Juventus - Chievo 3-1 | Le interviste a Bonucci e Llorente

Juventus – Chievo 3-1: parlano Bonucci e Llorente

Juventus – Chievo 3-1: parlano Bonucci e Llorente

La Juve torna a vincere e seppur con qualche sbavatura, ricorda al campionato chi è che comanda. Contro il Chievo, dunque, sono più i segnali positivi che quelli negativi, come rimarca a fine gara Leonardo Bonucci: “E’ la dimostrazione che qualsiasi partita si può riaprire, anche con un gollonzo, in una gara in cui il …

llorente-chievo-juventusLa Juve torna a vincere e seppur con qualche sbavatura, ricorda al campionato chi è che comanda. Contro il Chievo, dunque, sono più i segnali positivi che quelli negativi, come rimarca a fine gara Leonardo Bonucci: “E’ la dimostrazione che qualsiasi partita si può riaprire, anche con un gollonzo, in una gara in cui il Chievo non ha fatto nulla. Bisogna mantenere sempre alta  la concentrazione, è questo che il mister ha voluto ripeterci per tutta la settimana. Meno male che si è rivista la Juve aggressiva e affamata degli ultimi anni”.

Contro i veronesi Conte ha dovuto schierare una difesa inedita, ma tutto sommato è andata bene:

“Martin e Angelo sono pronti, rappresentano un valore aggiunto della Juve. Qui la rosa è ampia e chiunque scenda in campo si dimostra all’altezza della situazione. Chi è stato chiamato in causa ha risposto presente: è questo il gran segreto della Juve, tutti sono all’altezza di indossare questa maglia”, prosegue Bonucci.

I fischi a Giovinco? Ovviamente Bonucci sta con Conte e difende il compagno di squadra:

“Il gesto dell’allenatore è il simbolo di quello che significa Giovinco per la squadra. Seba è un valore aggiunto e noi siamo con lui. Anche oggi ha giocato una buonissima partita, ha fatto quanto chiedeva il mister. E’ normale che possa rimanerci male, ma Seba rimane un grandissimo giocatore e darà sempre le risposte giuste sul campo. Qui alla Juve il gruppo è unito e forte”.

Infine una battuta sullo striscione relativo al «bagno di umiltà»:

“Certi episodi devono farci capire dove migliorare. I tifosi sono sulla stessa linea d’onda del mister: tutti vogliamo continuare a vincere”.

Ora sotto con l’Europa League…

“Dobbiamo far bene – conclude Bonucci – , la vittoria in Europa manca da diversi anni alla Juve. Abbiamo la possibilità di finire l’anno con due grandi traguardi da portare a casa”.

Decimo gol in campionato, dodicesimo stagionale, non può che essere soddisfatto a fine gara Fernando Llorente:

“A un certo punto  la gara con il Chievo si è fatta difficile – dice lo spagnolo – , è subentrato in noi un po’ di dubbio sul 2-1, ma con il terzo gol tutto è tornato a posto. A volte non c’era la velocità di altri giorni,  ma era importante vincere. Il mio gol è di fisico. la carica si sente, in queste partite, la forma va e viene, noi abbiamo fatto un bel lavoro e sono contento per la squadra. La concorrenza aumenta con Osvaldo, l’importante è fare gol per me perché aiuto la Juve e aumenta la mia fiducia. La dedica del gol? Per la mia famiglia, gli amici, la mia fidanzata”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi