Juventus, Conte in conferenza stampa: "Punterò su chi ha vinto due scudetti" | video | JMania

Juventus, Conte in conferenza stampa: “Punterò su chi ha vinto due scudetti” | video

Juventus, Conte in conferenza stampa: “Punterò su chi ha vinto due scudetti” | video

[dailymotion width=”620″ height=”370″]http://www.dailymotion.com/video/x1398wf_www-juvenews-eu-conferenza-buffon-conte-supercoppa-italiana_sport[/dailymotion] La Supercoppa Italiana non ha una favorita: lo dice il tecnico della Juventus, Antonio Conte, che domani sera allo stadio Olimpico di Roma contenderà il trofeo alla Lazio, vincitrice della scorsa edizione della Coppa Italia. Il tecnico dei campioni d’Italia, ha tenuto oggi a Roma la conferenza stampa di rito della vigilia, …

[dailymotion width=”620″ height=”370″]http://www.dailymotion.com/video/x1398wf_www-juvenews-eu-conferenza-buffon-conte-supercoppa-italiana_sport[/dailymotion]

La Supercoppa Italiana non ha una favorita: lo dice il tecnico della Juventus, Antonio Conte, che domani sera allo stadio Olimpico di Roma contenderà il trofeo alla Lazio, vincitrice della scorsa edizione della Coppa Italia. Il tecnico dei campioni d’Italia, ha tenuto oggi a Roma la conferenza stampa di rito della vigilia, tornando sugli scontri con i biancocelesti dello scorso anno:

“Lo scorso anno, sia in campionato che in Coppa Italia, penso che la Juventus meritasse molto di più e abbiamo vinto qui a Roma 2-0 – dice il mister – . Detto questo, complimenti alla Lazio che ha ottenuto anche due pareggi e una vittoria. Mi fido ciecamente dei miei ragazzi, perché non dimenticherò mai che mi hanno reso un tecnico vincente, conquistando due scudetti nei miei primi due anni alla Juve. Sceglierò la formazione in maniera serena, affidandomi in maniera prepotente a chi ha vinto lo scudetto”.

Una battuta, poi, sul ‘caso’ Llorente, montato ad arte da certa stampa:

“Llorente? Si sta cercando di creare un caso che mi fa sorridere… Lo conosciamo bene, abbiamo avuto la bravura e la fortuna di prenderlo a parametro zero. E’ arrivato da poco in Italia e viene da una stagione di inattività. E’ come se fosse stato infortunato per un anno ed è normale che trovi delle difficoltà. Sta lavorando tanto, cercando di entrare nella nostra mentalità, di assimilare il nostro sistema di gioco e migliora giorno dopo giorno. Per me questa è la cosa più importante.”, ha detto ancora Antonio Conte.

La preparazione estiva è stata molto dura per i bianconeri, che nel corso delle amichevoli estive hanno mostrato una forma tutt’altro che brillante. I tifosi si sono preoccupati per le sconfitte? Conte non ne fa un dramma:

“Se il problema è non aver vinto una partita in America, ribatto che c’è sempre una prima volta e magari sarà domani… La vittoria non deve esaltare e la sconfitta non deve deprimere. Siamo uomini di sport e abbiamo l’esperienza per non farci condizionare da questi risultati”.

Infine, il ringraziamento alla Roma, che ha messo a disposizione della Juventus i campi di TRigoria per allenarsi:

“Lancio una proposta: quando vengono a giocare contro il Torino, li potremmo ospitare a Vinovo per ricambiare la cortesia”, conclude il tecnico bianconero.

Di fianco a Conte, in conferenza stampa è presente capitan Gigi Buffon:

“Siamo carichi e determinati – dice il numero uno della Juventus -. La Lazio si è sempre dimostrato un avversario importante e negli ultimi anni ha portato a casa risultati notevoli. Abbiamo un grande rispetto per questa squadra. Se la Juve è più forte dello scorso anno? Se lo sarà lo vedremo più avanti. Gli sforzi della società sono stati importanti e ci hanno permesso di crescere ancora. Sulla carta abbiamo una rosa migliore rispetto agli anni passati. Questo però lo dovrà dimostrare il campo e il nostro atteggiamento quotidiano, la nostra predisposizione al sacrificio. Quando ci sono partite secche, non c’è rischio di appagamento da parte di nessuno. Il discorso di Trigoria? Gesto di grande sportività e civiltà da parte della società Roma che onora lo sport. Noi sapevamo che non eravamo a casa nostra e quindi ci abbiamo messo ancora più rispetto. Sono contento che il giorno che loro verranno a Vinovo, si comporteranno allo stesso modo. Non è che io a Trigoria mi sono messo ad urinare nell’armadietto del mio amico Francesco Totti…”.

Un commento

  1. Mi fa già piacere che lo chiama Llorente e non L’Oriente 🙂

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi