Juventus | Chiellini | "Mai con un’altra maglia"

Juventus, Chiellini: “Voglio chiudere con questa maglia”

Juventus, Chiellini: “Voglio chiudere con questa maglia”

Giorgio Chiellini vuole smettere di giocare a calcio con la maglia della Juventus: “Spero che quella bianconera sia la mia ultima squadra, vorrei chiudere qui la mia carriera calcistica”. Il difensore bianconero, da quasi 10 anni a Torino, è intervenuto oggi ad un evento per il decennale di “Piazza dei Mestieri”: è stata l’occasione per …

chiellini-Juventus-malmoeGiorgio Chiellini vuole smettere di giocare a calcio con la maglia della Juventus: “Spero che quella bianconera sia la mia ultima squadra, vorrei chiudere qui la mia carriera calcistica”. Il difensore bianconero, da quasi 10 anni a Torino, è intervenuto oggi ad un evento per il decennale di “Piazza dei Mestieri”: è stata l’occasione per giurare fedeltà alla Vecchia Signora e per spiegare cosa sia cambiato negli ultimi mesi, dopo la fine dell’era Conte e l’avvento di Allegri.

Ci ha sorpreso il cambio in panchina – ammette – , ma eravamo consapevoli che il rapporto tra Conte e la Juventus non sarebbe durato per sempre. Si è creato subito un ottimo feeling con Massimiliano Allegri, ci siamo messi a disposizione per continuare un percorso iniziato negli anni scorsi e vincere qualcosa a fine anno.

In campionato cinque vittorie su cinque e difesa ancora imbattuta. Ora c’è da affrontare l’Atletico Madrid in Champions League: probabilmente sarà la gara della verità, prima dello scontro diretto in campionato con la Roma:

Adesso affrontiamo l’Atletico Madrid e la Roma, sarà una settimana importante, speriamo di continuare a fare bene. Coman? Ha sorpreso tutti. Non pensavo fosse già così forte, pronto e sveglio: ha fisico, tecnica e astuzia per giocare già con gli adulti ad alto livello. In Italia il giocatore più forte che ho affrontato è Ibra – evidenzia – , da solo sposta gli equilibri”.

Parentesi nazionale, il top per Chiellini è stato Lippi, che ha vinto anche tutto sulla panchina della Juventus:

L’Italia che ha vinto il Mondiale nel 2006 è la più forte degli ultimi anni, chi vince è sempre più forte. Lippi e Bearzot hanno fatto la storia, saranno ricordati per sempre, speriamo di esserlo anche noi un giorno, ma non sarà facile. L’ultimo Mondiale è andato male per tutti, un giocatore in più al posto di un altro non avrebbe cambiato le cose; lo dimostra il fatto – conclude – che un campione assoluto come Cristiano Ronaldo è uscito al primo turno.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi