di potere essere potenziata e migliorata; non dimentichiano che questi tre anni sono stati molto logoranti e che alcuni giocatori hanno imbroccato decisamente la parabola discendente e per non fare la fine Inter post triplete bisogna provvedere per tempo, tuttavia è inutile sognare ad occhi aperti la societa non ha la cpotenzialita, almeno attualmente per corrispondere assurdi contratti annuali.
    Mi ha dato fastidio l’accenno di Conte al fatto che consapevole della crisi che attanaglia l’Italia non ha avanzato alcuna richiesta monetaria, ti pare?, altra occasione persa per tacere; tutti gli attori del mondo pallonaro, per decenza, non dovrebbero nominarli nemmeno i soldi!
    Si sento nomi folcloristici per l’eventuale successore: Allegri, perchè nò Prandelli e chi per essi; personalmente non ho intenzione, come fa qualcuno, di idolatrare nessuno e la Juve comunque resta! tutalpiù posso prendermi un anno sabbatico io.

  14. BRAVI INTELLIGENTONI…..pensate che con allegri o spalletti arriveranno giocatori e vinceremo ancora con quella rabbia che ci mette conte nei suoi giocatori BRAVI INTELLIGENTONI vi sbagliate di grosso LUI SOLO LUI PUO’ farti vincere un capionato sopra i 100 punti spappolare tutti i record possibili ed inimmagginabili SOLO LUI prende un giocatore come padoin lo mette di fianco a pirlo è lo rende il vicevidal. LUI vuole vincere la champions è gliene state dando una colpa? Dopo 3 anni 3 scudi di fila ma cosa cazzo volete di più, a si volete allegri scusatemi allora o sbagliato sport.
    La juve non vuole togliere + di 20ML quest’anno vuole campare di rendita con le cessioni, ELKANN SE NE FOTTE DELLA JUVENTUS SPA IN BARBA AGLI AZIONISTI, io disdico tutto ad iniziare di SKY poi disdico la MEMBERSHIP juventus ritiro i titoli acquistati della juve in borsa

    • Infatti solo lui NON poteva NON vincere con il Copenaghen e per 2 volte contro i turchi, 10 e lode in campionato (mediocre) e 5 in europa, a già i turchi sono un top club

      • Sono anni che combatte contro marotta ed elkann per avere in rosa UN CAZZONE DI ESTERNO ma non glielo hanno mai comprato ti dice qualcosa? Conte l’ha volute perdere quelle partite per far capire che in europa non basta una rosa fatta da marotta ma serviva una squadra fatta dall’allenatore PERCHE’ RICORDATI CARO MIO LORENZO CHE SENZA CONTE SARESTI STATO TU IL PRIMO AD ESSERE PRESO IN GIRO PER ESSERE ARRIVATI ANCORA AL SETTIMO POSTO. Il mister ha solo la colpa di aver creduto a babbo natale elkann che invece si raccoglieva i regali senza darne nessuno.

        • ti ricordo che CONTE ha messo parola per farsi comprare 2 giocatori, uno è GIOVINCO 20 ml l’altro è OGBONNA 15 ml (13 + metà IMMOBILE) secondo me è meglio che allena senza mettere bocca per il mercato per quanto riguarda l’esterno tutti puntavano sulla guarigione di PEPE e non mi risulta che aveva chiesto esterni e visto i 2 nomi sopra e meglio così

          • Dimenticavo, quella che a voluto perdere volutamente contro le 2 squadre top in CL vai a raccontarle ai sordi

      • …la partita con i Danesi che tanti europeisti sbandierano come peccato capitale di Conte, è la dimostrazione pratica di quanto sia sbagliato puntare su una competizione come la champions, perchè succede che tu fai 350 tiri in porta e, un po’ sei impreciso tu (ci sta, anche i supercampioni a volte sbagliano delle occasioni incredibili) e un po’ (tanto) dall’altra parte trovi un portiere che, in serata di grazia, para tutto, anche l’imparabile. Poi magari succede che lo stesso portiere in un’altra partita contro un’altra squadra al primo tiro in porta, piuttosto innocuo, faccia una papera colossale. Fosse successo al contrario (papera colossale del portiere Danese al primo tiro subito con noi e parate megagalattiche su tutti i tiri con il Real, magari sarebbe successo che incredibilmente gli Spagnoli venissero via dalla Danimarca con un pareggio e noi con una vittoria).
        Con i Turchi, poi, abbiamo preso 2 gol all’andata su errori dei singoli (Bonucci ed Isla), per cui mi chiedo cosa c’entrino Conte e gli schemi. Magari c’entra molto di più la pressione esagerata dell’ambiente sulla squadra per sta c..o di champions dei miei cog…oni, pressione che non fa certo giocare con la necessaria tranquillità (se si perde si sa già da prima che anche uno scudetto vinto macinando record non basterà, perchè la champions….)

  15. Se conte volesse veramente stare con noi 20 anni potrebbe ma è lui che non vuole, sennò non si spiega ogni anno sempre la stessa tiritera non so cosa farò,, vedremo qualcosa che mi intriga, anno sabbatico no, sta già ringraziando tutti si vede che vuole andare, non riuscirebbe a sopportare annate storte e in 20 anni si sa che capitano anche quelle …cmq campa solo scuse per andarsene o per farsi comperare il mondo ed è un incoerente perchè fino a quando doveva spremere i giocatori li osannava… i miei giocatori sono i migliori al mondo non li cambierei con nessuno e leccate varie adesso che tutto è finito e non c è più niente da VINCERE, nell intervista dice…i tifosi oggi vincono lo scudetto domani vogliono la champions , ma io dico con chi la vinciamo la champions ?!!con quali mezzi!!?…questo dice conte come dire ndo vado co questi… OK da tifoso dico a conte hai ancora 1 anno di contratto se non 2 se sei capace dimostri come sta facendo simeone all atletico che si può fare una grande champions senza tutti sti campioni, che poi con quattro innesti ad hoc siamo da finale basterebbe puntare tutto sulla champions senza avere l obbligo di primato in campionato e andare a giocarsele con giocatori freschi e allenati e per me la finale la facciamo perchè su gare di 180 possiamo dire tantissimo visto che con il real di ronaldo e bale che ne hanno rifilati 3 se non 4 a tutti siamo usciti a testa altissima pur puntando sul campionato e poi se non si riesce per sfiga pazienza quante finali perse e siamo ancora qui ma è inutile e anche irritante per il tifoso sentire tutte ste pantomime ogni anno…conte si lamenta del tifoso che pretende ma quando non sono riusciti a imbucarne nemmeno una in casa con la bellafica nessuno li ha fischiati anzi ho sentito solo applausi anche se me li sarei mangiati secondo me conte legge troppi giornali e l italia italiota con i suoi giornalai e le sue polemiche e la sua giustizia antisportiva gli sta giustamente stretta e se ne vuole andare e da vincente e da sto punto lo capisco ma almeno non campare altre scuse vai con dios e amen

  16. “gli uomini passano ma la Juve rimane….” bella questa frase, ma andrebbe integrata con “anche se la Juve vincente è sempre stata fatta da grandi uomini”! E Antonio è uno di questi!

  17. Chi tra voi parla di Klopp, Simeone e delle loro rispettive squadre ha il mio appoggio ed ha ragione da vendere.
    Non avrei mai pensato di stare dalla parte della società e “contro” Conte. Da quando, come si dice dalle mie parti, siamo l’ultima mondezza del secchio?

  18. 1986-1994, 8 anni di buio quasi fitto in fatto di vittorie, tranne mi sembra una coppa Italia o una coppa uefa, sotto la gestione Boniperti-Agnelli. Chi contesta i Peluso o i Padoin vada a leggersi quelle formazioni. 2006-2014 altri 8 anni, ma con un fardello di danni provocati da FARSOPOLI del peso di 450 milioni senza contare il danno d’immagine. La Socieà Juvenus F.C. ha saputo rigenerarsi, costruendo uno stadio di proprietà, unica in ITALIA e acquisendo un terreno per importanti infrastrutture. Ha sanato un bilancio disastroso, che avrebbe ammazzato chiunque. Ciononostante hanno costruito una squadra vincente, 3 scudetti consecutivi con record battuti a ripetizione, fornendo tra l’altro l’ossatura della nazionale, come da sempre. Conte ha contribuito senz’altro a queste vittorie, ci mancherebbe, ma ha trovato una società disponibile nei limiti del possibile a costruirgli una squadra ” forte” e vincente. Ora vuole un budget di 100 milioni per giocatori che verrebbero in Italia solo per una montagna di soldi. Un’esempio: chi glielo fa fare a Di Maria di lasciare il Real o aMandzukic di lasciare il Bayern se non per una montagna di soldi ? Quello che mi ha deluso di Conte è che queste cose le sa e oggi tratta la Juve come un Sassuolo qualsiasi, cioè dice che questa Juve non andrà da nessuna parte, cioè una squadra che ha appena fatto 99 punti e può arrivare a 102 è da buttare, almeno per 6/7 undicesimi e invade tv e giornali a dire quanto lui è bravo e quanto in società siano cattivi a non mettergli 100 milioni a disposizione. Non so come andrà a finire, ma personalmente gli avrei già dato il benservito, di special one in giro ce n’è già uno e basta e avanza!

    • Sono pienamente d’accordo con te, poi bisogna dire che se oggi la JUVE non può fare un certo mercato la colpa è anche sua che ci ha fatto eliminare dalla CL bastava passare che sarebbero entrati dalla UEFA 60 ml che sommati a quelli che oggi possono spendere potevano arrivare ai 90-100 ml. comunque spero sempre che rimanga. Forza JUVE

    • Capitan Sparrow

      Il più grave difetto di Conte è che vuole riportare la Juve ai livelli di prima di Calciopoli, e vorrebbe giocare a testa alta con le grandi europee, come all’epoca in cui con lui giocavano Del Piero (autore, fra le altre, del gol che ci fece vincere l’Intercontinentale), Trezeguet, Davids, Zidane, Nedved, Camoranesi, Thuram, Cannavaro, Zambrotta, Pessotto ecc.; la società non ci pensa neanche lontanamente. Partito Conte, torneremo nella mediocrità perché i programmi della società non possono offrire nulla più della mediocrità. Al di là di chi sostituisca Conte, il nuovo tecnico avrà a disposizione giocatori a fine carriera o modesti. Proprio quello che Conte, da due anni, sta cercando di evitare alla Juve.

  19. Che stia cercando di sfruttare l’attuale posizione di vantaggio per chiedere di più, non solo come compenso ma anche come strumenti per vincere, ci sta, non capisco invece dove altro possa andare.
    La Juve è uno dei primi dieci fatturati in Europa, ha una grande storia, una dirigenza che ha messo a tacere tutte le critiche con i fatti, una proprietà legata dal dna alla juventinità, è in una fase crescente, volendo può vendere un paio di pezzi pregiati e cambiare mezza squadra puntando su giovani di primo livello e far partire un ciclo nuovo.
    Il calcio in Italia è stressante? Ma che cazzo Conte ha giocato qualche annetto nella Juve mica cade giù da un pero scoprendo un mondo nuovo.
    Il Real per arivare dove è arrivato l’A Madrid ha speso min 150 mln a mercato per 10 anni, credo che Conte potrebbe arrivare tranquillamente dove è arrivato l’Atletico di Simeone o il Dortmund di Klopp. Nessuno è così stupido da esigere che vinca subito la CL o che da quest’anno in poi vinca per sempre il campionato.Se vuole dimostrare di essere un grande deve rimanere alla Juve e dimostrare che contro i Danesi e i turchi è stata davvero la sorte e non gli errori a farci uscire.

  20. Non è vero che Conte chieda investimenti da 100 milioni… ha detto chiaramente che è consapevole che certe cifre non si possono spendere e che non ha mai chiesto cose del genere alla società… che poi voglia andare altrove sia per motivi economici e per ritrovare nuovi stimoli ci sta… la cosa migliore è che sia lui che la juve si parlino chiaro e poi altrettanto chiaramente (e velocemente) ci dicano cosa han deciso senza far troppi teatrini davanti alle telecamere.

  21. Per me conte ha ragione perché se ci pensate in questi 3 anni la Juventus ha fatto cose incredibili visto il reale potenziale della squadra.. in Europa il gup con le altre Big europee è troppo evidente, troppo marcato. Bisogna dare grandi meriti a questo allenatore che ha saputo trasformare una buona squadra in una grande in Italia..I meriti vanno anche alla società che nonostante il budget ridotto sono sempre riusciti a fare un buon mercato. Ora però visto gli evidenti limiti che ha questa squadra in Europa serve qualcosa di più di giocatori Low cost (che sono sempre ben accetti) servono quei giocatori che in campo europeo facciano la differenza. Per farmi capire meglio questa squadra non ha bisogno di altri buoni giocatori perché ne ha già tanti in rosa, ma servono veri fuoriclasse che ti consentano di giocartela alla pari con i vari rea, bayern, barca ecc.

  22. Enrico Ferrante

    Io analizzo la situazione da entrambe le parti cosi, sebbene, Conte faccia bene ad esprimere il proprio pensiero e disegni un nuovo progetto per un eventuale futuro bianconero la Società, d’altro canto, fa bene ad avanzare a piccoli passi per non compromettere un bilancio che è “quasi” sano ma NON florido (e dopo DUE ricapitalizzazioni qualcuno dovrebbe spiegar qualcosa…) tuttavia, mi pare di riscontrare una visione di breve termine nella Società bianconera perché se i parametri zero di qualità vanno bene è pur vero che l’età media della rosa è elevatissima ed il monte ingaggi pure, ossia, occorrerebbe investire in giovani calciatori di qualità.
    Tali giovani la FC Juventus li avrebbe anche: Gabbiadini, Berardi, Fausto Rossi i più pronti per la Serie A ed altri come Masi, Zaza, Rugani, Magnusson, Leali pronti a portar qualche denaro nelle casse sociali attraverso scambi adeguati e lungimiranti (NON come pare per pagare errori passati, vedi Isla…).
    La strada da seguire, a mio avviso, resta quella già tracciata dal Borussia Dortmund: lavorare con giovani calciatori e nel medio periodo cominciare a liberarsi dei calciatori più anziani e pagati…non disdegnare il player trading e, soprattutto, trovare l’allenatore adeguato che, poi, già abbiamo, ossia, Conte se davvero desidera abbracciare un progetto di amplissimo respiro.
    Un progetto a breve periodo caricherebbe solo la Società di contratti onerosi (Evra sarebbe una follia, a 33 anni…) mentre una visione più ampia permetterebbe il rilancio definitivo anche in Europa…se, poi, il progetto fosse illustrato anche ai tifosi, nessuno si lamenterebbe, anzi…vedremo come finirà questa telenovela.

  23. Caro Conte è troppo facile vincere comprando i giocatori più forti,a te che piacciono le sfide come dici xkè nn provi a vicere solo con alcuni innesti , comunque se questa deve essere una scusa puoi anche andare da un’altra parte ma non dire di essere attaccato alla maglia della Juve, detto questo ti dico che la Juve resta gli uomini cambiano.Non mi venire a dire che i soldi non contano , l’unica persona che ha detto questo è soltanto una il nostro capitano ALESSANDRO DEL PIERO.

  24. la società sbaglia, certamente tutti non sarà possibile acquistarli ma se si pensa che con nani e qualche giovane la Juve sia più forte, Agnelli e Marotta sbagliano. Lasciar andare via Conte è uno sbaglio anche se in Europa qualche errore lo ha fatto.

    • penso che conte debba fare qualche mea culpa in europa…l’abbiamo persa non perchè non c’era la squadra ma perchè sono state scelte sbagliate sue (Vucinic per dirne una)
      quindi inizio a pensare che sia solo una scusa…campagne acquisti faraoniche non ce ne possiamo permettere, gli innesti bastano per essere una outsider in europa, il che non è poco visto che in finale non ci arrivano sempre le multimilionarie…se poi vuole allenare il Real Madrid lo dica pure…a me dispiace che vada via, ma se deve entrare in conflitto con la società e fare i cambi del tipo esce Licht entra Motta per dispetto, allora è meglio che vada altrove…ma continuo a dire che non si può pretendere quanto lui pretende in Italia in questo momento…se gli permettono di cambiare modulo con Nani dovrebbe già esserne grato, se gli prendono un buon centrale pure…non può chiedere quei tipi di acquisti, perchè dimentica pure la volontà del giocatore…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi