Juventus-Catania | Intervista post partita ad Antonio Conte | Video

Juventus-Catania 4-0, Conte: “Creato tantissimo” | Video

Juventus-Catania 4-0, Conte: “Creato tantissimo” | Video

Juventus – Catania 4-0, parla Conte. Il tecnico bianconero è soddisfatto della prestazione dei suoi, ma chiede più freddezza sotto porta

Juventus v Calcio Catania - Serie ASeconda vittoria consecutiva per la Juventus e seconda gara senza incassare gol: dopo il 2-0 al Genoa, infatti, i campioni d’Italia rifilano un netto 4-0 al Catania e guardano con più ottimismo al prosieguo della stagione. Non può che essere soddisfatto il tecnico bianconero Antonio Conte: “Sono due prove positive. Serviva non prendere gol per due gare di fila – dichiara a ‘Sky Sport’ nel post-partita -, abbiamo preso solo 20 gol il primo anno e 22 il secondo. Ora siamo già a 10, cosa insolita visto che la difesa è stata la nostra arma migliore. C’era da scrollarsi di dosso le due sconfitte particolari di Firenze e Madrid, oggi bene per il risultato ma dobbiamo fare meglio. Non è semplice ogni tre giorni, bene per la vittoria netta e ora pensiamo a Parma”.

Sugli scudi, ancora una volt,a Carlos Tevez, ma Conte evidenzia la prestazione di tutta la squadra:

“La Juventus quando gioca crea sempre tantissimo in zona gol, a volte le sfruttiamo a volte siamo troppo precipitosi o sfortunati. Alla fine ho chiesto a Giovinco se Andujar ce l’avesse con lui… Carlos è un generoso e freddo in area, è bravo a sfruttare le occasioni”, prosegue il leccese.

Dopo aver battuto il Genoa e il Catania, ora la Juventus è attesa da impegni ravvicinati con Parma e Real Madrid:

“Questa era la quarta gara in dieci giorni. Sabato giocheremo a Parma e poi ci sarà il Real – continua Conte a sky -, così l’intensità non può essere sempre massima. Bisogna essere bravi e intelligenti, oltre che organizzati, per usare la nostra qualità per portare a casa punti”.

Dopo la Champions ci sarà il big match contro il Napoli:

“Giusto. Tre impegni probanti, non sarà facile ma con le rotazioni stiamo recuperando. Davanti abbiamo qualche defezione, sta tornando Quagliarella e Giovinco ha recuperato dopo le infiltrazioni. Lichtsteiner speriamo di riaverlo prestissimo. Giovinco titolare a Parma? Lui sta bene, come già detto, e anche psicologicamente è in crescita. Il pubblico lo sta incitando, ha bisogno di sentire il calore essendo cresciuto nel vivaio, ed è un vanto per noi”.

Poi una considerazione su Pirlo candidato al pallone d’oro 2013:

“Questo la dice tutto sulla sua carriera. E’ inevitabile che lui, Vidal, Marchisio e Pogba vanno ruotati per fare queste partite. E’ insostuibile – conclude Conte – ma capiterà di nuovo che dovrà riposare”.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

5 commenti

  1. Capitan Sparrow

    Vorrei spendere una parola per De Ceglie. Abitualmente seguo la Primavera in TV ogni volta che posso. Al ragazzo viene richiesto di coprire tutta la fascia facendo sia la fase offensiva che quella difensiva, ma nasce come esterno alto di centrocampo, che fa della corsa e del cross i suoi punti di forza; in altre parole, come dice Rem17, è un’ala come ai vecchi tempi. In questo momento è l’unico esterno in grado di mettere in area dei cross accettabili. Mi dispiace sentire dei fischi per un ragazzo cresciuto nelle giovanili bianconere; uno di noi, con la Juve nel sangue. E un buon giocatore, se impiegato in un modulo a lui congeniale.

  2. Vidal deve assolutamente riposare col Parma …. ieri sera si vedeva che era gia’ stanco prima di giocare …. se vogliamo avere qualche possibilita’ col Real Madrid c’e’ bisogno di far riposare anche Tevez ….. pure Lorente l’ho visto stanco …. questo mezzo turnover di Conte non mi convince molto, rischiamo di fare una figura tipo col Bayer l’anno scorso …. sulla partita dico che il risultato e’ bugiardo, soprattutto nel primo tempo abbiamo fatto una partita molto sottotono da tutti i punti di vista … se giochiamo cosi’ col parma si torna con una sconfitta … forza juve

  3. Sinceramente mi dispiace aver vinto con un punteggio così largo, perchè stasera soprattutto nel primo tempo non abbiamo giocato bene (a differenza della partita col Genoa).
    Non mi riferisco alla grinta e all’intensità, è impensabile fare 50-60 partite all’anno tutte al massimo della carica. Mi riferisco agli errori di supponenza dei soliti noti: Isla perde sempre palla a meno che non si tratti di retropassaggi che so fare anch’io (nel secondo tempo il Catania manco pressava più e non ha avuto problemi), Bonucci oggi ha lanciato a rete due volte l’avversario, Vidal dopo il gol si è addirittura scusato col pubblico per la sua prestazione fino a quel punto (dopo è stato ineccepibile).
    Spero che la concentrazione si riveda già sabato col Parma!

    A me preoccupa soprattutto presentarci in Champions con Bonucci (l’alternativa sarebbe Ogbonna, figuriamoci).
    Ho visto il Real stasera, uno schiacciasassi, 7-3 alla malcapitata di turno, marcatori Ronaldo(3) Bale(2) e Benzema(2). In difesa lasciano parecchio a desiderare, ma in attacco sono devastanti!

  4. questa sera devo dire bravi tutti o quasi…!
    Bonucci inguardabile da 2 in pagella, ne ha combinate una quantità spropositata, e buon per noi che la sua scivolata non ci è costata cara, forza ragazzo visto che non sei un fuoriclasse limitati a fare almeno il minimo cioè le cose più semplici.

  5. Lasciando da parte giocatori eccezionali come Tevez e Pirlo (siete sicuri che Xabi Alonso sia meglio di lui?), vorrei fare una grandissimo plauso ai tre prodotti del vivaio.
    Marchisio finalmente aggressivo e moto perpetuo per 95min, l’incrocio è ancora lì che trema, avanti così.
    DeCeglie, finalmente ha giocato aggredendo l’avversario e sfruttando le sue caratteristiche (corsa e intensità) per trarne dei vantaggi. Mai fermo, si vede che non è a suo agio se deve fare il tiki taka, ma sul fondo per il cross a Llorente ci arriva anche 25 volte a partita, se viene servito. Un’ala come ai vecchi tempi.
    Giovinco, entra come dovrebbe entrare uno dalla panchina, subito sul pezzo, commette subito un fallo per recuperare una palla a centrocampo e riceve immediati complimenti dai compagni, cerca il gol in tutti i modi, fa’ segnare bonucci, meglio non potrebbe fare.

    E’ fondamentale per la Juve avere gente così determinata che gioca 95min a vita o morte. Solo così può dare continuità alle vittorie.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi