Juventus | Conferenza stampa Llorente | Video

Juventus, conferenza stampa Llorente: “Attenzione a Milan e Inter” [Video]

Juventus, conferenza stampa Llorente: “Attenzione a Milan e Inter” [Video]

Juventus, conferenza stampa Llorente, la prima della stagione 2014-2015. La Juve si è ritrovata oggi per il ritiro a Vinovo e tocca all’attaccante spagnolo Fernando Llorente presentarsi per la prima volta davanti ai giornalisti. Inevitabilmente, le prime domande sono state sul Mondiale di Brasile 2014: “Il mondiale è stato emozionante, grande finale, forse la Germania …

Llorente-conferenza-stampa-2014Juventus, conferenza stampa Llorente, la prima della stagione 2014-2015. La Juve si è ritrovata oggi per il ritiro a Vinovo e tocca all’attaccante spagnolo Fernando Llorente presentarsi per la prima volta davanti ai giornalisti. Inevitabilmente, le prime domande sono state sul Mondiale di Brasile 2014: “Il mondiale è stato emozionante, grande finale, forse la Germania ha giocato meglio di tutti, complimenti a loro. La Spagna? Sono stato fuori ed è stata dura vedere i miei compagni in quella situazione, ho tifato per i miei compagni, dobbiamo imparare da questa sconfitta”.

Nonostante le voci di mercato che lo avrebbero voluto al Barcellona o all’Atletico Madrid, Llorente è rimasto in bianconero per vincere ancora dopo la strepitosa annata scorsa:

Sono molto contento di essere rimasto alla Juve, spero di fare un’altra grande stagione, se è possibile meglio dell’ultima, mi piacerebbe rimanere il più possibile. Morata? E’ un grande giocatore, classe 92′, molto giovane ma ha già fatto grandi cose, anche se non ha avuto la possibilità di giocare molto al Real, vediamo cosa succede, se arriva alla Juve.

Il ‘Re Leone’ è stato uno dei primi a rimettersi al lavoro, iniziando ad allenarsi diversi giorni prima rispetto ai compagni rientrati solo oggi:

Volevo tornare ad allenarmi un po’ in anticipo – ammette – per essere pronto quando inizia la stagione… farò qualsiasi cosa mi chieda il mister. Dobbiamo lavorare tantissimo in allenamento per giocare al meglio. Il 4-3-3? Per me è lo stesso, l’importante è giocare per aiutare la squadra, facendo tutto quello che mi chiede il mister. La Serie A è un campionato difficile – conclude – , la Roma ci è stata sempre vicina lo scorso anno e quest’anno si migliorerà, il Napoli sta facendo bene da qualche anno, il Milan ha un nuovo progetto con Inzaghi e c’è da considerare anche l’Inter.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi